Dopo la gravidanza non smettete di essere donne e mogli

da , il

    Dopo la gravidanza non smettete di essere donne e mogli

    Siete diventate mamme e questo sarà probabilmente,e giustamente, la realizzazione del sogno più bello e importante della vostra vita. Attenzione però: non cancellate in un attimo tutto il resto, ovvero il vostro essere donna e moglie. E’ importante non lasciarsi andare e recuperare la forma fisica in tempi brevi, ovviamente senza rischi per la salute ma semplicemente attenendosi ad un regime dietetico equilibrato.

    Riottenere in tempi brevi il peso forma è importante per non perdere la voglia di prendersi cura del proprio corpo e non trascurarsi ma anche per essere affascinanti agli occhi di vostro marito che per nove mesi vi ha visto lievitare e vi ha trovato ancora più bella ma che, probabilmente, ora che il bambino è nato, vorrebbe la moglie indietro piuttosto che continuare a condividere il letto con il vostro alter ego grasso. Ma non è solo una questione di peso e di linea: è anche, e forse soprattutto, una questione mentale. Essere mamme è un ruolo importantissimo a cui vi state dedicate ma non vuol dire rinunciare a tutto quello che siete state prima del parto. Ecco allora una lista di errori da evitare per le neomamme e i consigli giusti per stare bene con se stesse, non cadere nell’insoddisfazione e non trascurare il proprio partner. Gli uomini si sa, a volte sono come i bambini: non vi stupite se sarà geloso delle attenzioni che mostrate al vostro bambino. Lui si sentirà escluso, messo da parte, soprattutto se l’intimità tra di voi non ha ancora ripreso i ritmi di una volta. Una sera ogni tanto lasciate il bambino ai vostri genitori o ad una persona di fiducia e concedetevi una cenetta romantica a due. Non serve andare lontano o fare troppo tardi. Altro errore da evitare è quello di abituare il bambino a dormire nel lettone: l’intimità di coppia ne risentirebbe inevitabilmente. Non sentitevi in colpa solo perché vostro figlio dorme nel lettino ad un metro da voi! Dedicare tempo a voi stesse o al vostro partner non significa non essere delle buone mamme: è vero piuttosto il contrario, ossia che per trasmettere positività a vostro figlio dovete essere donne e mogli realizzate.