Come combattere la cellulite: la dieta per prepararsi alla prova costume

da , il

    Come combattere la cellulite: la dieta per prepararsi alla prova costume

    Ragazze, l’estate è alle porte! No, non voglio mettere ansia, ma credo sia meglio iniziare a prepararsi psicologicamente per non essere prese da attacchi di panico a giugno. Soprattutto credo sia molto meglio prepararsi a tavola già in primavera, per giocare d’anticipo e sentirsi in formissima quando dovremo indossare il costume, guardarci allo specchio e presentarsi in spiaggia. Niente di ossessivo, solo buon senso per sentirsi bene. Nessuno è perfetto e non bisogna nemmeno esserlo, l’importante è essere nella forma giusta e evitare di sovraccaricare le nostre gambe con inestetismi che si potrebbero evitare. Oltre ai nuovi rimedi, come indossare un paio di jeans, la cellulite è difficilissima da eliminare totalmente, ma si può diminuire e dare al proprio fisico un aspetto smagliante. Oggi vediamo come si combatte a tavola la buccia d’arancia.

    Ci sono determinate fasi da seguire.

    Fase 1

    Questa dieta depurativa dura soli 3 giorni

    Colazione: tè o caffè o tè verde eventualmente dolcificato con aspartame, 4 fette biscottate integrali, un succo d’arancio non zuccherato.

    Pranzo: 500 – 700 gr. di frutta di stagione da sceligere tra mela, pera, arancia, ananas, pesca, albicocca, melone, anguria, etc.

    Cena: verdure cotte o crude a volontà, condite con aceto o limone e 3-4 cucchiaini d’olio extravergine d’oliva sempre a crudo. Se possibile evitate il sale oppure usate quello iposodico.

    L’arma vincente contro la cellulite è bere tanta acqua, almeno 1,5 o 2 litri al giorno.

    Fase 2

    Dura una settimana

    Colazione: tè o caffè eventualmente dolcificati con aspartame, 4 fette biscottate integrali, un succo d’ananas non zuccherato.

    Pranzo e Cena: 200 gr. di carne da sceligere tra manzo, vitello, coniglio, petto di pollo o di tacchino. Oppure 300 gr. di prodotti ittici da scegliere tra alici, crostacei, luccio, merluzzo, palombo, rombo, sogliola, spigola, seppie, calamari, polipi e verdure a volontà. La scelta è vasta: cicoria, finocchi, radicchio, zucchine, insalata riccia, asparagi, verza, spinaci, scarola, lattuga, fiori di zucca, pomodori verdi, broccoli.

    Fase 3

    Dura 3 settimane

    Colazione, tutti i giorni: caffè o tè o cappuccino e un cornetto vuoto.

    Lunedì

    Pranzo: insalata caprese preparata con 250 grammi di mozzarella, due pomodori rossi, basilico, aromi. Carciofi arrosto.

    Cena: 200 gr. filetto di vitello al pepe verde. Pomodori al forno.

    Martedì

    Pranzo: 100 gr. spaghetti con le vongole preparati con 80 grammi di pasta, vongole sgusciate, aromi vari. Zucchine al forno.

    Cena: 250 grammi di spigola al sale. Asparagi all’agro.

    Mercoledì

    Pranzo: 250 grammi petto di pollo al pomodoro. Melanzane alla piastra.

    Cena: 100 grammi di bresaola, condita con rucola e 20 grammi di scaglie di parmigiano. Funghi arrosto.

    Giovedì

    Pranzo: formaggi assortiti. 100 grammi a sceta tra mozzarella, ricotta di mucca, crescenza. Peperoni arrosto.

    Cena: 250 grammi patate bollite. Fagiolini lessati.

    Venerdì

    Pranzo: 80 grammi riso ai frutti di mare 80 grammi sgusciati, aromi vari. Insalata verde.

    Cena: 250 grammi seppie con piselli al pomodoro.

    Sabato

    Pranzo: 250 grammi tonno sott’olio sgocciolato. Insalata di pomodori.

    Cena: pizza napoletana al piatto. Spinaci all’agro.

    Domenica

    Pranzo: 150 grammi ravioli ripieni di ricotta con basilico e pomodoro. Finocchi lessati.

    Cena: 150 grammi prosciutto crudo senza grasso. Fagioli freschi o in scatola lessati