Bustina di tè nel water, buttala ogni sera prima di andare a letto: accade l’impensabile

Una bustina di tè può regalare grandi soddisfazioni anche impegnata nel campo delle pulizie. Per quanto possa sembrare assurdo, può dare risultati incredibili, con il minimo sforzo e una spesa irrisoria.

Bustina di thè
Bustina di thè – donna.nanopress.it

In casa, chiunque ha almeno una bustina di tè, per cui potrebbe anche non essere necessario andare al supermercato per mettere alla prova il metodo che stiamo per spiegare.

Tutte le donne del mondo, sognano di avere un bagno sempre pulito, lucido, splendente e profumato. Purtroppo, non tutte riescono, soprattutto quando si tratta di sanitari vecchiotti, rovinati dal calcare e dagli anni, si fanno tentativi su tentativi, ma tutti risultano essere inutili.

Bustina di tè, perfetta sostituta dei detersivi aggressivi

Una bustina di tè può tornare utile e rivelarsi il metodo migliore in assoluto, sorpassando in curva prodotti indicati per l’igiene del bagno, che spesso falliscono l’obiettivo.

Questi costano tantissimo, fanno male alla salute e in molti casi corrodono anche il materiale dei sanitari che prima o poi addirittura si può essere costretti a cambiare. Si possono acquistare tutti i prodotti disponibili al supermercato, ma sono tutti uguali, la loro azione non riesce ad ottenere il risultato promesso.

Come usare le bustine di tè in bagno

Chi vuole avere un bagno perfetto, pulito, profumato, lucido, come nuovo, deve soltanto lavarlo accuratamente, come si fa tutti i giorni, nulla di più e nulla di meno e poi buttare dentro il water una bustina di tè. Si consiglia di lasciarla in posa per una notte, per ottenere il massimo risultato.

Bustina di tè-Donna.nanopress.it

Trascorsa la notte, si potrà aprire il coperchio del water, prendere lo spazzolone, passarlo sui bordi alti e sui laterali, tirare lo sciacquone e sentire l’odore di pulito. La bustina di tè, elimina i cattivi odori. Si tratta di un rimedio che arriva proprio dalla tradizione popolare, che è stato tramandato negli anni dalle vecchie generazioni e che adesso sta piano piano tornando di moda.

Come usare il tè in modo alternativo

In alternativa, si possono anche mettere in infusione 2 bustine di tè, in 500 ml di acqua calda. Bisogna lasciarle dentro per almeno 5 minuti.

Bustina di tè-Donna.nanopress.it

Trascorso il tempo necessario, versare la miscela nel water e anche in questo caso lasciarla agire per tutta la notte. Il giorno dopo, non solo il water sarà profumato, ma l’acqua risulterà essere anche meno calcarea.

Altri rimedi casalinghi fai da te

Le bustine di tè, non sono l’unico rimedio casalingo che consente di avere il bagno pulito, profumato e igienizzato. Segue per esempio l’acido citrico, considerato l’alternativa più ecologica dell’aceto. Si sciolgono 150 gr di acido citrico in 1 litro di acqua e poi si mescola tutto insieme. Si aggiunge mezzo cucchiaino di olio essenziale (la fragranza è personale quindi può essere scelta liberamente, non cambia nulla), poi si travasa la miscela in un vaporizzatore e si spruzza dentro il water. Il risultato finale sarà sconvolgente. L’azione del composto è antibatterica, pulente, la fragranza finale sarà estiva, fresca.

Bustina di tè-Donna.nanopress.it

In casa, si possono anche preparare le bombe fai da tee. Servono 200 grammi di bicarbonato di sodio, 50 gr di acido citrico, 1/2 cucchiaio di detersivo per piatti ecologico e infine 10 gocce di olio essenziale, anche in questo caso a proprio gusto. Si mescolano insieme l’acido citrico, il bicarbonato, il detersivo per i piatti. Il composto dovrà essere simile alla sabbia bagnata. Quindi aggiungere le gocce di olio essenziale e versare il composto dentro degli stampini di silicone. L’asciugatura richiede almeno 4 ore, in alcuni casi potrebbe volerci qualcosa di più.

Quando le bombe saranno asciutte potranno essere tirate fuori dallo stampino e conservate, oppure utilizzate. Per usarle, basterà tirarle dentro l’acqua del water. Quella che si andrà ad innescare sarà una reazione “frizzante”, che andrà ad eliminare lo sporco, il calcare e i cattivi odori.