Friggitrice ad aria: cos’è e come funziona

La friggitrice ad aria è un elettrodomestico innovativo che sfrutta una tecnologia avanzata per permetterci di friggere cibi senza usare olio. Si tratta di una vera rivoluzione che ha notevoli vantaggi per la salute, per la linea e perfino per la casa. Scopriamo come funziona la friggitrice ad aria, se presenta delle controindicazioni e cosa sapere prima di acquistarne una.

da , il

    Friggitrice ad aria: cos’è e come funziona

    La friggitrice ad aria è davvero la risposta a tutte le nostre preghiere? Poter mangiare deliziose patatine, crocchette di patate, bocconcini di pollo fritti senza utilizzare nemmeno una goccia d’olio è possibile? Sembra proprio che quest’innovativo elettrodomestico da poco lanciato sul mercato sia in grado di regalarci golosi cibi fritti usando una tecnologia avanzata che non richiede l’uso di olio: questo ha degli incredibili vantaggi, tanto per la linea quanto per gli odori in casa, e permette di sfornare tante ghiottonerie senza appesantirsi; sembra infatti che gli alimenti cotti con questo strumento contengano circa il 70-80% in meno di grassi rispetto a quelli cotti con la frittura tradizionale ma che mantengano croccantezza e gusto. Ma come funziona esattamente la tecnologia alla base della friggitrice ad aria? E’ tutto oro quello che luccica o ci sono anche delle controindicazioni? E quali sono i migliori modelli di friggitrici ad aria presenti sul mercato? In quest’articolo risponderemo a tutte queste domande e scopriremo se siamo davvero di fronte alla scoperta del secolo!

    Friggitrice ad aria: cos’è

    La friggitrice ad aria è un elettrodomestico innovativo che permette di friggere senza usare olio ma sfruttando le altissime temperature per ottenere cibi che assomigliano in tutto e per tutto a quelli fritti. Questo ha una serie di indiscutibili vantaggi, tanto per la salute quanto per la linea, senza dimenticarsi dei cattivi odori: quando si frigge, una delle inevitabili conseguenze è un persistente odore di fritto in tutta la casa, che porta solitamente a dover lavare tende, capelli e tessili che si impregnano dell’odore di ciò che avete cucinato. Inoltre, la friggitrice ad aria non darà problemi di sicurezza perché si spegne da sola quando la cottura è terminata, non brucia i cibi e non dovete continuamente controllare che i bambini stiano lontani per il rischio di schizzi di olio bollente; un altro particolare molto interessante è il fatto che non avrete a che fare con olio esausto da smaltire e che il cestello interno è facile da lavare e può essere anche infilato direttamente in lavastoviglie.

    Le friggitrici ad aria hanno diverse dimensioni e quelle più comuni possono contenere circa 1 Kg di cibo; potete friggere ad aria praticamente qualsiasi cosa, anche alimenti surgelati, e il risparmio di calorie è davvero notevole: per 100 g di patatine fritte con il metodo tradizionale ci sono circa 300 calorie mentre per la stessa quantità di patatine fritte con la friggitrice ad aria le calorie sono circa 100 calorie, poco più di quelle lesse.

    Vediamo ora nel dettaglio come funziona la friggitrice ad aria e quale tecnologia sfrutta.

    Come funziona la friggitrice ad aria

    Friggere senza olio può sembrare una vera e propria magia, mentre in realtà la friggitrice ad aria sfrutta semplicemente le alte temperature per ottenere cibi croccanti e gustosi. Innanzitutto, c’è da dire che è necessario utilizzare un cucchiaino d’olio ma questo servirà solo a dare il tipico aroma di frittura a cui siamo abituati, non è necessario ai fini della cottura che avviene invece grazie all’aria calda: l’olio, infatti, non è indispensabile per una buona frittura, è soltanto il mezzo che, raggiungendo temperature altissime, permette ai cibi di cuocersi restando morbidi all’interno e croccanti all’esterno.

    Nelle friggitrici ad aria di ultima generazione questo processo viene affidato all’aria calda che circola a velocità elevatissima nel cestello interno e alla pala che mescola i cibi: il risultato sono cibi fritti molto simili a quelli che si ottengono con la cottura tradizionale, ovvero croccanti fuori e morbidi dentro, cotti uniformemente e mai bruciati. L’aria può raggiungere anche i 200°, la stessa temperatura che raggiunge l’olio utilizzato per una frittura tradizionale.

    Friggitrice ad aria: fa male?

    La friggitrice ad aria ha, come tutte le cose, anche i suoi lati negativi ma nessuno di questi riguarda la salute: friggere utilizzando questo elettrodomestico non ha alcuna controindicazione dal punto di vista della salute, anzi, i cibi cotti con la friggitrice ad aria risultano molto più salutari rispetto a quelli cotti con la tradizionale frittura a immersione nell’olio. Ci sono però alcune controindicazioni che riguardano la friggitrice ad aria e che è bene conoscere prima di precipitarsi ad acquistarne una:

    • Consumo energetico: si tratta di un elettrodomestico che consuma molta energia, tra gli 800 e i 2000 watt.
    • Non adatta a tutti i fritti: potrebbe essere difficoltoso cuocere cibi pastellati con la friggitrice ad aria perché, se gli ingredienti non sono ben uniti tra loro, rischiate di ritrovarvi con l’involucro staccato dall’interno.
    • Prezzo elevato: per una buona friggitrice ad aria, il prezzo può essere abbastanza elevato.

    Le migliori friggitrici ad aria sul mercato

    In commercio ormai troviamo tantissimi modelli di friggitrici ad aria e tutti i principali marchi ne hanno almeno una nelle loro collezioni; si tratta infatti di un elettrodomestico che ha avuto molto successo e che è diventato l’alleato di molte di noi che amano mangiare cibi gustosi senza rinunciare alla linea. Si trovano friggitrici ad aria anche a meno di 100 euro e altre che superano i 400 euro e, come per tutte le cose, dovete decidere in base alle vostre esigenze e alle vostre possibilità: ci sono quelle più curate nell’estetica, quelle più capienti, quelle realizzate con materiali innovativi e altre che hanno tante funzioni diverse; attenzione poi al consumo, 1400 w sono sufficienti per qualsiasi utilizzo.

    Se volete un modello di qualità dovrete spendere almeno 150 euro: la Philips HD9240/90, che è un ottimo modello, ad esempio costa intorno ai 190 euro, ha una capacità di 1,2 l e consente non solo di friggere ma anche di arrostire, grigliare e cuocere al forno.

    Se desiderate un modello più performante, potete optare per la friggitrice ad aria De Longhi MultiFry Extra Chef FH 1394, il cui prezzo si aggira intorno ai 300 euro: questo modello ha quattro programmi preimpostati, una capacità di 1,5 Kg e un’altissima potenza; inoltre, esiste un’app che vi guida nell’utilizzo dell’elettrodomestico per rendere tutto davvero semplice e immediato.