7 modi per soccorrere un bambino che sta soffocando

Cosa fare se un bambino sta soffocando? Come intervenire? Quali sono le manovre di disostruzione per soccorrere i bambini? Ecco le domande più frequenti che i genitori si pongono di fronte a tematiche importanti, riguardanti i neonati e i bimbi.

da , il

    come aiutare bambini in caso di soffocamento

    Soccorrere i bambini in caso di soffocamento, dovuto all’ostruzione delle vie respiratorie, è fondamentale per evitare disgrazie. La prima cosa da fare è non farsi sopraffare dal panico e chiamare i soccorsi, in primis l’ambulanza. Poi, si può procedere attraverso una serie di tecniche e manovre di disostruzione pediatrica che è possibile imparare seguendo appositi corsi, oppure, chiedendo a medici e pediatri.

    Chiamare i soccorsi

    come aiutare bambino soffocamento chiamare soccorsi

    Una delle primissime cose da fare è chiamare subito i soccorsi, prima di tutto il 118; e successivamente, se si ha la possibilità, chiedere aiuto a parenti e famigliari, che possono intervenire prima dell’arrivo dell’ambulanza.

    Inoltre, si può stare al telefono con l’operatore del 118 che vi darà indicazioni precise e tempestive su come procedere.

    Ostruzione parziale

    come aiutare un bambino soffocamento

    In caso di ostruzione parziale, che vuol dire che il bimbo riesce a tossire, piangere e a lamentarsi, il consiglio è di evitare di dare colpi dietro la schiena, che possono peggiorare la situazione. Cosa fare? Tranquillizzare il piccolo e incitarlo a continuare a tossire, in modo da mandare giù il boccone che ha provocato l’occlusione.

    Ostruzione totale in un neonato

    come aiutare bambino soffocamento neonati

    Nel caso in cui siete di fronte a un’ostruzione totale e, di conseguenza, il bimbo non respira, è cianotico e non riesce neanche a piangere, dopo aver chiamato tempestivamente i soccorsi, procedete in modo fermo e deciso.

    Sdraiate il neonato a testa in giù, poggiandolo sulle vostre gambe, e procedete dando colpi decisi in mezzo alle scapole; fate attenzione alla testa.

    Successivamente, disponete il neonato a pancia in su e procedete effettuando 5 compressioni toraciche con due dita.

    Ostruzione totale nei bambini: manovra di Heimlich

    come aiutare bambino soffocamento manovra

    Con i bambini più grandi, dai 3 anni in su, in caso di soffocamento causato da cibo oppure da piccoli oggetti ingoiati accidentalmente, dovete procedere effettuando la manovra di Heimlich.

    Dopo aver avvisato i soccorsi, procedete ponendovi alle spalle del bimbo e fatelo chinare in avanti.

    Con una mano sostenete il piccolo, con l’altra mano intervenite dando 5 pacche interscapolari ben decise ed energiche.

    Dopo di che, con le mani a pugno procedete effettuando pressioni, sia verso l’interno che verso l’alto, nella zona appena sopra l’ombelico.

    Rianimazione cardiopolmonare

    come aiutare bambino soffocamento rianimazione

    Se la situazione diventa più grave, dopo aver chiamato l’ambulanza, nel caso in cui il bambino è incosciente, bisogna intervenire con il massaggio cardiopolmonare. Questo consiste in fasi di rianimazione bocca a bocca e fasi di massaggio cardiaco.

    Controllo medico

    aiutare bambino soffocamento controllo medico

    Una volta superata la fase critica e l’emergenza, è necessario sottoporre il bambino al controllo medico per essere certi che non vi siano stati danni a livello delle vie respiratorie, oppure, una polmonite causata dal corpo estraneo ingerito.

    Cosa non bisogna mai fare

    come aiutare bambino soffocamento cosa non fare

    Aiutare un bambino in caso di soffocamento, significa anche sapere cosa non deve essere fatto.

    La prima cosa è non mettere mai il piccolo a testa in giù, perché questa posizione non ha alcuna efficacia. Altra cosa da non fare in caso di soffocamento è mettere le mani in gola; questa procedura andrà solo a peggiorare la situazione.

    Ultimo, ma non meno importante, è di evitare di dare colpi a caso sulla schiena e, soprattutto, non colpire mai la testa.