Coltelli affilati, l’antico trucchetto della carta argentata: ora funzioneranno molto meglio

Una volta comprati, i coltelli affilati sono pericolosissimi, lavandoli si rischia anche di farsi seriamente male, procurandosi tagli molto profondi.

come affilare i coltelli
Coltelli affilati carta stagnola – donna.nanopress.it

Nel tempo, piano piano perdono la loro efficacia, perché la lama si usura utilizzo dopo utilizzo. Prima di buttarli nella spazzatura, bisogna sapere che ci sono dei trucchetti che consentono di far tornare i coltelli affilati come appena acquistati.

D’altronde come succede per ogni cosa, essendo questa l’era del consumismo, la prima cosa alla quale pensiamo è buttare via tutto e ricomprare. In realtà è sbagliato, perché tutto è recuperabile, serve soltanto un po’ di ingegno e di pazienza, per ottenere il meglio.

Ecco come le lame dei coltelli si rovinano con il tempo

I coltelli sono indispensabili in cucina, senza loro non si potrebbero cucinare molti piatti. Si usano per tagliare il pane, per la verdura, per la carne, per gli ortaggi e per la frutta. Ciò significa che li usiamo giornalmente, anche più volte al giorno, sia per preparare da mangiare, che per mangiare, quindi a tavola.

coltelli affilati-Donna.nanopress.it

Ovviamente questo causa l’usura, finisce che negli anni o addirittura nei mesi, in base all’uso che se ne fa, la lama dei coltelli diventa direttamente liscia.

Il rimedio casalingo per avere i coltelli affilati in pochi minuti e in sicurezza

C’è un rimedio che consente di riavere coltelli affilati e super taglienti, in pochissimo tempo. utilizzando soltanto una cosa che tutti abbiamo in casa. Si tratta della carta argentata, che non manca mai nei cassetti della cucina e della dispensa perché la usiamo non soltanto per avvolgere i cibi da conservare nel frigo o in freezer. Si usa anche per lavare, pulire e lucidare l’argenteria, i gioielli di oro e di argento, in alcuni casi anche per cucinare.

coltelli affilati-Donna.nanopress.it

Nel caso dei coltelli affilati, ne basta un foglio, che si ripiega più volte fin quando non diventa piccolo ma spesso. Poi, si prendono i coltelli e si passano sulla carta facendo dei movimenti verso l’alto e poi degli altri, verso il basso per diversi minuti. Il movimento da fare è simile a quello del tagliare, quindi il coltello deve andare avanti e indietro sul foglio, come se lo si volesse tagliare a metà. Una volta finito i coltelli saranno affilati, pronti per tagliare qualunque cosa con estrema decisione, per cui bisogna fare molta attenzione.

La tazza per il tè torna utile anche in questo modo

Poi c’è un altro trucchetto, che non coinvolge l’uso della carta stagnola. In questo caso infatti serve soltanto una tazza per il tè o per il latte.

coltelli affilati-Donna.nanopress.it

Si mette sul tavolo al contrario, perché contrariamente a quando si beve, adesso serve soltanto il fondo in ceramica per affilare il coltello. Quindi si passa la lama su di esso, ripetutamente, ed ecco fatto. Il coltello sarà praticamente come nuovo, in pochi minuti ma soprattutto in sicurezza.

Come affilare il coltello usando un altro coltello

Infine, ecco il classico rimedio che usano tutti da tanto tempo ormai. Quello che segue è il rimedio tradizionale che consente di affilare i coltelli in pochi minuti, senza usare nulla che non siano per l’appunto, coltelli.

coltelli affilati-Donna.nanopress.it

Si prende un coltello lungo tanto quanto quello da affilare e si sfregano le lame dell’uno contro l’altra. Il movimento va fatto partendo dalla zona vicina all’impugnatura e poi si va verso l’alto, si sale lentamente per affilare il coltello bene.