Bonus cicogna 2022, l’INPS ti regala €500: non perdere altro tempo | C’è la data di scadenza

Bonus cicogna 2022, l’INPS in questi giorni ha pubblicato il bando di accesso ad un assegno da €500, riservato soltanto alle famiglie che hanno avuto un bimbo o che lo hanno adottato quest’anno.

Bonus cicogna 2022
Bonus cicogna 2022 – donna.nanopress.it

Dal primo agosto, tutte le famiglie che rispettano i requisiti stabiliti dall’INPS, potranno richiedere il bonus cicogna 2022 e ricevere €500.

Si tratta di un assegno una tantum che spetta ad una categoria ben precisa di lavoratori e ai pensionati. Se ne deduce che i fortunati saranno davvero pochi.

Aiuti economici per le famiglie in difficoltà

Quest’anno il governo italiano ha avviato numerosi aiuti destinati alle famiglie in difficoltà, con uno o più figli. Tutto questo a partire dall’avvio dell’assegno unico, per poi giungere al bonus una tantum in questione.

Probabilmente la decisione del Governo e dell’Inps è dovuta al fatto che il numero delle nascite nel corso degli ultimi anni in Italia, è sceso. Le coppie oggi hanno paura a metter su famiglia, soprattutto adesso dato che negli ultimi mesi il costo della vita è raddoppiato. Le circostanze attuali non sono le migliori e non consentono di pensare in grande.

Requisiti per ottenere il bonus cicogna 2022

I requisiti per ottenere il bonus sono davvero pochi. In primo luogo, bisogna essere dipendenti pubblici del gruppo Poste Italiane, oppure pensionati sempre ex dipendenti di Poste Italiane.

bonus cicogna 2022-Donna.nanopress.it
bonus cicogna 2022-Donna.nanopress.it

La richiesta può essere avviata sia dal titolare, che dal coniuge del titolare deceduto oppure da chi ne esercita la potestà genitoriale. Non ci sono limiti ISEE stabiliti per poterlo ottenere. L’assegno da €500, spetta a prescindere dal reddito oppure dal patrimonio, a differenza di tutti gli altri.

Il bonus viene assegnato solo in base ad una graduatoria a scorrimento. Si dà precedenza alle famiglie in difficoltà economiche. Ciò significa che bisognerà comunque allegare l’indicatore economico con la presentazione della domanda. Questo servirà soltanto per valutare quali famiglie hanno maggiore difficoltà e quindi precedenza.

Come presentare la domanda del bonus cicogna 2022

Nel 2022 i bonus banditi sono ben 640 in totale. Le famiglie italiane stanno ricevendo da mesi, importanti aiuti e continueranno a riceverli. La domanda in questione potrà essere avviata a partire dal primo agosto 2022, dalle ore 12, fino alle ore 12 del 31 ottobre 2022.

bonus cicogna 2022-Donna.nanopress.it

La richiesta del bonus cicogna 2022, si può presentare soltanto sul sito ufficiale dell’INPS. Per avviarla, bisogna accedere al sito mediante le credenziali Cie oppure tramite lo Spid. Dopo essere entrati nel sito, cercare bonus Cicogna 2022. A questo punto si aprirà una sezione con la procedura guidata per compilare correttamente la richiesta e inviarla.

Si clicca su Inserisci nuova domanda, quindi si inseriscono tutti i dati richiesti, indicando indirizzo email, recapito telefonico, codice IBAN per l’accredito dell’assegno da €500 e l’attestazione ISEE utile per la formazione delle graduatorie.

Informazioni per famiglie che hanno adottato un bimbo nel 2022 e pubblicazione graduatoria

Tutti coloro che hanno adottato un bambino nel corso del 2022 e che quindi possono avviare la richiesta del bonus cicogna 2022 devono inviare anche l’allegato del provvedimento rilasciato dall’autorità del modello AP17.

bonus cicogna 2022-Donna.nanopress.it

Dopo aver presentato la domanda, bisogna attendere la pubblicazione della graduatoria, che definirà se si ha diritto ad ottenere il beneficio, oppure no. I contributi a disposizione delle famiglie sono 640. L’IPNS informa che la graduatoria verrà pubblicata alla fine dell’anno tra i mesi di ottobre e novembre, direttamente sul portale web.

I genitori che potranno ricevere l’assegno perché rispettano i requisiti stabiliti, riceveranno un sms informativo. Mentre, coloro che rimarranno esclusi dal beneficio riceveranno la comunicazione direttamente nell’area riservata del sito.