Limoni spremuti, non azzardarti a buttarli: servono a tutto | Usali anche così

I limoni, una volta spremuti, in genere vengono gettati via perché si pensa di non poterli più utilizzare in alcun modo.

limoni spremuti
limoni spremuti-Donna.nanopress.it

In verità questo agrume, che non manca mai nelle nostre cucine, può essere sfruttato in altri mille modi, tutti unici e più che utili.

Il limone insaporisce qualsiasi piatto sia di carne che di pesce. A volte addirittura la buccia o il succo del limone stesso, vengono aggiunti agli impasti dolci perché in questo modo conferiscono un profumo e un sapore buonissimo che vanno a togliere persino la puzza forte emanata dall’uovo.

Buccia, polpa e succo del limone, mille utilizzi non soltanto in cucina

La buccia, la polpa e il succo del limone, si utilizzano per la produzione dei detergenti per la casa, così come per la preparazione dei prodotti per la bellezza. Chi butta via la buccia dell’agrume lo fa perché non sa come potrebbe utilizzarlo sfruttando al massimo le sue proprietà e i tanti benefici.

limone-Donna.nanopress.it

Tutti sanno che il limone è sgrassante, ecco perché solitamente viene usato in cucina per lavare i piatti, sgrassare le pentole o la cucina a gas, al posto di detersivi certamente efficaci, ma allo stesso tempo anche aggressivi e pericolosi per la nostra salute.

L’agrume in questione, può essere utilizzato anche in lavanderia, per togliere le macchie di unto dai vestiti, qualunque essi siano. A differenza dei prodotti anti macchia, il limone è adatto all’uso su qualunque materiale, che sia cotone o sintetico non importa, perché difficilmente macchia o rovina i capi.

Eliminare le macchie, anche le più ostinate, con la buccia del limone e un ingrediente segreto

Per eliminare le macchie dal bucato, si prende la buccia del limone e la si usa come una spugna. Si strofina quindi direttamente sopra la macchia, poi si aspetta qualche minuto e infine si effettua il lavaggio normale.

limone-Donna.nanopress.it

La buccia del limone, elimina lo sporco ostinato in pochi secondi. Se la macchia dovesse rimanere, anche in minima parte, si può procedere aggiungendo alla buccia del limone un pochino di bicarbonato. A questo punto, nessuna macchia riuscirà a resistere.

Disinfettante per le superfici della cucina

Essendo poi un prodotto disinfettante, lo si può passare sul lavandino sempre insieme al bicarbonato, si strofinano energicamente. Al termine del procedimento il lavandino tornerà ad essere splendente, a profumare e a dare la sensazione di un lavello igienizzato fino in profondità. Alla fine bisognerà soltanto sciacquarlo e sarà come nuovo.

limone-Donna.nanopress.it

Inoltre, mentre scende dalle tubature limone va anche a disinfettarle eliminando eventuali cattivi odori. Allo stesso modo si può usare sulla caffettiera, che uso dopo uso, va a macchiarsi ai lati. In questo caso, basta sistemare dentro la caffettiera, la buccia del limone, si versa insieme ad essa anche il ghiaccio con il sale e si chiude. Si fa agire per una notte.

La mattina successiva si usano le bucce del limone per eliminare le macchie rimaste, si strofinano bene, poi si passa la spugna ed ecco la caffettiera praticamente nuova.

Detergente multiuso sgrassante

Infine, si può procedere con la preparazione di un detergente multiuso sgrassante, profumato ma allo stesso tempo naturale, che si può usare per pulire tutte le superfici, quelle di qualunque materiale senza alcun problema. Si mettono insieme le bucce di limone, si sistemano dentro un contenitore, si coprono con l’aceto bianco, poi si lasciano riposare per due settimane.

limone-Donna.nanopress.it

Trascorso il tempo indicato si tolgono le bucce e si utilizza il detergente per le pulizie. Sembra evidente che il limone sia in qualunque contesto un vero e proprio toccasana in cucina. Per concludere, ecco come pulire il tagliere di legno che solitamente ci fa disperare. Si strofinano sopra le macchie e la sporcizia le bucce del limone, proprio come si fa con la buccia della banana su alcune superfici e il gioco è fatto.