Carta stagnola, il motivo per cui la stanno avvolgendo tutti nelle gambe: da non credere

La carta stagnola è utilissima in cucina, può essere utilizzata in mille modi diversi, per esempio per avvolgere i cibi che non si consumano, prima di metterli in frigorifero oppure in freezer.

Alluminio usi
Alluminio sulle gambe – donna.nanopress.it

Un foglio di alluminio, nonostante nel tempo questo materiale sia stato tanto criticato, è utilissimo anche per alleviare i dolori di muscoli e delle ossa.

Siamo soliti acquistare creme e prodotti che promettono miracoli pur di risolvere i piccoli problemi che si riscontrano quotidianamente. Chi trascorre molto tempo in piedi, oppure usa scarpe scomode, spesso ha dolore ai piedi o alle gambe e non sa proprio come e cosa fare. La soluzione c’è ed è più semplice di quanto si possa pensare.

Carta stagnola, come usarla per trattare i dolori alle ossa o ai muscoli

In particolare la carta stagnola può tornare utile per trattare il dolore ai muscoli o alle ossa: questo materiale si presta benissimo.

carta stagnola-Donna.nanopress.it

Può essere applicata su qualunque parte del corpo, è un toccasana soprattutto se applicata alle gambe, in questo caso, allevia il dolore che non permette di camminare normalmente, risolvendolo quasi del tutto se non addirittura completamente. Ciò che appare incredibile è che non serve altro che un foglio di alluminio.

Cosa diceva Wilhelm Reich a questo proposito

Che l’alluminio sia un toccasana per i dolori non è una novità, ne parlava già nei suoi libri Wilhelm Reich, medico, psichiatra, scienziato, uno degli amici più vicini a Sigmund Freud.

carta stagnola-Donna.nanopress.it

Molte teorie, mostrano come la carta stagnola possa risolvere tante problematiche di vario genere. Anche lo scienziato russo AV Skvortsov ha formulato la sua.

Il corpo umano è un insieme di cellule che interagiscono con il campo magnetico terrestre. Un foglio di alluminio sistemato nella zona interessata dal dolore, quindi sulle gambe, fa sì che questa interazione aumenti.

Una seconda motivazione, più semplice è che l’alluminio produce il calore necessario per trattare il dolore. Il calore allevia qualunque sofferenza lentamente e in men che non si dica il dolore sparisce.

Come si usa la carta stagnola per il trattamento dei dolori

Per trattare le gambe indolenzite, basta avvolgere la zona con un foglio di alluminio. Se ne stacca un pezzo grande abbastanza da coprire tutta la zona interessata. Bisogna fare attenzione perché il lato lucido del foglio deve essere a contatto con l’area indolenzita, e non al contrario come siamo soliti usare l’alluminio.

carta stagnola-Donna.nanopress.it

Per avere una maggiore aderenza, basta usare del nastro adesivo. Si consiglia di applicare il foglio la sera prima di dormire, durante la notte, l’alluminio entrando a contatto con la zona dolorante per almeno 10 o 12 ore, fa miracoli. Il giorno dopo la zona sarà più rilassata e meno dolente.

Ogni quanto tempo ripetere il trattamento

Ovviamente non si tratta di un medicinale, per cui per fare effetto e dare ottimi risultati necessità di continuità. È un trattamento che va eseguito per almeno 12 giorni. Poi si fa una pausa di 2 settimane e si ripete se è necessario. La terapia trova il suo riscontro nel trattamento di molte tipologie di dolore quali quello alla schiena, alle braccia, alle ginocchia, alla gotta, alle gambe, artrite, dolori reumatici, alle articolazioni e infine al tallone.

carta stagnola-Donna.nanopress.it

Chi ha avuto modo di provare il trattamento afferma che il dolore scompare rapidamente. Questo dimostra che la carta stagnola ha un importante effetto anti-infiammatorio. Riesce ad agire in profondità senza dover ricorrere necessariamente ai farmaci o all’aiuto di professionisti.