Pulire le fughe non è mai stato così semplice. Basta un semplice ingrediente che troverai nella tua dispensa di casa che costa poco.

Pulizia pavimenti
Fughe delle piastrelle – donna.nanopress.it

Quando le fughe dei pavimenti diventano scure non sono proprio belle da vedere ed ecco che bisogna trovare un metodo per pulirle.

Pulire le fughe con l’aceto bianco

Per pulire le fughe potresti evitare di comprare prodotti chimici. Essi, infatti, potrebbero risultare troppo aggressivi e comprometterebbero la superficie delle piastrelle. Nelle fughe si concentra non solo lo sporco ma anche molti batteri. Non è un caso che la loro pulizia non sia affatto facile. Per renderle splendenti potrebbe essere necessario impiegare tempo e fatica.

pulizia fughe
pulizia fughe – donna.nanopress.it

In commercio si trovano anche prodotti chimici appositi privi di sostanze tossiche che non danneggiano le piastrelle. In alternativa puoi usare anche l’aceto bianco che sicuramente troverai nella tua dispensa.

Si tratta di un prodotto naturale che viene usato in molte faccende domestiche. Un esempio? Viene usato per prevenire il calcare della lavatrice o della lavastoviglie. È ideale anche per pulire le fughe poiché non danneggia la superficie delle mattonelle.

fughe
fughe, spazzolino e aceto – donna.nanopress.it

Basterà solo l’aceto bianco e uno spazzolino da denti che utilizzerai soltanto per questo scopo. Per facilitarne l’uso, metterai l’aceto in uno spruzzino. Poi bisogna spruzzare l’aceto sulle fughe e lasciarlo agire per circa dieci minuti, dopo strofinare con lo spazzolino e tutto lo sporco andrà via.

Ovviamente ci vorrà un po’ d’impegno nello strofinare.

Altri metodi casalinghi per pulire le fughe

Per pulire le fughe ci sono anche altri metodi casalinghi. Eccone alcuni che puoi preparare facilmente con prodotti che trovi in casa:

  • il bicarbonato è ottimo per pulire le fughe ed è indicato soprattutto per i pavimenti in gres o in cotto. Basterà semplicemente creare una miscela densa di acqua calda e bicarbonato. Stendere la miscela sulle fughe e lasciar agire per 30 minuti circa, poi strofinare con un panno o con uno spazzolino. Questo metodo è però consigliato per fughe bianche altrimenti l’effetto del bicarbonato potrebbe portare via del colore.
  • mischiando l’acqua ossigenata con l’amido si ottiene una pasta che bisogna applicare sulle fughe e lasciare agire per circa un’ora. Se si utilizza invece solo l’acqua ossigenata pura basterà farla agire solo per un paio di minuti, ed è meglio utilizzarne una a 40 volumi. Per questo metodo è consigliato utilizzare dei guanti.
aceto fughe
aceto fughe – donna.nanopress.it
  • si può utilizzare la candeggina, soprattutto quando le fughe sono invase dalla muffa. La miscela deve essere composta da due parti di acqua e una di candeggina, messa in uno spruzzino e spruzzata sulle fughe. Il composto dovrà  agire per circa 30 minuti e poi essere risciacquato con un panno umido.
  • il getto di vapore è sicuramente efficace per pulire sporco e rendere le fughe pulite. Bisogna procurarsi un vaporetto ed utilizzare quest’attrezzo in direzione delle fughe, per ottenere un effetto ancora migliore si può passare una spazzola per rimuovere tutto lo sporco. E’ il metodo più efficace e che consente meno sforzi possibili, l’unica attenzione che bisogna avere è togliere subito l’acqua sporca altrimenti si attaccherà sul pavimento.

È consigliabile pulire spesso le fughe, così non bisognerà poi faticare troppo quando si va a strofinare. Dopo aver pulito bisogna poi trattare il pavimento con una cera per creare una pellicola che agisca come una barriera contro lo sporco. La cera farà sì che le fughe si mantengano pulite più a lungo e così il pavimento sarà anche più brillante.