NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Frullati brucia grassi: ricette e benefici

Frullati brucia grassi: ricette e benefici
da in Benessere, Salute
    Frullati brucia grassi: ricette e benefici

    Avete mai preparato dei frullati brucia grassi? Ecco le ricette e qualche consiglio. I benefici dei frullati preparati con frutta e verdure sono tantissimi ed è importante sapere che tipo di frullato preparare per raggiungere i risultati che vorremmo. La primavera e le prime giornate di sole fanno venir voglia di essere in forma e prepararci per la temutissima prova costume. Niente paura, basta pensarci in tempo, evitare di dover correre ai ripari last-minute e iniziare a curare la propria alimentazione qualche mese prima. Il consiglio numero uno è quello di non mangiare fuori pasto ed evitare merendine, dolciumi e soprattutto sorbetti e gelati, che saranno anche rinfrescanti e rigeneranti… ma non aiutano a tornare in linea. L’alternativa salutare e benefica sono quindi i frullati. Per preparli bastano gli ingredienti a vostra scelta, un frullatore e un po’ di fantasia. Pronti a scoprirne di più?

    Gli ingredienti principali dei frullati sono la frutta o le verdure a piacimento e il latte (oppure lo yogurt).
    Un classico irresistibile, che abbiamo provato tutti almeno una volta da bambini, è il frullato di fragole e banane, in cui i sapori si fondono perfettamente creando un sapore delizioso. Le fragole, tra le altre cose, hanno anche un potere antiossidante. Preparatelo con un po’ di fragole fresche di stagione, una banana, lo yogurt o il latte (anche vegetale se lo si preferisce) e qualche goccia di limone.
    Da non dimenticare, poi, l’ananas, il frutto più indicato per chi vuole bruciare i grassi, grazie alla sua azione diuretica. La ricetta ideale richiede l’aggiunta dello yogurt magro naturale e di un cucchiaino di miele. Un frullato semplice, veloce e perfetto per bruciare i grassi. Ideale da consumare a qualunque ora.
    Oltre a fragola, banana e ananas per i vostri frullati non dimenticate l’opzione del melone (togliendo prima i semi) e dell’arancia.

    I frullati sono molto indicati soprattutto dopo l’attività fisica. Se avete passato parte del pomeriggio in palestra a fare spinning, GAG, aerobica o altro tipo di attività fisica, non dimenticate che dopo è fondamentale reidratarsi e consumare ad esempio della frutta o dello yogurt, come consigliano gli esperti. Perchè allora non optare per un frullato? Un frullato a base di banana, ad esempio, potrà essere molto utile grazie al potassio contenuto. Alla banana potrete aggiungere del latte, ma se puntato a dimagrire sceglietelo scremato ed evitate l’aggiunta del gelato, che invece viene spesso inserito se chiediamo un frullato al bar.

    Chi ha detto che il frullato deve essere solo di frutta? Anche le verdure in un frullato sono un toccasana. Ad esempio gli asparagi, ricchi di vitamina B e fibre, si prestano perfettamente alla preparazione dei frullati e aiutano il nostro metabolismo. Per un risultato migliore è bene farli bollire preventivamente e aggiungere poi anche della frutta a piacere, come ad esempio le arance.

    Altri ingredienti che spesso vengono utilizzati nei frullati sono le carote, grazie alle loro proprietà benefiche anche per la vista e per la pelle. Il frullato di arancia e carota, con aggiunta di acqua e limone è un classico, ma si può anche provare la ricetta che prevede il mix di carota e banane.

    I frullati non sono fatti di sola frutta e latte, un buon consiglio può essere anche l’aggiunta di alcuni ingredienti speciali. Un esempio? Il peperoncino di cayenna, che darà un tocco particolare al vostro frullato, ma che è soprattutto in grado di attivare il metabolismo e depurare il nostro organismo.
    Inoltre, se il frullato è da consumare la mattina, per colazione, cioè nel momento in cui abbiamo bisogno di maggiori energie, possiamo valutare di aggiungere anche dei cereali, che ci daranno un senso di sazietà ulteriore, oppure anche dei semi, come i semi di chia. Anche il pompelmo e il limone sono l’aggiunta perfetta a qualunque frullato, per evitare tra l’altro che risulti troppo dolce quando la frutta utilizzata è dolce, come la banana ad esempio. Altro ingrediente jolly in smoothies e frullati è ormai lo zenzero, che ha tante proprietà ed è molto apprezzato, oppure la cannella, che ha proprietà brucia grassi.

    Come sappiamo anche la buccia della frutta ha molte proprietà benefiche, quindi, perchè non scegliere la frutta bio in modo da poter utilizzare anche la buccia, senza il rischio di ingerire pesticidi e sostanze nocive? Ricordiamo, poi, che un frullato brucia grassi può essere preparato con acqua invece che con latte, per essere ancora più leggero. L’importante è evitare di aggiungerne troppa e di far perdere il sapore dell’ingrediente principale. Evitate poi di aggiungere zucchero o dolcificanti se puntate a dimagrire, piuttosto aggiungete un po’ di miele se volete rendere più gradevole il sapore dei vostri frullati.

    Qualche anno fa andava di moda la dieta dei frullati, da due-tre giorni, che prevedeva il solo consumo di frullati, centrifugati e porzioni di frutta. Una dieta d’urto, un po’ eccessiva, che prometteva di ritrovare la forma fisica in poco tempo grazie a un mix di fibre, frutta, verdura e liquidi. Prima di iniziare una dieta così restrittiva è sempre meglio consultare un medico, ma inserire i frullati durante la giornata, al posto di cibi e spuntini calorici è sicuramente una buona idea, che fa bene al corpo e alla pelle.

    1036

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereSalute
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI