Lettiera del gatto che puzza, come risolvere in 5 minuti: i cattivi odori spariranno subito

Ecco come eliminare i cattivi odori della lettiera del gatto. Ci vorranno solo 5 minuti per farli scomparire.

Lettiera cattivo odore
Lettiera cattivo odore – Donna.Nanopress.it

I gatti sono molto amati, silenziosi e dolci, la loro presenza riempie le giornate in famiglia e a chi è da solo. Sono degli animali domestici che regalano momenti preziosi ma a volte se non si ha un posto dove tenere la loro lettiera diventa davvero difficile cacciare via i cattivi odori.

A volte l’odore della lettiera arriva a infestare le stanze di casa. L’odore è molto sgradevole e bisogna provvedere a pulire. Per prima cosa è buono controllare se il gatto è allergico a qualche sostanza presente nella sabbia e quindi rivolgersi al veterinario. È importante quindi poi scegliere la lettiera più adatta al proprio gatto.

gatto
gatto – donna.nanopress.it

Nei negozi per animali ne troverete molte e potreste rimanere confusi. Ma la migliore è quella rettangolare, box in plastica dove mettere la sabbia apposita. Per le dimensioni basterà adattarla a quelle del vostro gatto. Se però siete indecisi meglio una lettiera più grande che una troppo piccola. Il gatto altrimenti potrebbe non fare i suoi bisogni lì.

La scelta della sabbia e del luogo

Per la sabbietta ce ne sono di diversi tipi. E troverete anche quella biodegradabile e agglomerante, che è quella che consigliamo poiché non causa danni all’ambiente. Quella agglomerante invece fa si che a contatto con i bisogni si formi una specie di palla per via dell’argilla presente.

In commercio poi si trovano anche lettiere profumate, anche se in realtà spesso contengono additivi chimici che non fanno bene. Anzi potrebbero accentuare l’odore dei bisogni del gatto. Quindi meglio evitare questo tipo di sabbia.

gatto lettiera
gatto lettiera – donna.nanopress.it

È importante anche il posto dove mettere la lettiera, e non è per nulla casuale. Deve essere un posto dove il fatto può andarci sempre sia di notte che di giorni, per questo non potete metterla sul balcone di casa. Il gatto potrebbe trovare la porta chiusa e non poter uscire. Inoltre è meglio evitare gli spazi molto piccoli poiché l’odore sarebbe poi maggiore.

Deve essere un luogo spazioso e areato e che non sia di passaggio perché il gatto potrebbe infastidirsi e non fare i propri bisogni lì. Evitare quindi i luoghi come il corridoio. Il gatto deve sentirsi a proprio agio e deve raggiungere facilmente la lettiera altrimenti non la preferirà per fare i suoi bisogni.

Consigli su come pulire al meglio la lettiera del gatto

Un altro passaggio importante è la pulizia della lettiera. Uno dei segreti per non sentire la puzza e lavarla molto spesso. In questo modo eviterete che gli odori stagnino. Inoltre se la lettiera non viene pulita con regolarità il gatto andrà a fare i bisogni altrove. È un animale molto pulito e quindi anche la lettiera deve esserlo.

Ogni giorno bisogna controllare la lettiera ed eliminare i bisogni e ogni settimana si deve procedere con la pulizia totale della lettiera. Bisogna quindi svuotare la lettiera e lavare la box.

pulizia lettiera
pulizia lettiera – donna.nanopress.it

Per lavarla si può utilizzare acqua tiepida e sapone di Marsiglia che andrà a disinfettare per bene. Poi risciacquare bene e asciugare prima di rimettere la sabbia all’interno della box di plastica.

Sono sconsigliati per la pulizia della lettiera prodotti con additivi chimici che potrebbero fare male al gatto e prodotti con limone perché l’odore da molto fastidio al gatto che poi potrebbe non fare più i suoi bisogni lì.

Se però trovi che la lettiera puzzi nonostante la lavi spesso puoi usare del borotalco. Basterà metterne un cucchiaio nella sabbietta e andrà a coprire gli odori.

lettiera cattivi odori
lettiera cattivi odori – donna.nanopress.it