Matrimonio, 50 mila euro di multa per chi fa questo regalo agli sposi: impensabile

L’estate è la stagione più bella per celebrare un matrimonio. Ma quanto costa essere invitati? Vediamolo insieme.

Matrimonio regalo
Matrimonio – donna.nanopress

Essere invitati ad un matrimonio implica portare con sé un regalo, ma non tutti sanno che alcuni doni potrebbero metterti in serio pericolo con le autorità. Ecco il peggior dono che potresti scegliere di fare agli sposi per il giorno delle loro nozze.

Il regalo del matrimonio, lista nozze o busta

Il matrimonio in estate, è certamente meno bello per gli invitati, che non solo devono pensare al regalo perfetto, ma anche all’acquisto degli abiti solitamente pomposi ed eleganti ed alla sofferenza data dalle elevate temperature.

Il problema principale, per gli invitati ad un matrimonio, è comunque il regalo. La difficoltà, nasce soprattutto se gli sposi scelgono di non indicare, cosa preferirebbero ricevere.

regalo matrimonio
regalo matrimonio – donna.nanopress.it

Qualcuno predilige il regalino busta, la gran parte degli sposi lo fa e lo scrive nelle partecipazioni. Qualcun altro indica la lista nozze, altri ancora lasciano gli invitati liberi di scegliere ciò che preferiscono.

Quasi sempre il regalo in busta è preferito da tutti. Gli sposi ad esempio, scelgono di ricevere liquidità per essere liberi, in un secondo momento di acquistare ciò che serve o che piace, senza avere il vincolo della lista nozze.

La scelta del regalo in busta è positiva anche per gli invitati, che non devono andare di negozio in negozio, con l’ansia di trovare qualcosa di appropriato, nelle giuste tempistiche.

Cosa sapere del regalo in busta. Se si regala una cifra elevata si rischia una multa

Zii, nipoti, figli, amici, cugini, solitamente a prescindere dalle volontà degli sposi, definiscono una somma da regalare e la mettono in busta con un bel biglietto. Spesso succede che gli sposi, sono costretti ad utilizzare i soldi ricevuti, per liquidare le spese della cerimonia.

regalo matrimonio
regalo matrimonio – donna.nanopress.it

Per questo motivo, se si vuole renderli davvero felici è bene che i parenti stretti pensino a mettere da parte qualcosa di più per loro, per evitare di regalare cifre minime. Da chi è realmente vicino, gli sposini si aspettano di ricevere qualcosa di più. Ma attenzione, perché anche in questo caso, ci sono delle regole da rispettare, imposte peraltro dal Governo.

Come sappiamo, nel corso degli ultimi anni, il Governo italiano ha dichiarato guerra aperta ai soldi contanti. Il Governo, deve tenere sotto controllo tutti i movimenti degli italiani per cui, ad oggi non è possibile usare più di €1999 in contanti, in nessuna circostanza.

Chi lo fa, seppur nell’ignoranza, corre il rischio di ricevere multe che vanno da 2.000€ a 50.000€. Per assurdo, a rischiare di ricevere la multa, non è soltanto chi fa il regalo, ma anche chi lo riceve.

Come comportarsi per non causare problemi agli sposi

Per questo motivo, bisogna pensare anche agli sposi, che dopo il matrimonio, devono andare a depositare la somma ricevuta, nel rischio di trovarsi in situazioni poco piacevoli.

regalo matrimonio
regalo matrimonio – donna.nanopress.it

Gli sposi, infatti, dovranno dimostrare la provenienza dei soldi, perché nella maggior parte dei casi, la banca richiede la provenienza del contante. Il tutto perché ci sono delle norme da rispettare sull’antiriciclaggio.

Così, chi ha intenzione di fare questo tipo di regalo, deve pensare di donare tramite assegno bancario, vaglia postale, bonifico o assegno circolare. Chi invece preferisce regalare somme contenute, deve sempre allegare alle buste il biglietto di auguri. Quest’ultimo può essere utilizzato dagli sposi come prova.

Quali cifre regalare per un matrimonio

Si può prender parte a centinaia di matrimoni nella vita, eppure il dubbio rimane sempre lo stesso. Non appena si riceve la partecipazione, si entra in confusione. Qual è la cifra più appropriata da regalare? Per non sbagliare bisogna prendere in considerazione diversi aspetti.

Ovviamente in primo luogo si considera la parentela, più si è vicini più si è “costretti” a donare. Poi, si guarda alla location del ricevimento. Se gli sposi scelgono una location sofisticata, il cui costo è elevato, è bene non regalare meno di 100€ a persona perché si rischia di fare brutta figura. In queste location il costo del menù, a persona, è elevato.

Detto ciò conoscenti, parenti che si frequentano poco, possono regalare da 100 a 120€ al massimo. Amici o colleghi possono mettere in busta 150€, amici d’infanzia o parenti di secondo grado da 150€ a 200€, mentre parenti prossimi, migliori amici, devono valutare somme che vanno dai 200€ in su.

I familiari più stretti, solitamente, sono a conoscenza della spesa totale del matrimonio. Quindi se volessero contribuire al pagamento, che in Italia si aggira intorno ai 23.970€, potrebbero fare un calcolo e dividere la somma. In questo caso bisogna comunque ricordarsi della regola dei contanti, per non trasformare la sorpresa in qualcosa di spiacevole.