Stai lontana da questa maschera, è zeppa di metalli: marca famosissima | Perdi tutti i capelli

Maschera per capelli, impossibile farne a meno, perché consente di avere dei capelli bellissimi, morbidi, idratati, sempre in ordine.

Balsamo
Balsamo – donna.nanopress.it

Chi è solito fare la piastra o impegnarsi per tanto tempo per ottenere delle belle pieghe, non può assolutamente farne a meno perché il balsamo come la maschera per capelli consentono di addolcire la chioma e far sia che sia facilmente domabile.

Una volta passata la maschera per capelli, sciacquati e asciugati, sono visibilmente più belli e curati. Ecco perché tutte le donne, fanno scorte di maschere, profumazioni diverse, maschere per capelli secchi, grassi, e molto altro ancora. Purtroppo però non tutte sanno che non si tratta di un prodotto realmente miracoloso, ma di un prodotto che alla lunga fa anche male.

Maschera per capelli, ecco da quale bisogna stare lontani

Secondo analisi recentemente effettuate su 42 cosmetici, soltanto 28 superano il test. Una tra queste maschere, bocciata, anche se nessuno se lo sarebbe mai aspettato è la maschera di un’azienda famosissima, una tra le più famose al mondo, tra le più usate, commercializzate e sponsorizzate anche da influencer e personaggi famosi. 

maschera per capelli-Donna.nanopress.it

A quanto pare, fa malissimo alla salute, perché contiene un ingrediente impossibile da ricordare, a tratti impronunciabile, che viene indicato con una sigla che tutti ricordiamo. Si tratta del clorometilisotiazolinone, la sigla è invece CIT.

Quali sono gli ingredienti dai quali stare molto lontani

La sostanza è molto irritante se va a contatto con gli occhi, è pericolosa per la pelle, può causare reazioni allergiche anche gravi. Infatti, l’Unione Europea non l’ha ancora bandita, ma può essere utilizzata esclusivamente nei prodotti che dopo vanno sciacquati. Si può sostituire facilmente, per cui prima di acquistare qualsiasi prodotto per la cura della pelle si consiglia di leggere bene l’etichetta e stare lontani da ingredienti come questo.

maschera per capelli-Donna.nanopress.it

Seguono poi gli emulsionati e gli schiumogeni, chiamati Peg, che sono particolarmente aggressivi e che possono causare irritazioni e brutte reazioni della pelle e non solo. Poi ci sono i siliconi liquidi, che vanno a chiudere le squame dei capelli, le avvolgono in una specie pellicola. Solitamente si pensa che questa proprietà sia fantastica, in realtà è l’esatto opposto, perché i capelli vengono letteralmente aggrediti, non crescono bene, anzi spesso si spezzano pure o diventano ancora più fragili o secchi.

Tutti i prodotti che fanno schiuma o molto profumo, sono pericolosi. Al contrario di ciò che pensiamo, quelli che puliscono a fondo i capelli non fanno molta schiuma. La schiuma, non è simbolo di pulizia. 

Come capire quali sono i prodotti realmente dannosi dai quali stare lontani

Il potere degli ingredienti tossici o dannosi, delle maschere per capelli è principalmente uno, appena passata la maschera e asciugata la chioma, i capelli sembrano fantastici, dopo qualche applicazione, diventano irrimediabilmente secchi, sfibrati, da tagliare.

maschera per capelli-Donna.nanopress.it

Fortunatamente non tutte le maschere per capelli sono così, ci sono alcuni prodotti, non chimici, naturali, che si rivelano essere un vero e proprio toccasana. La scelta è abbastanza semplice, va fatta a partire dalla confezione. I prodotti peggiori, hanno confezioni composte soltanto da plastica, l’interno è pericolosissimo per la nostra salute, mentre sia l’esterno che il contenuto, sono dannosi per l’ambiente. La maschera migliore, ha la confezione biocompatibile, composta da materiale riciclato.

Inoltre, siamo portati a pensare che più i prodotti costano, più sono di qualità. La verità è un’altra. Possono costare anche pochissimo, quindi essere più che convenienti, e contenere soltanto ingredienti naturali, non pericolosi o tossici.

maschera per capelli-Donna.nanopress.it

Se ci si vuole prendere davvero cura dei propri capelli, bisogna fare attenzione a quello che si mette nel carrello e modificare le proprie abitudini. Non si guarda soltanto il prezzo dei prodotti, ma la confezione e gli ingredienti scritti sul retro.