Lavatrice, buttane sempre un cucchiaio: risparmi una montagna di soldi in bolletta

Fare la lavatrice, è una delle mansioni più noiose, lunghe e problematiche, per qualsiasi donna. Sembra facile avviare una lavatrice e lavare i capi. In realtà non lo è affatto.

Lavatrice
Lavatrice – donna.nanopress.it

Prima di avviare la lavatrice infatti, bisogna controllare tutti i capi minuziosamente, eliminare le macchie con un trattamento consono al materiale dei vestiti, degli asciugamani. Poi scegliere i detersivi migliori per quel lavaggio e avviare la lavatrice alla giusta temperatura.

In molti pensano che sia il detersivo, che la temperatura, possano essere scelti a sentimento. In realtà, ci sono delle regole da rispettare, se non si vuole ricevere una brutta sorpresa al termine del lavaggio. Sbagliare detersivo, temperatura o mettere insieme capi di diverso materiale, può essere davvero rischioso.

Lavatrice, i consumi giornalieri in bolletta

Ogni lavatrice, consuma diversamente dalle altre, ma tutto varia anche in base alla tipologia del lavaggio scelto e ai detersivi che si utilizzano. Si tratta di uno degli elettrodomestici più usati in casa, solitamente la si accende una o due volte al giorno, qualche famiglia deve utilizzarla anche più volte. Ovviamente il risultato è un consumo importante sulla bolletta della luce.

Ecco perché, si cerca di risparmiare in tutti i modi, scegliendo le tariffe orarie più convenienti, ci si accorda con il gestore dell’energia elettrica, per avere delle fasce orarie free. Ma nemmeno tutti questi escamotage, tornano utili come dovrebbero, anche perché tutte noi commettiamo un errore ben preciso.

C’è un metodo che può rivelarsi infallibile per risparmiare, chi correggerà i propri errori e metterà in pratica questo trucchetto, non riuscirà più a farne a meno.

Il trucchetto infallibile per risparmiare e avere un bucato perfetto

Quando si va al supermercato, ci si trova davanti ad una vasta scelta di detersivi, sia chimici, che ecologici. La sensazione comune, è che gli unici, che consentono di avere il bucato fresco e pulito ad ogni lavaggio, siano quelli chimici, per questo si preferiscono agli altri, nonostante abbiano un costo elevato.

Lavatrice-Donna.nanopress.it

Per funzionare davvero questi prodotti però, devono essere utilizzati ad alte temperature. Inoltre, non aiutano a combattere l’inquinamento. Quelli compatibili, invece, si azionano semplicemente a 30 o a 40 gradi e non solo ci consentono di avere un bucato perfetto, ma ci fanno anche risparmiare tanti soldi.

Essendo che i detersivi bio, agiscono anche a basse temperature, l’acqua non deve essere necessariamente scaldata, il risparmio sta proprio qui. Quando l’acqua si scalda, la lavatrice consuma molta di più energia elettrica, di conseguenza le bollette non possono che essere super costose.

Cosa aggiungere in lavatrice per un bucato perfetto

Per questo motivo, anziché spendere dei soldi per acquistare detersivi costosi chimici, che fanno male all’ambiente, si consiglia intanto di acquistare i detersivi bio, e poi di aggiungere in lavatrice un cucchiaio di percarbonato di sodio.

Lavatrice-Donna.nanopress.it

Si tratta di una sostanza in grado di agire anche in piccole quantità e di regalare, in modo del tutto inaspettato, importanti soddisfazioni.

Come usare il percarbonato di sodio

Il percarbonato di sodio, igienizza il bucato, viene considerato come una candeggina naturale, in grado di agire anche in assenza dell’acqua calda. Per avere un bucato perfetto, basterà aggiungerne soltanto un cucchiaio in acqua fredda e un po’ di detersivo ecologico. I vestiti saranno sempre puliti, come quando vengono lavati ad alte temperature con detersivi chimici.

Lavatrice-Donna.nanopress.it

Le spese saranno dimezzate e l’ambiente non sarà inquinato come prima. La sostanza, non è consigliata per tutti i tessuti, per esempio è sconsigliata per la pelle, per la lana e per il lino. Può essere usata per lavare l’intimo, per gli asciugamani, ma non per i vestiti.