Strofinacci da cucina, non serve la lavatrice: buttane 1 cucchiaio | Li avrai bianchi e pulitissimi

Gli strofinacci da cucina subito si sporcano e non ritornano più puliti. Ecco il metodo imbattibile per rimuovere tutte le macchie.

Strofinacci pulitissimi
Strofinacci pulitissimi – Donna.Nanopress.it

Gli strofinacci sono essenziali in cucina, sono elementi di cui non si può fare a meno. Si usano per asciugare le stoviglie ma anche per aiutare a prendere pietanze calde senza che ci si scotti. Aiutano all’occorrenza a pulire il piano della cucina o il tavolo da pranzo. Insomma sono oggetti che non si può non avere in cucina.

Spesso sono appesi in cucina oppure appoggiati al forno che si abbinano con il resto della cucina. Questi però hanno la tendenza a sporcarsi molto velocemente. Basta davvero poco infatti per macchiarli velocemente ed in maniera irreversibile. Una macchia di ragù o di olio e gli aloni non andranno più via.

Ma in realtà ci sono dei trucchetti che ti aiuteranno a pulire gli strofinacci senza usare la candeggina e la lavatrice. Vieni a scoprire come fare per smacchiarli senza detersivi commerciali.

Smacchiare gli strofinacci non è mai stato così semplice

Per il trucchetto che ti sveleremo bisogna agire prima del lavaggio con del semplice bicarbonato. Basterà infatti immergere i strofinacci in una bacinella piena di acqua calda e un cucchiaio di bicarbonato. Poi bisogna farli lasciare agire per circa mezza giornate e poi procedere al lavaggio, o in lavatrice o a mano.

pulizia strofinacci
pulizia strofinacci – donna.nanopress.it

Prima di lavarli però un altro consiglio è quello di mettere qualche goccia di detersivo per i piatti sulle macchie e strofinare. Nel caso in cui decidiate di procedere con il lavaggio in lavatrice è bene non caricare a tappo il cestello e impostare un lavaggio a 40°. Per aiutare poi a rimuovere completamente le macchie potete aggiungere anche del detersivo in polvere con ossigeno attivo.

Altri metodi per pulire gli strofinacci: senza la candeggina

Ci sono poi anche altri metodi ma si sconsiglia di utilizzare la candeggina. Molto spesso si pensa che usare la candeggina renda i capi pulitissimi e bianchissimi. Ma non sempre è così perché uno dei fattori contro è che tende ad ingiallire i capi durante il lavaggio. Non basta quindi usare la candeggina per avere capi puliti.

Alla candeggina puoi sostituire infatti sostanze naturale che sono più delicate e meno invasive. Ad esempio si può usare l’aceto bianco. Basterà diluirlo con l’acqua e lasciare in ammollo i strofinacci per almeno una notte. Solo dopo l’ammollo strofinare e passare in lavatrice.

Oppure si può utilizzare acqua lasciata bollire con due fette di limone e due fette di lime. Immergere quest’acqua in una bacinella e immergere gli strofinacci, lasciar agire per almeno un paio d’ore e poi mettere in lavatrice.

strofinacci pulizia
strofinacci pulizia – donna.nanopress.it

Ma il metodo che più funziona per avere degli strofinacci pulitissimi come se fossero nuovi è questo:

Procurati questi ingredienti: 50 ml di aceto bianco, 60 gr di sapone di Marsiglia grattugiato e 2 cucchiai di bicarbonato di sodio.

Preparazione: far bollire una pentola d’acqua con il bicarbonato e l’aceto e inserire solo successivamente il sapone. Mescolare a fiamma bassa finché non si otterrà una miscela molto schiumosa. Poi basta versare la miscela ottenuta in una bacinella e immergerci gli strofinacci.

Lasciare in ammollo per almeno 8 ore e poi strofinare con acqua fredda. In questo modo e con semplici ingredienti sarà possibile ottenere dei strofinacci puliti senza l’utilizzo del detersivo.

Strofinacci
Strofinacci – donna.nanopress.it