Bicchiere d’acqua sotto al letto, perché lo stanno facendo tutti: potrebbe salvarti 

Sapevate che mettere un bicchiere d’acqua sotto il letto può addirittura salvare la vita? Quello che sembra una sorta di rituale è davvero un gesto di grande utilità, che in alcuni casi può rivelarsi fatidico. Pochi sanno dell’esistenza di questo rimedio, perciò scopriamo nello specifico di cosa si tratta e perché farlo!

Acqua sotto il letto
Acqua sotto il letto-Donna.nanopress.it

I rimedi naturali, e in particolare quelli che risalgono ai tempi passati, spesso sono molto efficaci nel risolvere determinate situazioni che accadono nella vita quotidiana. E’ il caso del bicchiere d’acqua sotto il letto, un rimedio che sicuramente pochi conoscono, ma che è molto antico e veniva usato dalle civiltà ancestrali che traevano grossi benefici proprio dagli elementi naturali.

Anche in passato prendersi cura della propria persona era fondamentale per vivere sereni e tranquilli, ma oggi, con la vita frenetica che tutti conduciamo siamo sempre sotto pressione, e stanchezza e stress sono all’ordine del giorno.

A peggiorare le cose spesso sono le vibrazioni negative che ci trasmettono alcune persone, che poi ci portiamo anche a casa, invadendo le stanze di energia negativa, deleteria e controproducente, che può avere delle ripercussioni sulla nostra persona. Vediamo quindi come preparare questo rimedio semplice ed efficace.

Un rimedio eccezionale per il benessere psicofisico

Come già detto, il rimedio del bicchiere d’acqua sotto il letto mentre si dorme è un rituale che risale ai tempi antichi e veniva ampiamente praticato per allontanare le vibrazioni negative. Poiché l’acqua è un elemento primario, è perfetta per raggiungere gli obiettivi desiderati.

bicchiere d’acqua-Donna.nanopress.it

Il rimedio va eseguito ogni notte e pare che tenga lontane le energie negative dalla vita di ciascuno di noi, che spesso ci inseguono fino nelle nostre case, disturbando la psiche e causando anche disturbi fisici.

Stile di vita sbagliato, stress eccessivo, patologie, disturbi e le tensioni che si accumulano ogni giorno mettono la salute psicofisica a dura prova.

Chi ha usato questo semplice rimedio, che non prevede alcuna assunzione di farmaci ed è assolutamente naturale, assicura che si tratta di un rimedio efficace, che funziona davvero e che permette di raggiungere un elevato grado di benessere psicofisico.

In cosa consiste il rimedio

Il principale ingrediente di questo rimedio è l’acqua. Per prepararlo è sufficiente riempire un bicchiere d’acqua ogni notte, semplicemente usando l’acqua del rubinetto. Dopo aver riempito il bicchiere mettetelo sotto il letto dove dovete dormire.

bicchiere d’acqua-Donna.nanopress.it

Se il giorno seguente l’acqua subisce alterazioni allora ha assorbito le energie negative, ma se rimane trasparente vuol dire che non ce n’erano. Oltre che eseguire la procedura nella camera da letto, potete utilizzarla anche in altri ambienti della casa.

Aggiungere aceto e sale nel bicchiere d’acqua

Aggiungendo sale a aceto nel bicchiere d’acqua potete allontanare le energie negative dalla vostra casa. Ecco cosa vi serve:

  • Bicchiere di vetro liscio e senza disegni
  • Sale grosso
  • Acqua
  • Aceto
bicchiere d’acqua-Donna.nanopress.it

Una volta aggiunti sale e aceto nell’acqua, mescolate con cura e posizionate il bicchiere per 24 ore nella stanza della casa dove pensate vi siano più energie negative.

Cosa può accadere nelle ore successive

È fondamentale che il bicchiere sia posizionato in un punto in cui gli altri membri della famiglia non possono vederlo. Nelle ore successive possono accadere due cose:

  • Possono comparire delle bolle o delle macchie colorate e la miscela può diventare verde. Questo vuol dire che nella stanza c’era energia negativa.
  • Può capitare che il composto non subisca variazioni, il che vuol dire che nella stanza non c’erano energie negative, ma se volete potete rifare lo stesso procedimento in un’altra stanza. Ovviamente dovete preparare un’altra miscela e gettare quella precedente.
bicchiere d’acqua-Donna.nanopress.it