Piatti brillanti, altro che pastiglie: basta un cucchiaio nella lavastoviglie | Risparmi un sacco di soldi

La lavastoviglie è uno degli elettrodomestici presenti in tutte le case italiane, o quasi. Della lavastoviglie, non si riesce a fare a meno, una volta provata, diventa l’essenziale, l’irrinunciabile perché risolve il problema dei mille piatti da lavare a pranzo o a cena. 

Lavastoviglie
Lavastoviglie – donna.nanopress.it

Così come tutti gli altri elettrodomestici, anche la lavastoviglie necessita di cura e pulizia. Ci sono dei prodotti indicati per la cura della lavastoviglie, proprio come quelli indicati per l’igiene dei piatti, delle posate, delle pentole.

Per lavare le stoviglie si usa un detersivo in capsule, in polvere, delle pastiglie miracolose, che non solo puliscono e igienizzano, ma profumano qualunque stoviglia. Quando all’improvviso ci si ritrova senza, non si ha la minima idea di come comportarsi. La soluzione c’è e non è dedicarsi al lavaggio delle stoviglie a mano, ma alla preparazione del detersivo fatto in casa.

Lavastoviglie, come igienizzare le stoviglie con i detersivi ecologici, fatti in casa

I piatti, si possono lavare in lavastoviglie anche tramite i detersivi naturali che igienizzano alla stessa maniera, ma sono anche ecologici. Si può preparare un solo detersivo multiuso, che si può usare sia in lavatrice, sia per lavare i piatti in pochissimi minuti.

lavastoviglie-Donna.nanopress.it

I detersivi autoprodotti ecologici, sono affidabili, non richiedono chissà quali ingredienti o tempo libero. Uno dei tanti, il più nominato, considerato peraltro il migliore, richiede l’utilizzo del limone: è una versione raffinata del classico detersivo per i piatti.

Preparare mezzo litro di detersivo al limone non è mai stato così facile; ecco cosa serve

Per preparare mezzo litro di detersivo al limone per la lavastoviglie, si usano 8 limoni, 800 ml d’acqua, 300 grammi di sale e 200 ml di aceto. Si fanno bollire i limoni finché non diventano morbidi, si verifica il grado di cottura con una patata, bucando la patata con una forchetta si verifica quando è cotta e quindi quando di conseguenza i limoni sono pronti per essere tirati fuori dall’acqua.

lavastoviglie-Donna.nanopress.it

Sono buoni quando risultano essere morbidi. A questo punto, si tagliano in piccoli pezzi, si tolgono i semi, poi si frullano ottenendo una poltiglia senza grumi, omogenea. Qualora non dovesse essere così, si filtra la poltiglia con un colino a maglie larghe e poi si versa negli 800 ml di acqua. Piano piano si versano dentro anche tutti gli altri ingredienti, si fa bollire il composto e si mescola con un cucchiaio di legno, fin quando non si arriva alla quantità di mezzo litro. Il detersivo che viene fuori, può essere utilizzato subito oppure si può conservare per usarlo nei vari mesi. Non c’è scadenza.

Pastiglie per la lavatrice, ecco cosa serve per la preparazione

Poi c’è chi preferisce usare le pastiglie per la lavatrice, in questo caso non ci sono problemi perché si possono anche realizzare delle pastiglie fatte in casa utilizzando del bicarbonato. Si mettono insieme 300 grammi di bicarbonato, dell’acqua di demineralizzata, 12 cucchiai di sapone di Marsiglia liquido e 20 gocce di olio essenziale al limone o arancia, per profumare la lavastoviglie.

lavastoviglie-Donna.nanopress.it

Quindi si versano insieme tutti gli ingredienti, dentro una ciotola e si mescolano. Bisogna fare attenzione a non versare dentro l’acqua, almeno non tutta insieme, perché va aggiunta gradualmente essendo che serve per amalgamare tutti gli ingredienti. Alla fine il composto va versato dentro lo stampo dei cubetti del ghiaccio, oppure qualunque altro stampo a proprio piacere. Quindi, si fa asciugare per un’ora, quando le pastiglie saranno asciutte si staccheranno da sole dallo stampo e potranno essere utilizzate anche in questo caso, subito, oppure conservate e usate nel tempo, quando si vuole o quando servono.

Altri saponi alternativi per la lavastoviglie

Un altro detersivo di emergenza, per la lavastoviglie, si prepara con il detersivo per piatti. Si mescolano insieme un cucchiaino di detersivo per i piatti, uno di sale, uno di bicarbonato. In alternativa, vanno bene un bicchiere di bicarbonato e mezzo bicchiere di sapone di Marsiglia liquido. Si mescolano i due ingredienti insieme, si versa il composto direttamente in lavastoviglie e il gioco è fatto.

lavastoviglie-Donna.nanopress.it

Bisogna ricordarsi sempre che il sapone per piatti non va mai usato dentro la lavastoviglie, così puro, perché genera molta schiuma, quindi c’è il rischio di trovare la cucina allagata dalla schiuma. Se non si ha a disposizione nulla e si devono lavare necessariamente i piatti in lavastoviglie, si può usare soltanto il sapone per i piatti in piccolissime quantità, ovvero un cucchiaino al massimo e poi impostare il ciclo più lungo. Questo, consente di ripulire tutta la lavastoviglie e le stoviglie al suo interno, andando ad eliminare del tutto la schiuma.