Scarico intasato, risolvi con questo disgorgante naturale e potentissimo

Quante volte capita di avere lo scarico intasato? Tante e a volte causano anche cattivi odori per questo andremo a vedere un metodo naturale e super potente.

Scarico intasato
Scarico intasato – donna.nanopress.it

Capita a tutti di sentire cattivi odori in casa e può succedere che la causa siano le tubate intasate. L’acqua non riesce più a scendere si stagna ed ecco che i cattivi odori invadono tutto l’appartamento. Spesso gli odori risalgono soprattutto dai lavelli, che sia quello del bagno o della cucina.

Quando si sentono questi cattivi odori provenire dai livelli o dallo scarico bisogna agire subito prima che il problema diventi poi più grave. La causa di questi problemi solitamente sono i residui che finiscono nelle tubature e che si fermano invece di proseguire il loro cammino.

Tra i residui possono esserci avanzi di cibo di piccole dimensioni o fondi di caffè che per sbaglio finiscono per scendere giù, questo nel lavello della cucina. Per quando riguarda il bagno spesso gli accumuli sono dovuti a sapone e capelli. Bisognerebbe quindi fare molta attenzione.

sturare il lavandino - cattivi odori
sturare il lavandino – cattivi odori – donna.nanopress.it

I materiali solidi infatti tendono a bloccare le tubature ma anche alcuni materiali liquidi come possono essere olio e grasso possono creare problemi. Questo perché la loro consistenza fa si che si appiccichino alle tubature intasandole e rilasciando poi anche un odore molto sgradevole.

Infatti proprio per quest’ultimo motivo l’olio come da norma andrebbe smaltito presso un eco-centro dopo che è stato raccolto in casa. Per il grasso che spesso viene rilasciato dai cibi potete invece pulire con la carta assorbente per evitare che vadano a finire nelle tubatura.

Per evitare che questo accada bisognerebbe utilizzare in cucina dei tappi in grado di bloccare i resti, stessa cosa anche in bagno. Ma andiamo ora a vedere come ricorrere ai rimedi quando è già successo.

tappo per lavandino
tappo per lavandino – donna.nanopress.it

Ecco come liberare lo scarico intasato

Anche i più attenti a non intasare le tubature dovranno gare una pulizia periodica almeno una volta al mese. In commercio ci sono molti prodotti appositi ma si può cercare di evitare questi pensando di usare prodotti naturali. Basta infatti utilizzare il bicarbonato di sodio e l’aceto.

Ad esempio potete mettere qualche paio di cucchiai di bicarbonato di sodio nel pozzetto e aggiungere poi 3 o 4 bicchieri di aceto bianco. Dopo aver atteso circa 15 minuti potete procedere gettando poi una pentola di acqua bollente. In questo modo i due prodotti più l’acqua bollente liberano un po’ dallo sporco.

sturare il lavandino con bicarbonato, aceto e acqua bollente
sturare il lavandino con bicarbonato, aceto e acqua bollente – donna.nanopress.it

È comunque importante però almeno una volta l’anno chiamare un esperto che faccia una pulizia più profonda per cercare di prevenire il problema. Ma andiamo ora a vedere come fare quando le tubature emanano cattivo odore e bisogna agire subito.

Il metodo più veloce è sicuramente la soda caustica che è infallibile per sturare le tubature. Basta versare il prodotto all’interno delle tubature e dopo dell’acqua bollente. Anche la soda però è inquinante quindi sarebbe meglio evitarla optando per aceto e bicarbonato, ma se questi non funzionano, rimane l’unica soluzione.