Smalto secco, altro che acetone: basta 1 cucchiaino di questo ingrediente che usi per cucinare

Ecco come recuperare lo smalto secco. Non mettere l’acetone basta prendere un ingrediente che trovi in cucina.

Smalto secco prima e dopo
Smalto secco prima e dopo – Donnananopress.it

Avete una collezione di smalti accumulata negli anni e vi dispaice buttare quelli secchi? Se questi non sono scaduti, solitamente il PAO degli smalti ha una durata di 24-36 mesi, ci sono dei rimedi che fanno recuperare gli smalti secchi che solitamente abbiano più densi e viscosi.

Può capitare di prendere uno smalto per unghie conservato e trovarlo secco. Questo succede soprattutto quando si ha lo smalto da molti anni e non si è chiusa bene la boccetta. Sarà quasi impossibile andare a stendere quel colore sulle unghie poiché sarà talmente denso che sarà difficile stenderlo.

Spesso per ovviare a questo problema si ricorre all’acetone o all’alcol, ma sconsigliamo questi metodi. L’acetone è da evitare perché potrebbe creare delle crepe sulla smalto una volta asciugato. Ma non solo perché l’acetone va a ridurre la tenuta dello smalto e l’effetto lucido facendolo sembrare più opaco.

C’è un rimedio migliore che non tutti conoscono e che trovi sicuramente in casa tua, nello specifico in cucina. Non si tratta di alcol ma di un ingrediente che quotidianamente si usa per cucinare.

Smalto secco e olio di oliva: ecco come recuperarlo

Per recuperare lo smalto secco c’è un rimedio super naturale con un prodotto che troverai in cucina ovvero l’olio di oliva. Sembrerà strano ma è perfetto per far ritornare lo smalto come nuovo.

smalto secco
smalto secco – donna.nanopress.it

Basterà prendere uno smalto secco, un contagocce e l’olio di oliva. Ne servirà una quantità davvero piccola, circa due gocce all’interno della boccetta di smalto secco. A questo punto agitare bene e il risultato sarà uno smalto più fluido.

In alternativa si può usare anche l’olio di mandorle dolci o l’olio di cocco e dosare la quantità di gocce in base al livello di secchezza dello smalto.

Altri rimedi per rivitalizzare uno smalto secco

Se invece non volete inserire niente all’interno del vostro smalto potrete provare un’altra tecnica. Basta prendere un pentolino con dell’acqua e metterlo sul fuoco a bollire. Una volta che l’acqua è bollente mettere la boccetta di smalto all’interno finché l’acqua non si raffreddi.

Il calore procederà a sciogliere lo smalto in modo che ritorni fluido e nuovamente riutilizzabile sulle unghie. Non sarà così difficoltosa l’applicazione del prodotto.

smalti
smalti – donna.nanopress.it

Altrimenti in commercio si trovano diversi diluenti appositi per con il contagocce in dotazione permettono di far tornare fluido lo smalto. Basta metterne qualche goccia e agitare per bene il prodotto.

Questi sono rimedi per rivitalizzare il vostro smalto secco ma con delle accortezze potete evitare che succeda. Infatti è importante chiudere bene le boccette per evitare che entri aria all’interno del prodotto. e conservarle in posizione verticale. E poi lontane da fonti di calore o refrigerazione.