“Costretta a sposarlo”, dopo anni salta fuori tutta la verità: la principessa è stata obbligata

A distanza di tanti anni salta fuori la verità sul matrimonio fra Lady Diana e il principe Carlo. Pare che la principessa sia stata costretta a sposarlo, ma chi l’ha obbligata e perché? Scopriamo quale è la verità e cosa accadde quando Diana scoprì che Carlo la tradiva.

Costretta matrimonio verità
Costretta matrimonio verità – Donna.Nanopress.it

La vita della principessa Diana è stata segnata da una vita privata che le dava poca soddisfazione, soprattutto perché, come già detto, era stata costretta a sposare un uomo che la tradiva già prima delle nozze. Pare infatti che Lady Diana avesse scoperto il tradimento del principe Carlo con Camilla proprio alla vigilia del matrimonio.

La principessa era talmente turbata a amareggiata che aveva deciso di non sposare più il principe Carlo. Tuttavia, qualcuno le disse che non poteva farlo, che era troppo tardi per tornare indietro.

Il giorno del royal wedding, durante il percorso che la principessa del Galles fece lungo la navata della Cattedrale di St Paul, notò subito la presenza di Camilla Parker-Bowles, amante di colui che sarebbe stato suo marito, ma nonostante ciò andò incontro al suo destino.

Le dichiarazioni del principe Carlo prima delle nozze

Nella biografa reale scritta da Sally Bedell Smith si parla tanto del matrimonio fra Diana e Carlo, ma si parla anche delle dichiarazioni che il principe fece a poca distanza dalle nozze. Si tratta di due dichiarazioni che lasciavano intendere già allora che qualcosa non andava bene.

Pare che Carlo avesse confidato ad un amico che quanto stava facendo era la cosa giusta per il Paese, e cioè che stava praticamente sposando Diana per dovere. In un’altra dichiarazione, alla domanda posta dai giornalisti se la coppia era innamorata, Carlo rispose di sì, ma aggiunge “qualsiasi cosa vuol dire innamorata“.

Infine, sembra che anche Carlo probabilmente stesse pensando a lasciar perdere, tanto che pianse alla finestra di Buckingham Palace il giorno prima del matrimonio.

Cosa confessò Lady Diana alle sorelle prima delle nozze

Il giorno prima del matrimonio Diana pranzò a Buckingham Palace insieme alle sue sorelle, Lady Jane Fellowes e Lady Sarah McCorquodale. Durante uno sfogo, colta da una crisi di nervi, la principessa confessò loro che voleva annullare le nozze.

Principessa-Donna.nanopress.it

La scoperta del tradimento di Carlo l’aveva profondamente ferita e pensava di non essere in grado di affrontare tutto questo.

Chi costrinse Diana a sposare Carlo

La confessione che Lady Diana fece alle sorelle non ebbe l’esito che ella si aspettava. Infatti, una delle due le disse che ormai era tutto pronto, fervevano i preparativi e l’intero Regno Unito era in fibrillazione. Come poteva annullare tutto senza che succedesse uno scandalo?

Principessa-Donna.nanopress.it

Così, una sorella di Diana la convinse a non mollare Carlo alla vigilia delle nozze, e per rendere meno drammatiche le cose fece anche una battuta ironica sul merchandising. Disse infatti che sarebbe stato un bel guaio tirarsi indietro, perché tutto il Regno Unito era già pieno di oggetti dove c’era stampata la sua faccia. Ed era davvero così!

Carlo e i suoi rimpianti sul matrimonio con Diana

A distanza di tanto tempo, Carlo ha ammesso di avere dei rimpianti per quanto successo tra lui e Diana. Tuttavia, ha anche specificato che nessuno ha colpa di quanto accaduto, e che l’errore è stato solo suo.

Principessa-Donna.nanopress.it

Fin dall’inizio Carlo sapeva che il matrimonio con Diana non avrebbe funzionato e che prima di sposarsi si erano visti appena 12 volte. Nel 1996 cercò di rimediare a quella situazione con il divorzio. Il principe nel 2005 ha sposato Camilla, la donna che non ha mai praticamente lasciato e con lei è felice.