Pomodori, MAI comprare questi al supermercato: stracolmi di pesticidi | Ti rovinano

Consumare cibi sani è indispensabile per stare in buona salute, perciò bisogna dare attenzione ad evitare quelli che contengono pesticidi. Soprattutto nel caso dei prodotti ortofrutticoli, e in particolare dei pomodori, bisogna stare attenti alla provenienza. Vediamo quali non dovete assolutamente acquistare.

Pomodori
Pomodori – donna.nanopress.it

I pomodori sono fra i prodotti ortofrutticoli più consumati dagli italiani, contengono sostanze che fanno bene all’organismo e permettono di preparare tante sfiziose ricette, prima fra tutte il sugo. Tuttavia, quando si acquistano al supermercato, spesso si trovano quelli contenenti pesticidi, sostanze dannose per la salute, che bisogna evitare.

I pesticidi possono essere presenti in tanti altri prodotti ortofrutticoli, e allo stesso modo dei pomodori, bisogna fare attenzione a scegliere quelli genuini. Poiché è facile che i prodotti contengano pesticidi, visto che tanti produttori li usano per migliorare la qualità dei prodotti, ecco come scegliere pomodori sani e senza veleni.

Non comprare al supermercato pomodori pieni di pesticidi

I prodotti ortofrutticoli sono fra i più consumati in assoluto e fra questi i pomodori sono quasi sempre presenti sulle tavole degli italiani. Acquistarli al supermercato è una routine del tutto normale, tuttavia bisogna stare attenti a quali compriamo per evitare danni alla salute.

pomodori con pesticid
pomodori con pesticidi – donna.nanopress.it

Infatti, spesso i pomodori in vendita al supermercato sono stracolmi  di pesticidi, ma come fare per distinguerli? Capire quali conviene acquistare e quali no è fondamentale per tutelare la nostra salute ed evitare danni causati dalle sostanze chimiche che contengono i pesticidi.

Fra le malattie che possono comparire troviamo quelle al fegato, ai polmoni, l’epatite e la dermatite, fra le malattie alla pelle più diffuse. Scopriamo come distinguere al supermercato i pomodori con pesticidi per evitare di comprarli.

Da dove provengono i pomodori nei supermercati

Come affermato dalla FAO, sono ben 177 i paesi nel mondo che producono pomodori, ma i produttori principali sono Cina e India. Altri paesi dove c’è abbondante produzione di pomodori sono anche Stati Uniti, Turchia, Iran, Egitto, Brasile, Messico, Spagna e ovviamente l’Italia.

Pomodori
Pomodori – donna.nanopress.it

Dai paesi produttori i pomodori vengono esportati in tutto il mondo per soddisfare il fabbisogno secondo le richieste. Anche se i pesticidi presenti nei pomodori non hanno concentrazioni molto elevate, possono però nel tempo arrecare danni alla salute in quanto nel nostro Paese è un prodotto di largo consumo e lo troviamo abbastanza spesso sulle tavole.

I disturbi, come per esempio quelli di intossicazione, non compaiono subito, ma possono generare problemi a lungo termine.

Mai acquistare pomodori non italiani

Scegliere pomodori senza pesticidi è dunque essenziale per salvaguardare la nostra salute. Occorre fare attenzione nella scelta, perché nonostante i pomodori italiani sono soggetti a controlli molto rigidi prima di arrivare sulle nostre tavole, spesso non li troviamo al supermercato.

Infatti, nella maggior parte dei casi, quelli che vendono ai supermercati, così come buona parte della frutta e verdura commercializzati, provengono da paesi extraeuropei dove i controlli non sono tali da garantire la sicurezza dei prodotti.

pomodoro
pomodoro – donna.nanopress.it

Ecco perché rappresentano un rischio serio per la nostra salute e non bisogna sottovalutare la provenienza, perciò controllare sempre sull’etichetta il paese da cui sono stati importati i pomodori, o in genere frutta e verdura.

Acquistare pomodori biologici e controllare la provenienza

Evitare di consumare pomodori contenenti pesticidi è possibile, basta semplicemente acquistare quelli di provenienza biologica e si ha la certezza di mangiare un prodotto sicuro.

Allo stesso modo, tutta la frutta e verdura biologica può essere consumata senza problemi e senza rischi per la salute. Inoltre, un altro consiglio per consumare prodotti genuini e senza pesticidi è disinfettarli prima di metterli a tavola.

Per disinfettare frutta e verdura è sufficiente metterla in ammollo in una soluzione di acqua e bicarbonato oppure di acqua e aceto. Fare riposare per 5-10 minuti e poi risciacquare con abbondante acqua.