Calcare incrostato dai rubinetti, con il trucchetto del sacchetto tornano nuovi: funziona davvero

Il calcare nei rubinetti è inevitabile che si crei ma c’è un modo per liberarsene subito. Il trucchetto del sacchetto, ecco come funziona.

Calcare rubinetto
Metodo del sacchetto – donna.nanopress.it

Il calcare va sempre tenuto sotto controllo perché basta poco affinché prenda il sopravvento. Spesso si trova in posti che neanche si immagina. Dietro ai sanitari, nei fori del soffione della doccia, nel rubinetto del lavabo. Ma ci sono dei rimedi che aiutano a tenerlo sotto controllo prima che la situazione diventi irreparabile.

Uno dei nuovi metodi per liberarsi del calcare è quello del sacchetto. Basta solo procurarsi in sacchetto in plastica spessa come ad esempio quello per gli alimenti. Andiamo a vedere insieme cosa serve e come si fa.

Come rimuovere il calcare dal rubinetto con un sacchetto di plastica

Il metodo del sacchetto per rimuovere il calcare incrostato dei rubinetti è semplicissimo e l’occorrente necessario prevede solamente un sacchetto di plastica, un elastico e dell’acqua. Inoltre servirà un altro ingrediente naturale che può essere a scelta che aiuti a rimuovere il calcare.

rubinetto calcare
rubinetto calcare – donna.nanopress.it

Di seguito elencheremo alcuni ingredienti che potete unire all’acqua. Ma prima vi spiegheremo come funziona questo metodo. In realtà è molto semplice ed intuitivo, basterà prendere il sacchetto riempirlo della soluzione che avete preparato e attaccarlo al rubinetto con l’elastico assicurandovi che il filtro sia coperto. Dopo qualche ora potrete togliere il sacchetto e il vostro rubinetto sarà libero dal calcare.

Soluzioni anti calcare

Sono diverse le soluzioni che potete usare contro il calcare. Basterà mischiare l’acqua con alcuni ingredienti naturali che agiscano contro di esso. Eccone alcuni che ti aiuteranno a far tornare il rubinetto come nuovo:

pulizia rubinetti
pulizia rubinetti – donna.nanopress.it
  • acido citrico: questo è rinomato per andare a rimuovere il calcare soprattutto in bagno per pulire la doccia ma non solo. Basterà far sciogliere 150 gr di acido citrico in 1 L di acqua calda. Riempire poi il sacchetto con la soluzione e seguire il procedimento sopra spiegato.
  • succo di limone: anch’esso è un ottimo anti calcare. E basterà prendere il succo di due limoni e unirlo all’acqua che si andrà a mettere nel sacchetto. Lasciare agire per almeno 4 ore prima di rimuoverlo ed eliminare i residui con una spugnetta umida.
  • aceto bianco: non poteva mancare, valido alleato nelle pulizie domestiche, è utile anche contro il calcare. Basta versare nel sacchetto pieno d’acqua un bicchiere e mezzo di aceto. Lasciare agire circa 3 ore prima di vedere il risultato finale.
  • bicarbonato di sodio: anch’esso quasi sempre presenti nei cosiddetti trucchetti della nonna. Basteranno 3 cucchiai di bicarbonato di sodio da inserire in acqua tiepida. Lasciare agire circa 4 ore per dare il tempo al bicarbonato di agire. Poi passare una spugna e un panno in microfibra.

Questi sono alcuni degli ingredienti che si possono usare per rimuovere il calcare, attenzione però alcuni di essi sono aggressivi ed è meglio provarli prima in un punto nascosto.

Alcuni di questi ingredienti possono danneggiare la superficie del vostro lavabo se questo è fatto in marmo o in pietra. Ad esempio aceto e limone non devono assolutamente essere usati se avete una superficie in marmo poiché sono corrosivi e rischierete di danneggiarla irreparabilmente.

Anche se avete una superficie in pietra sono da evitare assolutamente il limone e l’aceto.
Il bicarbonato invece è ottimo sulle superfici in ceramica poiché va ad eliminare alche le macchie presenti grazie all’impasto granuloso che si va a creare.