Stendibiancheria sporco, ti basta un pizzico di questo sapone per farlo tornare bianchissimo

Lo stendibiancheria, è uno degli elementi essenziali in casa, a volte lo si usa dentro, altre volte fuori. Ad ogni modo è spesso esposto allo smog, all’umidità, alla polvere, per cui quando si va a stendere lo troviamo macchiato o impolverato.

Stendibiancheria
Stendibiancheria – donna.nanopress.it

Ovviamente, non si può stendere nulla su uno stendibiancheria sporco o macchiato, stessa cosa vale per le mollette, va tutto ripulito, altrimenti i capi puliti che si vanno a stendere, si raccolgono macchiati.

Tutte le donne del mondo, si chiedono come pulire lo stendibiancheria e le mollette senza perdere troppo tempo o usare prodotti che difficilmente poi si risciacquano. Ci sono gli igienizzanti o i detergenti appositi, ma non sempre danno i risultati sperati e spesso richiedono il risciacquo che fa perdere molto tempo.

Ingredienti naturali per pulire lo stendibiancheria

In realtà, bastano due semplici mosse e degli ingredienti naturali che chiunque ha in casa, per ottenere un risultato meraviglioso. Per esempio, per delle macchie molto visibili e ostinate, difficili da eliminare, può tornare utile semplicemente l’aceto bianco. Questo, è il rimedio perfetto per qualunque problematica, perché è un ingrediente che vanta importanti proprietà pulenti e sbiancanti. L’aceto, è in grado di rimuovere tutte le macchie resistenti da qualunque superficie o tessuto. Basta mezzo bicchiere di aceto, versato in un litro d’acqua. Si mescola la soluzione, si spruzza sopra lo stendibiancheria, si passa un panno oe infine si risciacqua con l’acqua da rubinetto.

Il secondo rimedio, coinvolge l’uso di un altro alleato delle pulizie in casa, ovvero il bicarbonato di sodio. Anche questo, è in grado di rimuovere qualsiasi tipo di sporco da tutte le superfici, basta scioglierne soltanto due cucchiai in un litro di acqua e poi mescolare. Il composto può essere applicato direttamente sulla macchia, oppure spruzzato usando un vaporizzatore. Anche in questo caso, per risciacquare basta dell’acqua fresca e nulla di più-

Il limone, lo sgrassante naturale per eccellenza

A questi due rimedi si affianca anche il limone, il cui potere sgrassante, pulente, sbiancante, igienizzante, fa sì che sia considerato il massimo per le pulizie e non soltanto.  Basta usare il succo di mezzo succo di limone, al quale si aggiunge un cucchiaio di sapone per i piatti, si versano insieme dentro una bacinella o un vaporizzatore con un litro d’acqua.

Stendibiancheria-Donna.nanopress.it

Il composto si spruzza sullo stendibiancheria e si strofina con una spugnetta, infine si risciacqua. La superficie sulla quale stendiamo la biancheria, tornerà ad essere linda e pura in pochissimi minuti. 

Pulire lo stendibiancheria con i saponi bio

Poi c’è il sapone di Marsiglia, che quando si parla di pulizia e igiene non manca mai. Questo rimedio è incredibile e proviene dai tempi delle nostre nonne. Si tratta di un sapone naturale efficace per eliminare le macchie ostinate. Per usarlo, si riempie un secchio con l’acqua calda, si sciolgono al suo interno due cucchiai di scaglie di sapone, infine l’acqua saponata si usa per strofinare lo stendibiancheria ed eliminare le macchie. Per quanto riguarda le macchie realmente ostinate, che non vanno via in alcun modo, si può usare il sapone di Marsiglia come fosse una spugnetta.

Un altro tipo di sapone consigliato, è il sapone giallo, che si chiama anche sapone molle potassico, è un panetto giallo che viene utilizzato come detergente. Ne basta una scaglia appoggiato sulla spugna, per pulire al meglio lo stendibiancheria.

Come lavare le mollette

Più o meno allo stesso modo si possono pulire le mollette, che ritorneranno al loro colore originale in poche mosse. Basta usare l’aceto e il succo del limone, poiché questi sono i rimedi migliori. Basta versarli dentro una bacinella che contiene 3 litri di acqua. Servono soltanto 3 cucchiai di aceto e due di succo di limone. Si versano dentro la bacinella anche le mollette e si tengono in ammollo per una decina di minuti. Una volta trascorso il tempo, si strofinano con una spugnetta e poi si fanno asciugare al sole.

Stendibiancheria-Donna.nanopress.it

Se non si vogliono usare aceto e limone, si può utilizzare semplicemente il sapone per i piatti ecologico, oppure quello fatto in casa. Quindi si prende uno spazzolino da denti, si versa sopra un po’ di sapone liquido e si strofina finché le mollette non tornano ad essere pulite come appena acquistate. Tutti questi rimedi sono semplicissimi, alla portata di chiunque, a costo quasi zero.