Metti un sacchetto di plastica sulla scopa, lo stanno facendo tutte le casalinghe: altro che aspirapolvere

Per spazzare al meglio non serve l’aspirapolvere ma solo una scopa e un sacchetto di plastica. Ecco come fare.

Scopa sacchetto di plastica
Scopa sacchetto di plastica – Donna.nanopress.it

Avere il pavimento di casa pulito è sempre difficile, soprattutto se in casa ci sono dei bambini piccoli. Polvere, capelli, peli del cane o del gatto si accumulano sul pavimento e spazzare ogni giorno e nel mondo non corretto è davvero noioso e fa perdere molto tempo. Ecco perché c’è un metodo che ti aiuterà a spazzare più velocemente, un trucchetto casalingo.

Ogni giorno si affrontano le faccende di casa e c’è sempre qualche trucchetto che aiuta a fare meno fatica. Da prodotti naturali e fai da te a elementi aggiuntivi. In ogni caso si cerca sempre di attenuare le noiose pulizie, che sia per togliere la polvere che per spazzare e lavare i pavimenti.

Scopa e sacchetto di plastica: il trucco che ti cambia le pulizie

Molto spesso la scopa non riesce a spazzare bene e fa si che i capelli e sporco si attacchi alle setole. Ma basta prendere un sacchetto di plastica e questo non succederà più. L’unica cosa da fare è metterci la scopa dentro e iniziare a spazzare.

spazzare
spazzare – donna.nanopress.it

Quello che noterete è che in questo modo capelli e peli di animale attaccheranno alla scopa ma non entreranno nelle setole così non sarete costretti poi a rimuovere lo sporco con le mani. Il materiale con cui sono fatti i sacchetti di plastica aiutano a far aderire capelli e peli che basterà poi raccogliere con una paletta e gettarli.

Come avere pavimenti sempre puliti

Pulire i pavimenti non sempre è semplice polvere e capelli sono sempre a terra ma bisogna scegliere la scopa giusta e oltre ad usare un sacchetto come abbiamo suggerito sopra puoi anche continuare ad usare le scope tradizionali. La scelta però non è casuale. Ci sono infatti vari tipi di scope, a setole morbide o dure.

Solitamente la scopa a setole permette di eliminare dal pavimento lo sporco più grande ma non a eliminare completamente la polvere. E infatti sopratutto le scope a setole morbide tendono ad alzare la polvere che poi va a finire sui mobili. Per questo dopo aver raccolto il grosso è sempre meglio passare l’aspirapolvere.

aspirapolvere
aspirapolvere – donna.nanopress.it

L’aspirapolvere ha la capacità di raccogliere anche piccolissimi granelli di polvere, con questo elettrodomestico non avrai problemi ad alzare la polvere e il pavimento sarà pulito. Ma i difetti ci sono anche qui, l’aspirapolvere è pesante, rumorosa e il filo che non sempre arriva dappertutto, anche se ultimamente sono sempre di più quelle senza filo.

Se però non si ha un’aspirapolvere si può pensare di passare un panno elettrostatico dopo aver tolto il grosso dello sporco con la scopa normale. Questi panni in fondo fanno la stessa cosa catturando tutti i residui di polvere che rimarranno attaccati ad esso. Ed inoltre essendo messi su una scopa piatta senza setole riescono ad arrivare ovunque, anche sotto il letto o il divano.

In generale usare tutti e tre i metodi di permetterà di avere pavimenti puliti ovunque anche nelle zone più nascoste. È inoltre importante procedere stanza per stanza e chiudere le porte poi per evitare che la polvere voli in giro per casa e pulire i pavimenti ogni giorno, soprattutto le stanze dove si mangia e possono cadere residui di cibo sul pavimento.