La muffa nel terriccio potrebbe uccidere le tue piante: eliminala così

Dal momento che le piante entrano in casa, bisogna fare attenzione ad ogni piccolo dettaglio, perché un solo errore può causarne la morte, per esempio la muffa nel terriccio è particolarmente pericolosa.

Muffa nelle piante
Muffa nelle piante – donna.nanopress.it

Si tratta di un problema molto diffuso, colpisce all’improvviso la piantina, se non si è attenti o non si dedica molto tempo alla sua cura, è difficile rendersene conto. Se è troppo tardi, la pianta muore e per lei non c’è più nulla da fare.

Può succedere che all’improvviso la pianta diventi secca, che abbia un colorito particolarmente spento, la causa è la muffa, che nel frattempo probabilmente ha colpito tutte le altre piante presenti in casa, soprattutto quelle più delicate.

Come si forma la muffa in casa e sul terriccio, ecco cosa hanno in comune queste due cose

Chi ha piantine in casa, deve fare attenzione a tante piccole cose e applicare degli accorgimenti che possono sembrare banali ma che in realtà non lo sono affatto. Per esempio, la prima cosa alla quale si deve sempre fare attenzione è aprire le finestre dopo la doccia.

Dopo aver fatto un bel bagno caldo oppure una doccia, in inverno in bagno si accumula aria calda, che se da un lato è piacevole, dall’altro è parecchio dannosa. A risentirne, ovviamente in maniera negativa, sono i muri, le pareti, i soffitti. 

Se in una prima fase non si nota nulla di particolare, in una seconda fase la vita dentro una casa piena di muffa e di umido diventa impossibile. Le pareti così come i soffitti nel tempo diventano scuri, dentro casa c’è puzza e purtroppo la si sente pur avendo finestre e porte aperte.

A questo punto per combattere la muffa ed eliminarla nella speranza che non ritorni non rimane che toglierla, spruzzare il prodotto adeguato e dipingere. Ecco, questa è un po’ la stessa cosa che succede alle piante e che si deve fare una volta formatasi la muffa sul terriccio.

Come attecchisce la muffa alle piante e come rendersene conto in tempo

La muffa nelle piante attecchisce in ogni parte sia sui petali, che sulle foglie, che sul terriccio. Ce ne accorgiamo dalla colorazione, inizialmente la terra è marrone vivo, le foglie verdi, i fiori colorati. Improvvisamente tutti questi colori diventano spenti e danno la sensazione di una pianta malata.

muffa-Donna.nanopress.it

Ci si può rendere conto della situazione anche soltanto sentendone l’odore che non è affatto piacevole e che si può avvertire anche da lontano. Si sottolinea che la muffa si può formare anche per un’eccessiva irrigazione della pianta oppure perché il terriccio non è di buona qualità.

Dopo aver spiegato come si forma la muffa e come ci si accorge della sua presenza, si può passare alla seconda fase ovvero eliminare la muffa. Non necessariamente bisogna rimuovere la terra dal vaso e procedere con il rinvaso.

Come eliminare la muffa e risolvere il problema una volta per tutte

La soluzione in un primo momento potrebbe essere anche la rimozione dello strato superficiale della terra, ovvero della terra in cui è presente la muffa. Si toglie tutto il terriccio infestato, per farlo ovviamente non si usano le mani.

Si indossano dei guanti, e poi si usano un cucchiaio oppure una paletta, piano piano si prende la terra con la muffa e la si getta via. Se la terra rimasta dovesse essere poca, se ne aggiunge dell’altra nuova, pulita. In questo modo la situazione dovrebbe essere risolta.

muffa-Donna.nanopress.it

Se la pianta dovesse essere realmente compromessa, allora è meglio cambiare tutto e quindi procedere con il rinvaso, usando un vaso nuovo. Il vaso vecchio non va assolutamente buttato, di qualunque materiale esso sia. Va soltanto lavato e poi si può procedere con il rinvaso di una nuova piantina.

Precauzioni per non cadere una seconda volta nella stessa trappola mortale

Una volta fatto, per evitare che si crei ancora una volta questa situazione poco piacevole, di grande disagio, bisogna fare attenzione ai dettagli. Troppa acqua, terriccio non di qualità e ricambio di aria, sono tutte piccole cose che si possono trasformare in causa di morte.

muffa-Donna.nanopress.it

Infine, un’informazione che può tornare utile. Se si hanno dei sacchi di terriccio nuovi, si deve fare in modo da conservarli in un luogo sempre fresco e asciutto lontani da fonti di calore o umido. Queste potrebbero danneggiarlo ed essere una ulteriore causa di muffa.