Ficus Bonsai sempre verde, come innaffiarlo per averlo rigoglioso: mai avuto così

Ficus Bonsai, chi ama le piante ma non ha il pollice verde, solitamente finisce per cedere all’acquisto dei bonsai, che comunque richiedono parecchia cura in qualunque stagione dell’anno, ma non sono come le altre piante.

Annaffiare un bonsai
Annaffiare un bonsai – Donna.Nanopress.it

Non per niente, i vivaisti lo consigliano ai principianti, d’altronde è una pianta che ha bisogno di poco spazio, è bella da vedere e adorna alla grande qualsiasi stanza.

I Ficus Bonsai, si contraddistinguono per il tronco centrale, quando è bombato si chiama ficus bonsai ginseng, in linea generale,, qualunque specie di bonsai, ha tante foglie piccole eleganti e simmetriche.

Il segreto principale per mantenere il ficus bonsai in ottima salute, sempre verde è innaffiarlo correttamente, ovvero il giusto: né troppo poco, né troppo.

Come fare in modo che il Ficus Bonsai sopravviva al caldo

La prima cosa da fare, per essere certi che il Ficus Bonsai, stia bene, è controllare spesso il lo stato inferiore del terreno tramite le dita. Quando il terriccio è asciutto, bisogna innaffiare la pianta prima che secchi. Può succedere che in superficie sia umido, ma che in profondità il terriccio sia totalmente asciutto: in queste condizioni, la piantina muore.

ficus bonsai-Donna.nanopress.it

Il terreno si secca più facilmente e velocemente durante l’estate, a causa delle alte temperature ed anche perché la pianta è portata ad assorbire molta più acqua del solito. Nel corso di questo periodo bisogna tenere il terreno sotto controllo frequentemente, più volte al giorno.

Come innaffiare il Ficus Bonsai correttamente

Il metodo migliore per innaffiare il Ficus Bonsai è riempire una bacinella con 4, al massimo 7 cm di acqua, immergere dentro la pianta con tutto il vaso. L’acqua impregnerà il terreno mantenendolo umido, fino in profondità. Bisogna tenere la piantina in immersione per una ventina di minuti e poi tirarla fuori.

ficus bonsai-Donna.nanopress.it

Questo metodo, va utilizzato soltanto quando le temperature sono veramente alte e quindi ad agosto, in piena estate, ovvero il periodo durante il quale il ficus, così come qualsiasi altra pianta necessita di cure e di acqua. Per quanto riguarda l’inverno e l’autunno invece in questo periodo le innaffiature devono essere ridotte al minimo. In questo caso, si consiglia di innaffiare la pianta soltanto dall’alto quanto basta.

Soltanto se si utilizza il metodo della bacinella, prima di posare la pianta al suo posto, è consigliato lasciarla scolare un po’ fuori, in modo tale da perdere l’acqua in eccesso, direttamente dai fori di drenaggio. Questo, è un passaggio importante, perché se si lascia l’acqua nel sottovaso, l’acqua in eccesso fa marcire le radici, quindi il bonsai muore subito dopo.

In qualunque stagione, che sia fredda o calda, è consigliato mettere al sole, almeno per qualche ora, il bonsai, per far prendere alle sue foglie e al tronco un po’ di luce solare. Il sole, il calore nei limiti, la cura anche se minima consentono alla pianta di vivere a lungo. Un piccolo bonsai può dare molte soddisfazioni.

Trucchetto per rinfrescare le foglie e la piantina

Quando non c’è molto caldo, si può utilizzare un altro trucchetto che consente di rinfrescare la piantina senza esagerare con le quantità dell’acqua. Quindi si vaporizza un po’ d’acqua direttamente sulle foglie, si spruzza direttamente sopra in modo uniforme con un contenitore spray per andare a rinfrescare la chioma, dando modo alle foglie di assorbire la giusta quantità acqua.

ficus bonsai-Donna.nanopress.it

In caso di temperature eccessivamente elevate, si può utilizzare un concime anti afa, che si può realizzare direttamente in casa.

Come capire se la piantina sta bene, osservandone le foglie

Una regola generale che consente come sta il ficus Bonsai ad ogni modo è osservare la chioma partendo dalle foglie. Se vanno ad assumere un colore nero o comunque scuro, si dà uno sguardo alle radici, perché queste potrebbero avere assorbito troppa acqua e quindi potrebbe voler significare che la pianta sta per marcire, lentamente.

ficus bonsai-Donna.nanopress.it

In questo caso si deve provvedere in fretta a rinvasare la pianta in un terriccio totalmente asciutto, magari potando le radici marce. Soltanto qualche giorno dopo, il bonsai sembrerà essere completamente rinato e comincerà a dare luce alle nuove foglie.

Se invece le foglie assumono un colore tendente al giallo, significa che forse il bonsai è stato innaffiato troppo poco. Per cui dando dell’acqua la problematica si potrebbe risolvere facilmente e rapidamente.