10 spezie che fanno bene all’organismo

Le spezie non sono solo buone per insaporire cibi e bevande, ma hanno anche importantissime proprietà benefiche per la salute. In quest'articolo scopriamo le 10 spezie che fanno bene all'organismo e come utilizzarle quotidianamente per sfruttarne tutte le virtù e renderle delle vere e proprie alleate della nostra salute.

da , il

    spezie che fanno bene alla salute

    Sono molte le spezie che fanno bene all’organismo: oltre ad essere ottime per insaporire i cibi, esistono spezie che possono diventare delle vere e proprie alleate della nostra salute e che possiamo utilizzare come rimedi naturali per rispondere a diversi tipi di disturbi. Possiamo definire la spezia come un preparato aromatico di origine vegetale, ricavato da alcune parti di piante solitamente esotiche, in particolare dai semi, dalle foglie, dalle radici ma anche dai frutti, dalle bacche, dai fiori o perfino dalla corteccia; a seconda della spezia che si vuole ricavare, si utilizza una parte diversa della pianta e la si sottopone ad una lunga e accurata lavorazione, nella maggior parte dei casi si deve procedere all’essiccazione. Le spezie sono note fin dall’antichità per avere moltissime virtù e proprietà benefiche e ancora oggi possiamo utilizzarle per combattere alcuni tipi di disturbi. Vediamo quindi quali sono le 10 spezie che fanno bene all’organismo e come possiamo sfruttare le loro proprietà.

    Curcuma

    curcuma proprietà benefiche

    La curcuma è una spezia orientale che presenta uno splendido colore giallo intenso ed è la componente principale del famosissimo curry indiano. La polvere di curcuma si ottiene dalla radice della pianta che porta lo stesso nome e che cresce spontaneamente in Asia meridionale; anticamente veniva utilizzata anche come colorante, ma oggi è famosa principalmente per le sue molteplici virtù: la curcuma è un potentissimo antiossidante e ha proprietà antiinfiammatorie; inoltre, combatte l’invecchiamento cellulare, l’artrite, lo stress ed è perfetta da utilizzare in caso di dolori post allenamento. Questa preziosa spezia ha anche proprietà depurative che facilitano la digestione, mantengono in buona salute il fegato e combattono il colesterolo alto, svolgendo quindi anche un’importante azione protettiva nei confronti dell’apparato cardiovascolare. Infine, pare che la curcuma rafforzi le difese immunitarie, quindi è un’ottima alleata in caso di influenza o raffreddore per facilitare la guarigione.

    Zenzero

    zenzero fa bene alla salute

    Lo zenzero è un’altra spezia dalle note proprietà benefiche e solitamente viene utilizzata sotto forma di radice fresca, che potete grattugiare oppure tagliare a fettine sottili per poi utilizzarla nei vostri piatti o in infusi e tisane; qualcuno ama anche mangiare la radice di zenzero così com’è, ma non a tutti piace il sapore intenso e pungente. Anche la pianta di zenzero cresce in estremo Oriente ed è conosciuta da diversi secoli per le sue preziose virtù: potete utilizzarla in caso di nausea, vertigini o dolori tipici dell’artrite, ma anche per combattere i fastidiosi sintomi di raffreddore, influenza e soprattutto mal di gola; si tratta infatti di un potente antinfiammatorio naturale, che apporta benefici anche all’apparato digerente perché favorisce la digestione. Alcune ricerche effettuate sullo zenzero, inoltre, ne rivelano le potenti proprietà antidolorifiche.

    Peperoncino

    peperoncino proprietà benefiche

    Il peperoncino in Italia è conosciuto principalmente per il suo gusto piccante e viene utilizzato in tantissime preparazioni, specialmente nelle regioni meridionali; non molti sanno però che questa spezia ha diversi effetti benefici sull’organismo. Il peperoncino stimola metabolismo e digestione e ha importanti proprietà depurative; inoltre, pare che aiuti a favorire la circolazione sanguigna e a tenere sotto controllo il livello degli zuccheri nel sangue. Si tratta quindi di un valido alleato che, se consumato con regolarità, può aiutarvi a combattere il colesterolo alto e l’ipertensione.

    Pepe

    pepe proprietà benefiche

    Il pepe è un’altra spezia molto utilizzata in cucina: spesso aggiungiamo un pizzico di pepe alle nostre pietanze senza nemmeno farci caso, proprio perché siamo abituati a usare questa spezia in abbinamento al sale per dare un tocco in più al piatto. Il pepe non è solo buono per dare sapore ma anche per tutte le sue rinomate proprietà benefiche: solitamente si trova in grani oppure in polvere e ne esistono diverse varietà, ognuna con le sue caratteristiche peculiari. Il pepe nero e il pepe verde hanno proprietà digestive e stimolano il metabolismo, il pepe rosa è un potente antisettico ed è impiegato per combattere mal di denti e dolori mestruali mentre il pepe bianco è un valido diuretico.

