9 consigli per abbronzarsi meglio e più in fretta

Sono tanti i trucchi per abbronzarsi meglio e più velocemente di cui poter fare tesoro in vista delle vacanze. Dall'alimentazione per abbronzarsi di più alle dritte sulla protezione solare e l'esposizione, è impossibile non ottenere una bella tintarella se ci si comporta nel modo giusto!

da , il

    CONSIGLI PER ABBRONZARSI MEGLIO IN FRETTA

    L’abbronzatura non è mica una cosa semplice! Molto spesso, al ritorno dalle vacanze, ci si sente insoddisfatte della propria tintarella complici alcuni errori di valutazione che tutte noi, almeno una volta nella vita, abbiamo fatto. Seguendo 9 consigli per abbronzarsi meglio e più in fretta, il conseguimento dell’abbronzatura perfetta non sarà più una chimera: imparare come proteggersi dal sole, quando esporsi ai raggi solari e come comportarsi in spiaggia o in piscina dopo il bagno sono tutte abitudini importanti ai fini di ottenere un bel colorito.

    L’alimentazione per abbronzarsi meglio

    alimentazione abbronzatura

    Ormai è risaputo che esistono degli alimenti in grado di agevolare e favorire l’abbronzatura. Si tratta, sostanzialmente, di cibi che stimolano la produzione di melanina e che rendono quindi il processo della tintarella più semplice e veloce: fanno parte di questi alimenti abbronzanti pomodori, carote, radicchio, albicocche, melone giallo e peperoni. Inoltre, il consumo di frutta e verdura è un toccasana per garantire un buon livello di idratazione all’organismo e mantenersi in forma, specialmente in estate.

    Gli integratori per favorire l’abbronzatura

    integratori favorire abbronzatura

    Soprattutto se si fa molta fatica a prendere colore, l’assunzione di integratori abbronzanti qualche settimana prima di partire per le vacanze al mare può davvero rappresentare un valido aiuto. Solitamente disponibili in capsule, contengono betacarotene e antiossidanti, ottimi per stimolare la melanina e per migliorare lo stato della pelle. Abbinati a una dieta sana ed equilibrata possono fare la differenza.

    La scelta della crema solare giusta

    crema solare giusta

    Esiste una crema solare giusta per ogni tipo di pelle, quella che non solo ci protegge dai raggi UV ma che risponde anche in modo mirato a esigenze precise in base al fototipo di ognuno di noi. Scegliere la crema solare per il proprio fototipo è fondamentale, così come una corretta applicazione della protezione stessa: ripeterla ogni due ore circa e abbondare nelle dosi sono ottimi punti di partenza per evitare scottature e ottenere un’abbronzatura naturale e graduale.

    Esporsi al sole con intelligenza

    quando esporsi al sole

    Come abbiamo già anticipato, l’abbronzatura migliore è quella naturale e graduale. Esagerare con l’esposizione al sole, specialmente durante i primi giorni al mare, è assolutamente controproducente: non è un’abitudine che aiuta ad abbronzarsi, ma rischia di provocare scottature ed eritemi ostacolando il percorso verso una bella tintarella. Consigliamo di prendere il sole dalle prime ore del mattino fino alle 11:30 circa e di esporsi nuovamente dopo le 15:00.

    Cambiare spesso posizione

    cambiare posizione abbronzatura

    Quante volte abbiamo invidiato l’abbronzatura uniforme e dorata dei bambini? Il loro segreto è semplice: non stanno mai fermi per troppo tempo nella stessa posizione! Concedersi passeggiate, nuotate e partite di pallavolo o a racchettoni in spiaggia aiuta effettivamente a rendere l’abbronzatura più omogenea e visibilmente migliore.

    Non mettere il profumo al mare

    mettere profumo mare

    Un’altra regola d’oro da seguire è quella di non mettere assolutamente il profumo quando ci si espone al sole. La presenza di alcool sulla pelle può causare una sgradevole e antiestetica abbronzatura a macchie. Meglio preferire acque profumate leggere e senza alcool per andare in spiaggia o in piscina oppure l’applicazione di una crema solare dalla fragranza gradevole, da scegliere in base al proprio gusto personale.

    Asciugarsi dopo il bagno

    asciugarsi dopo bagno abbronzatura

    Non tutti sanno che prendere il sole dopo il bagno può essere controproducente. I cristalli di sale contenuti nell’acqua di mare amplificano l’effetto dannoso dei raggi solari e favoriscono una maggiore disidratazione della pelle, condizione assolutamente sfavorevole per l’abbronzatura. Il consiglio è di rimuovere sempre con acqua dolce la salsedine e l’acqua di mare presenti sul corpo.

    Il doposole e l’idratazione

    doposole

    Idratare la pelle con costanza, adoperando oli, creme corpo o burri per il corpo, è fondamentale per avere una bella abbronzatura. La pelle idratata conserva più a lungo l’abbronzatura ed è importante garantirle il giusto apporto di idratazione sia con i cosmetici che con le buone abitudini: bere molta acqua, per esempio, aiuta tanto ad abbronzarsi meglio e più in fretta. Ricordiamo anche di esfoliare viso e corpo con uno scrub prima delle vacanze per preparare la pelle al sole.

    L’utilizzo del prolungatore di abbronzatura

    prolungatore abbronzatura

    Quando la tintarella è stata raggiunta, è bene fare qualche piccolo sforzo per mantenerla anche una volta rientrate dalle vacanze. Oltre ad idratare con frequenza e costanza la pelle con una buona crema idratante, è bene abbinare l’utilizzo di un prolungatore di abbronzatura. Esistono prodotti che prolungano e conservano l’abbronzatura sia per quanto riguarda le creme corpo che per quanto compete docciaschiuma e bagnoschiuma.