Casa freschissima a costo zero, altro che condizionatore: buttane una manciata sulle tende

Indispensabili per arredare la casa, le tende arricchiscono e valorizzano gli ambienti, e con la loro imponenza li rendono più eleganti e accoglienti. Tuttavia, l’accumulo di sporco, polvere e vapori tende ad ingiallirle. Come fare per mantenerle pulite e profumate? Ecco un rimedio per rendere pulire il tessuto ed espandere freschezza e profumo in casa, meglio del condizionatore!

rinfrescare casa
Tende – donna.nanopress.it

Avere tende fresche e profumate è sinonimo di pulizia in casa, perciò dovete prendervene cura nel modo giusto se volete ambienti freschi e odorosi. Purtroppo anche le tende si sporcano e se non vengono pulite si rischia di rendere l’ambiente scialbo e insignificante, e ancora poco curato.

Niente paura, esistono rimedi naturali efficaci per avere tende profumate e fresche a lungo, e a costo zero, che renderà i vostri spazi domestici piacevoli da abitare, ecco quali sono.

Come lavare le tende

La prima cosa da fare è lavare le tende, avendo cura di eseguire un lavaggio adeguato e adatto al tipo di tessuto con cui sono realizzate.

casa freschissima-Donna.nanopress.it

Proprio così, dovete sapere che i tessuti delle tende non sono tutti uguali, perciò vanno lavati adottando modalità specifiche, soprattutto se si tratta di tessuti delicati. Solo effettuando il lavaggio giusto in base al tessuto otterrete risultati migliori e non rovinerete le tende.

Tipologie di tessuto

Le tende possono essere realizzate in vari tessuti, ecco quali sono quelli più usati:

Cotone –  per le tende colorate usare una miscela preparata con 2 cucchiai di sapone di Marsiglia in scaglie e 1 cucchiaio di aceto bianco da sciogliere in acqua, a cui aggiungere poi 2 o 3 cucchiai di bicarbonato. Mettere le tende in ammollo per circa 3 ore e poi risciacquare. Per le tende bianche usare una pasta da preparare con bicarbonato e acqua.

Lino – le tende in lino si possono lavare in lavatrice a 30° e con centrifuga massimo 400. Se lo sporco è ostinato, fare due risciacqui in lavatrice senza centrifuga e poi avviare il lavaggio vero e proprio aggiungendo del sapone di Marsiglia .

Nylon o acetato – le tende in Nylon possono essere trattate con Sapone di Marsiglia, da versare in una bacinella con acqua fredda. Mettere le tende in ammollo per qualche ora, poi procedere con un normale lavaggio.

Seta, velluto o lana – si tratta di tessuti più delicati, da lavare seguendo le indicazioni fornite dal produttore. Evitare di strofinare questi tessuti per non rovinarli.

Organza – le tende di organza vanno lavate in acqua tiepida con sapone di Marsiglia.

casa freschissima-Donna.nanopress.it

Come pulire e profumare le tende

Per mantenere le tende profumate il più a lungo possibile esiste un trucco che vi consentirà di avere tende fresche e deodorate per tanto tempo. Si tratta di un deodorante fai da te per tessuti, che potete spruzzare sulle tende quando volete per rinfrescarle, e rinfrescare così anche la stanza. Ecco cosa occorre:

  • 100 ml di aceto di vino
  • 500 ml di acqua distillata
  • 1 cucchiaio di bicarbonato
  • 4 cucchiai di vodka
  • 20 gocce di olio essenziale preferito

Procuratevi un flacone spray, versate all’interno l’aceto di vino, l’acqua distillata, la vodka e agitate. Poi aggiungete il bicarbonato e le gocce di olio essenziale e agitare ancora per amalgamare gli ingredienti. Il deodorante è pronto e potete spruzzarlo sulle tende.

casa freschissima-Donna.nanopress.it

Consigli utili per avere sempre tende pulite, fresche e profumate

E’ consigliabile lavare sempre le tende a mano per evitare di danneggiarle, in particolare quando i tessuti sono molto delicati. Per precauzione, il lavaggio a mano è consigliato anche quando non si conosce il tessuto.

casa freschissima-Donna.nanopress.it

Inoltre, a prescindere dal tessuto, ricordate di lavare sempre le tende in lavatrice avviando un ciclo delicato a temperature basse, massimo 30-40°.

Infine, dopo il lavaggio le tende non vanno mai strizzate e vanno stese ancora bagnate, per far stirare meglio il tessuto con il peso dell’acqua.