Ventilatore pieno zeppo di polvere, non ricomprarlo: il trucchetto per pulirlo alla perfezione

Il ventilatore è il miglior amico di tutti in estate, ci aiuta a reagire e a resistere alle alte temperature, quando non si ha a disposizione il condizionatore.

Ventilatore polvere
Ventilatore – donna.nanopress.it

Ce ne sono di vari modelli, quelli a parete, quelli a piantana, quelli grandi o più piccoli, hanno tutti la stessa funzione. Si sceglie semplicemente in base alle proprie necessità.

Sia quando il ventilatore è in funzione, che quando è a riposo in inverno, se lasciato scoperto, accumula tanta polvere che si incastra in ogni sua parte e che non gli permette di funzionare bene.

Metterlo in funzione senza prima aver rimosso la polvere è un errore, perché questa lo ostacola, inoltre può diventare un problema per la salute. Si respira aria non pulita, con acari che possono causare allergie e problemi alla respirazione.

Prima dell’accensione, la polvere va rimossa del tutto con cura e attenzione. Per pulire il ventilatore in ogni parte, bisogna seguire una serie di passaggi, che rendono il tutto estremamente semplice.

Pulire il ventilatore non è mai stato così semplice

In tanti si trovano in difficoltà quando si devono dedicare alla pulizia degli oggetti elettronici. Non si sa mai da dove iniziare, per questo si preferisce rimandare. In realtà non ci vuole molto, basta seguire questi consigli per liberare il ventilatore dalla polvere, che oltretutto non gli permette nemmeno di lavorare bene. La polvere lo appesantisce e non consente alla ventola di girare come dovrebbe.

Ventilatore-Donna.nanopress.it

Quindi, come prima cosa bisogna provvedere a smontarlo in ogni sua parte. Non bisogna pulire soltanto le pale, ma anche tutto il resto. In questo modo la pulizia sarà facile e rapida.

Come procedere con la pulizia

Grattugiare il sapone di Marsiglia in una ciotola grande dentro la quale, versare dell’acqua calda. Quindi aspettare che il sapone si sciolga del tutto, una volta fatto iniziare ad inserire tutti i pezzi del ventilatore al suo interno.

Ventilatore-Donna.nanopress.it

Quindi, strofinare bene tutte le parti in plastica utilizzando una pezza di spugna. Per le parti in metallo, è consigliato l’utilizzo delle pagliette di acciaio, perché sono più resistenti e consentono di pulire in modo più approfondito.

Una volta finito, passare al risciacquo, quindi versare dentro un’altra ciotola abbastanza grande, dell’acqua pulita e immergere tutti i pezzi. A questo punto, tirarli fuori e asciugarli con cura. Quindi rimontare.

Il metodo più rapido per una pulizia più superficiale

In alternativa, per un ventilatore che non ha molta polvere, si può procedere nel seguente modo. Smontare il ventilatore, usare prima un panno in microfibra oppure uno spolverino che serve ad eliminare la polvere in superficie. Poi usare un panno umido, bagnato con l’acqua e l’aceto bianco.

Ventilatore-Donna.nanopress.it

Con questo si puliscono la griglia, l’elica, la pulsantiera, evitando di toccare i cavi e la spina. Una volta finito, asciugare con cura. Se il panno passato era molto bagnato, conviene fare asciugare il ventilatore un po’ anche all’aria aperta per evitare che con la prima accensione si rovini.

Il risultato finale

Quando sarà tutto montato, lo si potrà mettere in funzione. La prima cosa che si noterà sarà che il ventilatore sarà in grado di sprigionare tutta la sua potenza e addirittura raffrescare la stanza quasi come un condizionatore.

Ventilatore-Donna.nanopress.it

Sono, pochi e semplici passaggi che ci aiutano a combattere il caldo come e quanto possibile, che richiedono un po’ di tempo e di pazienza, ma che dopo regalano gioie.