Denti ingialliti, il problema è quest’alimento che mangiamo in continuazione: scordatelo

I denti ingialliti sono spesso motivo di grande imbarazzo, creano disagio perché rendono sgradevole l’estetica. Inoltre, incidono in maniera negativa sull’immagine della persona dandone l’impressione sbagliata.

Cibo che ingiallisce i denti
Denti – Nanopress.it

Il viso è considerato un biglietto da visita, in particolare il sorriso salta subito agli occhi subito, per cui averne uno bello, con i denti bianchi, lucenti è un grandioso vantaggio perché dei denti belli valorizzano l’aspetto della persona e danno l’idea di ordine e pulizia.

Un sorriso che mette in mostra denti macchiati ed ingialliti trasmette un’immagine di sporco che dà l’impressione di avere scarsa cura di sé. In realtà denti gialli non significa in qualunque caso essere sporchi ma dimostra soltanto che si ha l’abitudine di mangiare o bere qualcosa che andrebbe evitato.

Le cause più comuni dei denti ingialliti

Denti ingialliti
Denti ingialliti – donna.nanopress.it

I denti diventano gialli per diversi motivi. Per cui può succedere anche ad una persona devota all’igiene orale, di guardarsi allo specchio e notare improvvisamente dei denti ingialliti senza capirne il motivo.

Ci sono alcuni alimenti tra cui il caffè, il te, la liquirizia, il cioccolato e molte bevande che contengono dei pigmenti che si fissano negli strati superficiali dello smalto penetrando addirittura in profondità e arrivando alla dentina che sono difficili da rimuovere.

Tra tutte le cause c’è anche il tabacco da masticare che si attacca alla superficie del dente proprio come il fumo di sigaretta. La conseguenza sono denti macchiati ed opachi.

Si aggiunge ancora un altro motivo, ovvero i depositi di tartaro e placca che possono nascondere molti altri problemi come le carie allo stadio iniziale, che si manifestano con delle macchie giallastre.

Per quanto riguarda la carie a volte sono il frutto di scarsa igiene orale. Per concludere l’alterazione cromatica dei denti può essere causata anche dall’avanzamento dell’età.

Qual è la bevanda responsabile dell’ingiallimento dei denti

Denti gialli
Denti gialli – donna.nanopress.it

Partendo dall’alimentazione è facile chiarire come i denti diventino gialli lentamente, senza che la persona se ne renda conto se non quando è già troppo tardi. Ingeriamo giornalmente importanti quantità di cibo e bevande che a volte lasciano il segno.

Alimenti e bevande contengono minerali e sostanze chimiche aggressivi che macchiano inevitabilmente i denti attaccandosi allo smalto dei denti non soltanto in superficie ma anche in profondità.

Tra questi non si può non citare la Coca Cola. I veri amanti della bevanda hanno almeno una lattina sul comodino perché non riescono a farne a meno, nemmeno la notte. Eppure la Coca ha tantissimi effetti nocivi.

Sono stati condotti molti esperimenti che dimostrano ciò che accade ai denti che entrano a contatto con la bevanda. Immersi nel liquido per cinque giorni i denti mutano completamente il loro aspetto e diventano marroni.

I denti ingialliti a causa della Coca Cola trovano spiegazione nell’acido fosforico contenuto nella bevanda. Questo va ad intaccare lo smalto dei denti, causano un’erosione della superficie.

Per non parlare dell’elevata quantità di zuccheri che espone il soggetto al pericolo di carie dentale. Per non correre questo rischio basterebbe non eccedere con le dosi, evitando magari di sorseggiarla continuamente, preferendo l’acqua che disseta, idrata e fa bene.

Sempre secondo alcuni esperimenti non soltanto la Coca Cola ha effetti negativi sui denti. A seguire ci sono tutte le bevande zuccherate, come i succhi di frutta, la Coca Cola light e Gatorade. Non mancano la passata di pomodoro o la liquirizia.

Rimedi casalinghi per avere denti bianchi

Spesso chi ha i denti ingialliti prima di ricorrere al dentista richiedendo magari una pulizia dei denti (comunque consigliata almeno una volta ogni 6 mesi), cerca di risolvere il problema in casa mediante rimedi casalinghi.

Primo tra tutti il bicarbonato, a seguire la salvia, sostanze abrasive che però risultano essere anche aggressive e che a lungo andare corrodono lo smalto. In questo modo la situazione non si risolve affatto, anzi si complica perché si rischia di fare sviluppare altri disturbi, che possono peraltro essere ancora più gravi dell’ingiallimento dei denti.

Ecco cosa indicano le macchie sui denti

Spesso i denti non sono soltanto ingialliti, ma possono assumere colori diversi; ogni colore corrisponde ad una causa. Le macchie nere ad esempio indicano la presenza di carie.

Le macchie grigio scuro sono causate da materiali usati da dentisti per le otturazioni, le macchie grigio azzurre invece sono dovute all’utilizzo di alcuni farmaci. Nella maggior parte dei casi si tratta di antibiotici tetracicline.

Denti ingialliti
Denti ingialliti – donna.nanopress.it

Poi ci sono le macchie verdi e quelle metalliche, oppure marroni, nere ed arancioni che indicano l’esposizione ad alcuni metalli o minerali. Tra questi troviamo il manganese, il ferro, il nichel, l’argento o la polvere di piombo. In questo caso ad essere coinvolti coloro che lavorano in particolari comparti industriali.