    Cardamomo

    cardamomo proprietà benefiche

    Il cardamomo è una spezia che si ricava dai semi di una pianta tropicale che cresce prevalentemente in India; è considerato una delle tre spezie più preziose al mondo, oltre alla vaniglia e allo zafferano, e presenta un sapore particolarissimo, con vaghi sentori agrumati. Potete impiegare il cardamomo per combattere i fastidi legati a tosse e raffreddore e per favorire la guarigione di tutte le patologie a carico delle vie aeree perché questa spezia ha un potente effetto balsamico; inoltre, è un antinfiammatorio naturale, stimola il metabolismo favorendo il dimagrimento ed è benefico per la funzionalità del sistema cardiovascolare e urinario. Potete semplicemente masticare i semi di cardamomo oppure utilizzarli per aromatizzare caffè, tè o tisane.

    Cumino

    cumino proprietà benefiche

    Il cumino è una delle spezie più utilizzate dalla medicina tradizionale indiana ed è conosciuto da millenni per le sue molteplici proprietà benefiche: ricco di ferro, aiuta la digestione, favorisce l’ossigenazione dei tessuti e mantiene in ottima salute il sistema immunitario quindi potete assumerlo durante un’influenza, un raffreddore o un mal di gola per favorire la guarigione. Si tratta inoltre di un alleato della linea perché è in grado di ridurre la massa grassa e di tenere sotto controllo gli zuccheri nel sangue, favorendo l’abbassamento del colesterolo cattivo. Infine, il cumino contrasta l’osteoporosi.

    Cannella

    cannella proprietà benefiche

    La cannella viene venduta solitamente sotto forma di polvere oppure di bastoncino e viene ricavata dalla corteccia della pianta da cui prende il nome; la cannella trova un largo uso in cucina, soprattutto nella preparazione dei dolci e per aromatizzare tisane e infusi, ma forse non tutti sanno che vanta anche diverse proprietà benefiche per l’organismo: utilissima in caso di raffreddore e mal di gola, aiuta a migliorare la memoria e può alleviare i dolori reumatici e quelli causati dall’artrite; inoltre, tiene sotto controllo il colesterolo cattivo, regolarizza il livello di zuccheri nel sangue e recentemente le sono state attribuite proprietà antitumorali a causa dell’elevato contenuto di antiossidanti.

    Anice stellato

    anice stellato proprietà benefiche

    L’anice stellato è una spezia molto bella e molto profumata, che deve il suo nome alla particolarissima forma a stella che la contraddistingue e la rende unica; viene solitamente usata per aromatizzare infusi e, nel periodo natalizio, è utilizzata per aromatizzare biscotti e dolcetti. In realtà, l’anice stellato andrebbe utilizzato tutto l’anno perché ha moltissime virtù ed è considerato dalla medicina tradizionale come un antibiotico naturale, tanto che il suo olio essenziale viene impiegato per preparare farmaci omeopatici e naturali. L’anice stellato ha proprietà antibatteriche e antivirali, quindi è perfetto in caso dobbiate affrontare i classici malanni di stagione; inoltre, è considerato un antiossidante e un antimicotico.

    Noce moscata

    noce moscata proprietà benefiche

    La noce moscata viene ricavata dal seme del frutto del macis e si usa spesso in cucina grattugiandola nei cibi per dargli un sapore particolare; la noce moscata non è utile solo in cucina perché, anche se spesso sottovalutata, viene usata dalla medicina tradizionale e omeopatica per preparare alcuni tipi di composti. Si rivela infatti molto utile per combattere i dolori reumatici ma anche per tutte le patologie a carico dell’apparato respiratorio e del tratto gastrointestinale; inoltre, potete sfruttarla se soffrite di pressione bassa perché aiuta ad innalzarla in modo del tutto naturale.

    Chiodi di garofano

    chiodi di garofano proprietà

    I chiodi di garofano sono famosi per alleviare i dolori dovuti all’artrite: contengono infatti una sostanza che è capace di interrompere i processi legati all’insorgere di disturbi infiammatori e sono quindi adatti anche da utilizzare contro il mal di denti. Inoltre, i chiodi di garofano sono un vero e proprio antibatterico naturale e hanno un blando effetto anestetico. Potete utilizzarli per preparare dei profumatissimi infusi oppure realizzare un decotto da usare come colluttorio in caso di ascessi o dolori ai denti.