Soda, altro che per il bucato: se la usi così ci pulisci tutta casa | Mai visti risultati simili

La soda da bucato non è adatta solo appunto come dice il nome per il bucato ma puoi usarla anche per le faccende domestiche.

Soda per i panni utilizzi
Soda per i panni utilizzi – Donna.Nanopress.it

La soda è un ottimo aiuto per pulire la casa in sostituzione a una serie di detersivi che si è soliti comprare al supermercato. Questi però hanno un impatto molto grande sull’ambiente per questo è meglio evitarli. La soluzione è la soda appunto specificamente quella da bucata chiamata anche soda solvay.

Non bisogna però confonderla con la soda caustica che è un’altra cosa ed è quella che si usa per fare il sapone in casa. La soda da bucato è facilmente reperibile ed economica oltre ad essere molto più ecologica. Questa però non si usa solo per il bucato, ma i suoi utilizzi sono vari, dalla cucina alla piastrelle e ai pavimenti.

soda da bucato
soda da bucato – donna.nanopress.it

Attenzione però quando usate questo prodotto indossate sempre i guanti. È inoltre questo prodotto non è adatto a tutti i tessuti e a tutte le superfici, ecco dove puoi usarlo.

I mille usi della soda solvay

Per il classico uso da bucato basta mettere un cucchiaio in una bacinella da 5 L d’acqua. In lavatrice invece basta mettere un cucchiaio nella vaschetta. Avendo proprietà sgrassanti e sbiancanti andrà a rendere il bucato super pulito oltre ad eliminare anche i cattivi odori. Attenzione però non usare la soda per i tessuti delicati e la lana.

La soda è ottima anche per pulire i pavimenti soprattutto quando questi sono sporchi e pieni di aloni. Basterà sciogliere anche qui 1 cucchiaio in un secchio di acqua da 5L. Attenzione però a non usarla su pavimenti in legno o in cotto.

In cucina ha diversi usi ad esempio di possono pulire le superfici ma anche gli accessori e qualche elettrodomestico. Le stoviglie incrostate o molto sporche si possono lasciare agire in 1 L d’acqua con 1 cucchiaino di soda e poi risciacquare.

Per lavare le pentole e padelle e rimuovere incrostazioni e bruciatore. In questo caso si va a cospargere la zona interessata con la soda e si aggiungere man mano l’acqua finché non si crea un composto cremoso. Lasciare agire qualche minuto e poi risciacquare. Attenzione però perché la soda non è adatta all’alluminio.

Anche il forno o il microonde può essere pulito con la soda andando così a togliere le incrostazioni. Basterà scioglier 25 gr di soda in 1 L d’acqua, passare poi con una spugnetta anche su teglia e griglia.

soda da bucato bottiglie
soda da bucato bottiglie – donna.nanopress.it

Anche bottiglie e caraffe che spesso si riutilizzano e non si lavano bene solo con l’acqua con la soda verranno più che pulite. Basterà calcolare la soda in base alla grandezza della bottiglia, ma in media 2 cucchiaini vanno bene per le le bottiglie da circa 1 L. Mettere nella bottiglia la soda l’acqua calda a metà e dei fagioli e agitare. Saranno i fagioli che andranno a rimuovere ogni traccia di olio o altro grazie alla funzione abrasiva.

Con la soda potrete pulire anche vetri e specchi e basterà versare in 1 L di acqua 2 cucchiaini da far sciogliere. Per comodità poi trasferire il liquido in un flacone spray e spruzzare sui vetri e aiutarsi con un foglio di giornale o con un panno asciutto.

Dove non usare la soda da bucato

Come abbiamo detto però la soda non è adatta a tutti i tipi di materiali e tessuti. Ecco dove non si deve assolutamente usare: alluminio, cotto, legno, vasche, seta, lana, tessuti molto delicati.

Attenzione inoltre a tenerla lontana dai bambini e a contatto con gli occhi. Sembra simile al bicarbonato, ma a differenza di quest’ultimo non può essere ingerito.