Pensili della cucina unti e sporchi, usa questo miracoloso ingrediente per farli brillare: come nuovi

Pensili unti e sporchi, usiamo la cucina praticamente tutti i giorni, per preparare cene e pranzi. Non ci rendiamo conto che di volta in volta, questi si sporcano perché assorbono gli schizzi del cibo, i fumi di ciò che si prepara e inevitabilmente il grasso, che si deposita piano piano senza dare nell’occhio.

pulizia cucina
Pulizia pensili – donna.nanopress.it

Dopo giorni di mancata cura o di scarsa pulizia, finisce i pensili unti e sporchi, appaiono veramente sporchissimi, quasi impossibili di ripulire.

Andrebbero puliti ogni volta che si cucina, ma raramente lo facciamo, magari a causa della fretta, perché oggi chiunque conduce una vita frenetica che non lascia scampo a nessuno.

La pulizia dei pensili ogni volta che si cucina è importante per non rovinarli

Quando cuciniamo, lasciamo aloni e tracce di olio e di grasso dappertutto, che con il vapore ogni volta che si cucina qualcosa di nuovo, si espandono. Ecco perché, anche semplicemente usando un panno umido, bisognerebbe dedicare loro qualche minuto.

Pensili unti e sporchi-Donna.nanopress.it

Se tutte noi avessimo quest’abitudine, basterebbe una sola passata, con un prodotto valido indicato, per avere sempre i pensili puliti, come nuovi, intatti. Invece, essendoci sporco e unto accumulato, ci vuole molto più tempo per ottenere dei risultati quanto meno accettabili. 

La pulizia dei pensili unti e sporchi, varia in base ai materiali dei mobili, non tutti si puliscono facilmente con una passata e con un solo prodotto. Per ottenere un risultato perfetto, soddisfacendo, basta pulire con dei prodotti naturali, che chiunque ha in casa, che rispettano l’ambiente, non sono tossici e non rovinano il materiale stesso del pensile nemmeno dopo tanti utilizzi.

La pulizia dei pensili unti e sporchi con prodotti naturali, non tossici per l’uomo e per l’ambiente

Tra gli ingredienti consigliati per la pulizia dei pensili unti e sporchi, c’è l’aceto di vino bianco. Basta diluire un bicchiere di aceto, dentro una ciotola con un litro di acqua, poi aggiungere le scaglie di sapone di Marsiglia, ne bastano due cucchiaini. Quindi si mescola la soluzione, fino a fare sciogliere totalmente le scaglie di sapore, si fa in modo che la soluzione sia ben amalgamata.

Pensili unti e sporchi-Donna.nanopress.it

A questo punto si immerge un panno morbido dentro l’acqua, si strizza bene per eliminare l’acqua in eccesso e lo si passa sulle ante. Si insiste sui punti più sporchi, senza grattare, perché facendo forza o strofinando troppo, si corre il rischio di rovinare i pensili. Dopo pochi minuti, grazie a questa soluzione, lo sporco va via. Una volta ottenuto il risultato ambito, si asciugano i pensili, con un panno pulito.

Alcol etilico, la soluzione miracolosa da usare in casa per le pulizie

Un altro metodo per pulire i pensili unti e sporchi coinvolge l’uso dell’alcool etilico, lo si può usare soltanto sulle superfici in legno e non su altri materiali, che anziché pulire, possono rovinare il mobile. Usando l’alcol, si può preparare un ottimo detergente, che si conserva in un flacone spray di almeno mezzo litro. Questo detergente può essere usato in qualunque momento, per esempio appena si finisce di cucinare e lavare le stoviglie. Il detergente in questione consente di rimuovere subito macchie, unto, vapori e avere la cucina sempre igienizzata, splendente.

Pensili unti e sporchi-Donna.nanopress.it

Per preparare il composto, si versa l’acqua tiepida dentro il flacone, poi si aggiunge un bicchiere di alcol e si mescola con energia. Una volta fatto, si va a spruzzare la soluzione direttamente sull’anta sporca, si strofina con un panno umido, strizzato bene. Meglio se il panno è tiepido. Al passaggio della pezza bagnata, rimarranno aloni evidente, ma niente paura, quando il pensile sarà pulito, si andrà ad asciugare con un altro panno ed ecco il risultato più che stupefacente.

Il rimedio migliore, l’alleato delle casalinghe: il bicarbonato

Per concludere, il rimedio per eccellenza, richiede l’uso del bicarbonato che rimuove lo sporco che si deposita sui pensili unti e sporchi ma non solo. Il bicarbonato viene usato in cucina per risolvere tantissime problematiche.

Pensili unti e sporchi-Donna.nanopress.it

In questo caso, non ci sono dosaggi consigliati: se ne possono diluire due o tre cucchiai dentro una bacinella di acqua non pienissima. Ciò che conta è che non rimanga il bicarbonato sul fondo, perché quando si va ad immergere il panno per pulire i pensili, si corre il rischio di prendere troppo prodotto. Questo potrebbe avere un effetto abrasivo e quindi rovinare la superficie. Appena finito, si asciuga tutto bene sempre usando un panno morbido ed ecco fatto.