Carta stagnola e sale, non immagini quel che accade: in cosa consiste e perché lo fanno tutti

Carta stagnola e sale, con questi due elementi si può risolvere un problema comune che risulta essere anche parecchio fastidioso. Può sembrare assurdo, ma la carta stagnola e il sale possono preservare la bellezza di gioielli preziosi e non solo.

smacchiare argento
Sale e alluminio – donna.nanopress.it

Questi due ‘ingredienti’ si usano in mille modi in casa, non mancano mai nella dispensa. Il sale aiuta a condire i cibi e a dare loro il giusto sapore. Veniva usato un tempo, quando nessuno o ancora in pochi avevano il frigorifero, per far sì che gli alimenti si conservassero al meglio a lungo. Invece la carta stagnola, adesso è un alleato per la conservazione dei cibi in frigo e in congelatore.

A modo loro, sono due prodotti che non possono mai mancare perché ritenuti indispensabili. D’altronde cucinare senza sale, è possibile e oltretutto rende i cibi più salutari, ma non è affatto conveniente perché il piatto che si porta in tavola, non è più buono e gustoso allo stesso modo.

Gli usi alternativi della carta stagnola in casa

La carta argentata oltre che consentire di conservare gli alimenti a lungo, può tornare utile sistemata dentro il congelatore per mantenerlo sempre pulito e privo di ghiaccio. Senza il foglio di alluminio, il ghiaccio si attacca alle pareti e quindi poi è necessario sbrinare il congelatore per fare in modo che funzioni correttamente.

Carta stagnola e sale-Donna.nanopress.it

Questo rimedio che segue e che fa uso di carta stagnola e sale è quello che lascerà tutti completamente senza parole. Questi due prodotti si possono usare nel modo seguente, contemporaneamente, in estate, ma anche in qualsiasi altra stagione.

Carta stagnola e sale, per pulire e lucidare i gioielli e l’argenteria

Carta stagnola e sale, possono essere usati in estate o dopo l’estate meglio ancora, per pulire i propri gioielli in argento o l’argenteria in qualunque periodo dell’anno. Sono degli  elementi che non hanno niente a che fare l’uno con l’altro, eppure ecco che fanno veri e propri miracoli.

Carta stagnola e sale-Donna.nanopress.it

Questa non è la prima volta che si parla di oggetti o alimenti, che tornano utili per altri scopi che non siano quelli per i quali sono stati pensati. Per esempio basta parlare del limone, per scoprire che non è ottimo soltanto per condire i cibi e in particolare l’insalata, ma anche per pulire e lucidare in maniera naturale la rubinetteria di casa.

Il rimedio che segue, che ha come protagonisti il sale e la carta stagnola ed è praticamente miracoloso.

Come usare carta stagnola e sale sui gioielli di argento

In modo particolare dopo l’estate e dopo l’esposizione alla salsedine e ai raggi solari, braccialetti, anelli, collane in argento si anneriscono. È sempre un peccato perché aldilà del valore economico, possono avere un valore personale, affettivo, per cui metterli da parte perché rovinati non è accettabile.

Carta stagnola e sale-Donna.nanopress.it

Ecco cosa fare, basta mettere insieme 1 cucchiaio di bicarbonato, abbondante, due di sale grosso e uno di acqua calda. Poi ovviamente serve la carta stagnola. Si prende un contenitore e lo si riveste con l’alluminio, si versa dentro l’acqua calda e poi si aggiungono il bicarbonato e il sale.

Si mescola tutto con estrema cura fin quando bicarbonato e sale non si saranno completamente sciolti. Poi si versano dentro i gioielli da pulire. Devono essere totalmente immersi perché il trucchetto funzioni.

Quindi richiudere la carta alluminio creando un pacchetto. Fare riposare per almeno mezz’ora. In quest’arco di tempo i gioielli torneranno come nuovi. Bisognerà soltanto aspettare che la mezz’ora sia trascorsa, quindi risciacquare con cura ma velocemente sotto l’acqua corrente, tiepida e asciugare. Il risultato finale sarà bellissimo stupefacente, i gioielli saranno nuovamente brillanti e puliti.

Il rimedio contro i gioielli anneriti nel tempo

Scoperto questo trucchetto non necessariamente bisognerà lasciare a casa i gioielli, andando al mare. Si potrà continuare ad indossarli tranquillamente e poi recuperarli una volta rientrati. Il sale e la carta stagnola, possono essere d’aiuto anche quando i gioielli anneriscono, a causa del sudore, in qualunque periodo dell’anno e non necessariamente in estate.

Carta stagnola e sale-Donna.nanopress.it

Per far sì che l’effetto duri a lungo, sia sull’argenteria che sui gioielli, basta avvolgere ogni cosa nella carta argentata, prima di sistemarla dentro i cassetti. Questo metodo serve a far sì che non anneriscano nel tempo e che si mantengano belli luminosi, luccicanti. Oltre che sui gioielli, si può provare a fare la stessa cosa con l’argenteria. L’ottima riuscita è assicurata.