Basilico, MAI innaffiarlo in questo modo: lo stai facendo marcire | Sbagliano in tanti

Il basilico è una delle piante sempre presenti sui balconi, sui davanzali, nei giardini. D’altronde è l’erba aromatica più usata in cucina e che per questo non può mai mancare.

Come annaffiare il basilico
Come annaffiare il basilico – Donna.Nanopress.it

Torna utile per tante preparazioni dalle più semplici alle più complesse, dà un sapore e un profumo diverso a qualunque piatto, sia ai primi che ai secondi. Nella stagione estiva in particolare, il basilico viene aggiunto alle insalate, che in questo modo diventano strepitose. Inoltre, il profumo del basilico, tiene lontane le zanzare.

Al momento, la tendenza è quella di usare il basilico fresco e non quello essiccato che perde il sapore, anche perché se viene acquistato imbustato, dopo due giorni in frigorifero è già secco e non fa nemmeno più lo stesso profumo di prima. Invece per mantenerlo sempre fresco e aggiungerlo alle ricette godendo al massimo dei suoi benefici e delle sue tante proprietà, è meglio prenderlo direttamente dalla piantina, ogni volta che serve.

Coltivare il basilico è semplice

Questo significa che bisogna dedicarsi alla sua coltivazione. Per coltivarlo in giardino, oppure in vaso, in terrazza o sul balcone, bisogna essere attenti, perché la piantina come tutte le altre, ha bisogno di cure, altrimenti le foglie marciscono, anneriscono o ingialliscono fino alla morte. 

basilico-Donna.nanopress.it

Tutto questo, spesso dipende dall’innaffiatura. Prendersi cura delle piante aromatiche, non significa irrigare giornalmente, dando loro importanti quantità d’acqua, ma dare l’acqua ogni volta che serve nelle giuste quantità.

Come curare correttamente il basilico

Per curare bene la pianta del basilico, come prima cosa bisogna posizionarla in un vaso in penombra, in una zona abbastanza arieggiata. Questo vale sia se il basilico viene coltivato in vaso sul balcone o sul terrazzo, sia se viene coltivato nella terra in giardino. Per rendersi conto se la piantina ha troppa acqua oppure non ne ha affatto, bisogna toccare la terra, non si deve aspettare che le foglie diventino gialle, oppure addirittura marciscano.

basilico-Donna.nanopress.it

Se il basilico viene coltivato in giardino, qualora la terra dovesse essere secca, è il caso di innaffiarlo. Se invece dovesse aver ricevuto troppa acqua, se è in vaso, lo si può mettere al riparo per farlo asciugare, se le foglie sono gialle è il caso di toglierle.

In giardino il problema dell’eccesso di acqua, si risolve con il metodo della pacciamatura, ovvero mettendo tutto intorno alla piantina, della paglia che è in grado di trattenere l’umidità presente nel terreno. Se la piantina sta morendo non bisogna fare altro che potarla e lasciare soltanto i nodi dove possono nascere le nuove foglie con il passare dei giorni.

Innaffiatura mentre si è in vacanza

In estate, quando si parte per una vacanza, non bisogna abbandonare né il basilico, né qualunque altra pianta, perché senza acqua queste muoiono. Ovviamente non bisogna darne nemmeno in eccesso, perché il risultato sarebbe identico.

basilico-Donna.nanopress.it

Per cui, se non si dovesse avere nessuno a cui chiedere il favore di innaffiarle quando è il momento, si può andare alla ricerca di metodi semplici, economici, alla portata di chiunque per risolvere il problema in pochi minuti.

Metodi economici per innaffiare il basilico, con metodo fai da te

Un metodo economico che consente di annaffiare la pianta quando serve, è quello delle bottiglie rovesciate sulla terra. In alternativa, si possono trovare online o nei negozi adatti, dei sistemi di irrigazione a goccia, che consentono di programmare gli orari dell’irrigazione e la durata. Alcuni di questi, funzionano ad energia solare, altri direttamente con l’energia elettrica. Ovviamente questi ultimi hanno un costo maggiore e consumano di più, per cui se si vuole risparmiare e si manca da casa per poco, si può prima di tutto provare il metodo della bottiglia che è consigliato e funziona benissimo.

basilico-Donna.nanopress.it

Questo metodo, funziona così. Si prende una bottiglia di plastica e si praticano dei fori piccoli, direttamente sul tappo e sulla base della bottiglia. Poi, la si riempie di acqua e la si inserisce nel terreno con il tappo bucherellato direttamente infilzato nella terra, facendo attenzione. Il liquido, bagnerà la terra lentamente, evitando sia gli sprechi, che l’eccesso che potrebbe più che giovare, danneggiare il basilico. Realizzare un sistema di irrigazione in casa, è molto semplice. Seguendo questi consigli, la pianta diventerà bellissima in poche settimane, senza dover necessariamente avere il pollice verde.