Bicchiere d’aceto nel frigo, lascialo lì prima di andare a letto: non smetterai più di farlo

I cattivi odori nel frigo possono essere un problema in casa, soprattutto quando non si ha una soluzione per debellarli. Ma non pensate sia così difficile farlo, infatti c’è un metodo casalingo molto efficace che vi aiuterà tantissimo: il bicchiere con aceto. Come funziona? Scopriamolo insieme.

Aceto in frigo
Aceto in frigo-Donna.nanopress.it

Quante volte capita di aprire il frigo e sentire un cattivo odore? Può succedere diverse volte, visto che nei nostri frigoriferi viene conservato il cibo, ma non quello andato a male ma semplicemente alimenti con odori forti o che sono lì da qualche giorno.

Esiste però un rimedio naturale efficace, realizzato con un grande alleato della cucina e della casa: l’aceto. Come fare? Basta pochissimo e non ve ne pentirete, sentirete l’efficacia già dal primo giorno. Vediamo nello specifico di cosa parliamo.

Bicchiere d’aceto in frigo: ecco perché metterlo

I cattivi odori nel frigo sono davvero una cosa spiacevole: se si apre e si sente un odore brutto, potrebbe invadere tutta la cucina e così far sentire a disagio chi entra nella stanza.

Pulizia del frigo
Pulizia del frigo – Donna.Nanopress.it

Questi sono dovuti per lo più al cibo conservato nell’elettrodomestico, che non è per forza inerente a cibi andati a male ma può avere anche altre cause. Come fare, quindi, per eliminarli e tenerli a bada?

La prima cosa da fare è svuotare e pulire il frigo, procedura dovuta almeno una volta a settimana. Una volta pulito l’interno, però, bisogna pensare a un trucchetto molto utile per preservare l’odore gradevole del nostro frigorifero.

L’aceto ha un potere detergente e sgrassante, quindi oltre a pulire con una mistura fatta di acqua e questo ingrediente, bisogna anche metterlo in un bicchiere.

Questo sarà un ottimo alleato per contenere le puzze: bisogna riporre il bicchiere su un ripiano del frigo, facendo attenzione a non farlo cadere. Il liquido inserito nel bicchiere riuscirà a debellare i cattivi odori, ma mi raccomando, ricordate di cambiarlo una volta a settimana, così da togliere il liquido contaminato e metterne dell’altro “fresco”.

Ragazza che controlla il suo frigo
Ragazza che controlla il suo frigo – Donna.Nanopress.it

Ma oltre all’aceto esistono altri rimedi naturali per tenere il frigo profumato, o meglio lontano dai cattivi odori. Vediamoli insieme.

Rimedi naturali per eliminare i cattivi odori nel frigo: la lista da ricordare

Non c’è solo l’aceto come ingrediente naturale utile alla pulizia della casa e del frigorifero, infatti in casa possiamo trovare altri prodotti molto efficaci per aiutare il frigo a essere pulito.

Ad esempio il bicarbonato di sodio, uno dei prodotti più utili per le faccende domestiche. Per il frigorifero, utilizzarlo con acqua tiepida per pulire, il risultato sarà davvero perfetto per eliminare gli odori. Anche sciolto in acqua, in un bicchiere, può fare lo stesso effetto dell’aceto.

Il limone anche profuma e deterge, diluito in acqua al termine del lavaggio del frigo aiuterà a eliminare i cattivi odori. Inoltre si può mettere metà limone su una mensola del frigo: questo attirerà tutte le impurità e le puzze, lasciando il frigorifero profumato.

Anche una soluzione di acqua e sale può essere efficace, per sciacquare e sgrassare il frigo, eliminando i cattivi odori.

La patata può servire per le puzze in frigo: sbucciarne una e metterla in frigo, però bisogna sostituirla ogni 2-3 giorni, questa attirerà le puzze infatti vedrete che diventerà più scura. Quando cambierà colore, si raccomanda di cambiarla.

Ovviamente, per prevenire i cattivi odori bisogna chiudere ermeticamente gli alimenti, soprattutto quelli con odori forti, come cipolla, formaggi e varie.

Controllare sempre che tutto non vada a male: non lasciate in frigo cose marce, altrimenti sarà difficile eliminarli.

Fatte queste cose, sarete sicuri di avere sempre un frigo pulito, fresco ed efficiente per i vostri alimenti.