Macchie di caffè nelle tazzine, questo sbiancante naturale ti risolve il problema

Macchie di caffè dentro le tazzine, sono inevitabili soprattutto se si è amanti di questa bevanda ricca di proprietà energizzanti, e la si beve anche più volte al giorno. Il caffè è una bevanda che si può gustare in qualsiasi momento della giornata, per rilassarsi, per fare colazione accostando un buon cornetto, per fare merenda o concludere in bellezza qualunque pasto. 

Pulizia tazzine
Tazzina del caffè – donna.nanopress.it

Sappiamo che la caffeina ha i suoi svantaggi e che i lati negativi non mancano sia per quanto riguarda la salute, che per quanto riguarda le tazzine dalle quali è veramente difficile rimuovere gli aloni scuri. Questo soprattutto quando le tazzine non vengono lavate subito, le macchie in questo modo si fissano. Ad ogni modo la rimozione delle macchie di caffè non può avvenire usando i detergenti comuni, che si usano per pulire le stoviglie.

Queste macchie tendono ad accumularsi, quindi il lavaggio diventa sempre più difficile se non impossibile. Quando si ricevono persone in casa è sempre imbarazzante offrire loro il caffè dentro tazzine sporche e macchiate di marrone. Ecco quindi come risolvere.

Come rimuovere le macchie di caffè dalle tazzine

Se si pensa di aver provato qualunque soluzione, nessuna di queste è tornata utile e si è quindi persa ogni speranza, non bisogna disperare. Ci sono molte soluzioni che consentono di far tornare il servizio di porcellana proprio come era un tempo, brillante, un vero e proprio orgoglio.

Macchie di caffè-Donna.nanopress.it

Per farlo non si deve ricorrere a prodotti sbiancanti oppure aggressivi che si acquistano spendendo chissà quanti soldi. Peraltro, lasciano residui e vanno ad alterare il gusto del caffè. Ci sono degli ingredienti che probabilmente chiunque ha a portata di mano in casa. Si tratta del bicarbonato, del sale, dell’amido di mais, del dentifricio e dell’aceto. Sono tutti metodi naturali che non fanno male alla salute né tanto meno rovinano le tazzine.

Il bicarbonato, come usarlo per rimuovere le macchie di caffè dalle stoviglie

Il primo ingrediente miracoloso è il bicarbonato di sodio, sbiancante naturale più che potente. Si usa in piccolissime quantità, se ne versa un pochino sul fondo, dopo che la tazza è stata lavata, poi si aggiunge dell’acqua, si forma in questo modo una pasta densa che si lascia agire per qualche minuto. Poi si strofina utilizzando una spugna. Infine, si risciacqua attentamente, andando ad eliminare tutti i residui di bicarbonato.

Macchie di caffè-Donna.nanopress.it

Per lavare le tazze è meglio usare un panno morbido, piuttosto che quello abrasivo, quest’ultimo potrebbe addirittura danneggiarne la superficie.

Aceto di vino e amido di mais

Segue l’aceto di vino che ha un bel potere igienizzante, in grado di smacchiare il fondo della tazza in pochi minuti. Si usa da solo oppure con degli altri prodotti in grado di sbiancare le tazze senza farle sbiadire o graffiarle. Se ad esso di unisce l’amido di mais, quello che si viene a creare è un potente detergente che pulisce e igienizza ogni cosa.

Macchie di caffè-Donna.nanopress.it

Si mescolano insieme i due prodotti, si forma una pasta densa, quando la consistenza raggiunta è quella giusta, si versa il composto direttamente dentro la tazza, in particolare sulle parti macchiate. Poi, si lascia agire per qualche ora almeno. Una volta finito il tempo indicato, si va a strofinare con una pezza eliminando poi i residui di acqua.

Aceto e sale, gli ingredienti che esaltano i sapori e non solo…

Poi ci sono due ingredienti miracolosi e validi che si usano spesso in cucina, non soltanto per preparare piatti buonissimi, per insaporirli e esaltare i sapori. Si tratta del sale e dell’aceto che insieme sono più che efficaci nelle pulizie domestiche. Si usano addirittura dentro la lavastoviglie per la detersione dei piatti.

Il sale grosso è abrasivo, non danneggia o rovina le tazze e i piatti, se unito all’aceto o al succo di limone è in grado di eliminare qualunque macchia dalle stoviglie, anche le macchie di caffè dalla tazzina.

Macchie di caffè-Donna.nanopress.it

Per usare questi ingredienti, si mescolano due cucchiai di sale, con l’aceto oppure con il limone. A questo punto si sarà formata una pasta abbastanza densa che dovrà riposare per delle orette. Finito il tempo si potrà sciacquare bene la tazza che sarà tornata come nuova. 

Segue il dentifricio che sbianca la porcellana come anche la ceramica. Si spalma una minima quantità direttamente sugli aloni e la si lascia agire per qualche minuto. Il prodotto deve seccare. Poi, risciacquare la tazza ed ecco fatto.