Parassiti pesci d’acquario, come riconoscerli ed eliminarli

da , il

    Parassiti pesci d’acquario, come riconoscerli ed eliminarli

    Chi possiede un acquario tende a riempirlo di numerosi pesci per renderlo sempre più bello, però può accadere ai pesci, come a tutti gli altri animali domestici, di ammalarsi. Il motivo principale per il quale possono morire i pesci d’acquario è l’attacco dei parassiti. Per questo, se possedete un acquario, è importante che controlliate giornalmente la salute dei vostri pesci e che sappiate riconoscere i parassiti che potrebbero aggredirli per potere agire in tempo per salvargli la vita. Il mio obiettivo in questo post è quello di insegnarvi a riconoscere i parassiti dei vostri pesci d’acquario e sapere come eliminarli per far tornare i vostri pesci in piena salute.

    Per fortuna i parassiti dei pesci d’acquario più aggressivi sono visibili all’occhio vigile dell’acquariofilo. I parassiti più pericolosi e facilmente riconoscibili che attaccano i pesci d’acquario sono 2: il Gyrodactylus e il Dactylogyrus. Il Gyrodactylus si attacca al corpo ed alle orecchie del pesce, mentre il Dactylogyrus si attacca principalmente alle branchie dei vostri pesci d’acquario. Queste due tipologie di parassiti dei pesci sono semplici da riconoscere e possono essere eliminati con delle semplici attenzioni. I pesci attaccati dai parassiti sono molto contagiosi, perchè i parassiti si riproducono molto velocemente, quindi se osservando i vostri pesci vi accorgete che qualcosa non va’, dovrete intervenire subito. I pesci colpiti dai parassiti spesso hanno un comportamento anomalo: cercano di fregare il proprio corpo sulle parti più sporgenti presenti nell’acquario, sono inappetenti, presentano piccole ulcere ed tengono le pinne aderenti al corpo. Una volta che avrete capito che il pesce è stato attaccato dai parassiti dovrete immediatamente provvedere ad isolarlo dagli altri pesci presenti in acquario per evitare il contagio. Successivamente dovrete spostare tutti i pesci in un’altra vasca differenti dall’acquario, che dovrà rimanere vuoto per almeno 10 giorni. Per far guarire i pesci contagiati dai parassiti dovrete utilizzare una soluzione blu di metilene, acquistabile in una qualunque farmacia, e versarne 10 gocce per ogni 50 litri d’acqua. Con questa soluzione i pesci guariranno e dopo dieci giorni potrete riportarli nel loro acquario che nel frattempo sarà ornato alla normalità.