Montagnella del caffè, si fa o non si fa? Solo se conosci la risposta ti esce buono come al bar

Fare il caffè, la mattina appena alzati, dopo pranzo, nel pomeriggio e la sera dopo cena, è un’abitudine che accomuna tutti gli italiani. Nessuno sa rinunciare al caffè. A separare gli amanti della bevanda è soltanto una cosa: la montagnella del caffè.

Montagnella del caffè
Montagnella del caffè-Donna.nanopress.it

La domanda che tutti si pongono è: si fa o non si fa? Poi seguono altri dubbi per esempio, quanta acqua bisogna mettere, quando arriva l’ora esatta per spegnere il fornello. Se bisogna pressare la polvere oppure è meglio non farlo, cosa cambia in un caso o nell’altro.

Tutti, a prescindere dai vari dubbi, pensano di saper fare il caffè. Bisogna però sapere che non tutti sono in grado, perché preparare il caffè è un’arte, prima di procedere con la pratica bisognerebbe conoscere molta teoria oltre che ovviamente la storia del caffè, le sue origini e tutti i suoi segreti.

Cosa sapere prima di preparare un buon caffè

La prima cosa veramente importante da sapere è che un buon caffè proviene soltanto da un caffè di qualità, che sia in polvere, oppure in chicchi non fa differenza. Per essere veramente buono al 100%, bisognerebbe preparare il caffè sul momento, non sulla caffettiera, questo è ovvio. Bensì, macinare i chicchi sul momento, evitando di conservare la polvere di caffè per settimane o mesi, perché in quest’arco di tempo, perde il suo aroma e quindi di conseguenza anche il sapore.

Montagnella del caffè-

Se per questioni di tempo si preferisce scegliere direttamente il caffè in polvere acquistato al supermercato, prima di comprarlo, bisogna sempre assicurarsi che sia stato macinato due settimane prima della raccolta e non oltre, perché soltanto entro questo termine il caffè riesce a preservare il suo sapore e il suo aroma. Poi, ovviamente bisogna saperlo anche conservare, chiuso, in una zona non umida della casa.

Montagnella del caffè, si fa o non si fa?

Adesso si passa alla pratica. L’acqua quando si prepara il caffè è fondamentale, non solo in termini di quantità ma anche in termini di qualità. Per esempio, l’acqua troppo calcarea, rovina la caffettiera, per cui è meglio filtrarla oppure usare direttamente l’acqua minerale che è più delicata.

Montagnella del caffè-Donna.nanopress.it

Poi, la caffettiera va riempita fino alla metà della valvola, non deve essere né più, ne meno  meglio se si tratta di acqua fredda, ovviamente non ghiacciata, ma alla giusta temperatura. Ed eccoci arrivati alla questione che divide gli amanti del caffè, la montagnella del caffè, si può fare o no?

Ecco la risposta che tutti aspettano

La montagnella del caffè, la fanno tutti istintivamente. Quando si mette la polvere del caffè dentro la moka, si prende il cucchiaino e si pressa per farne entrare di più e per evitare che questa casa, nel momento in cui la caffettiera si va a chiudere, ruotandola. Da un lato si tratta di una scelta che varia da persona a persona, per il gusto. Dall’altro è abitudine.

Non c’è una regola ben precisa che lo vieta o lo permette. Semplicemente, pressare il caffè significa rendere la bevanda più intensa. Quindi può farlo chi ama il caffè forte ma non chi lo prende leggero. Quel che si rischia è sentire l’aroma di bruciato mentre lo si beve.

Montagnella del caffè-Donna.nanopress.it

Un’altra cosa che forse non tutti sanno, è che quando si acquista la macchinetta del caffè, questa non va usata subito per preparare il caffè da bere o da mettere in frigo. Prima va provata almeno due o tre volte, buttando la bevanda che all’inizio è praticamente imbevibile. Soltanto dopo si può passare alla preparazione del vero caffè, che sarà certamente buonissimo.

Altri consigli su come usare e curare la caffettiera

Poi ogni volta che la moka viene usata, deve essere pulita per bene, questo non significa lavarla con il sapone dei piatti, ma con il prodotto specifico, poi prima di conservarla si deve fare attenzione che sia totalmente asciutta. In caso contrario, si può formare la muffa, oppure può alterare il sapore del caffè. Quando invecchia, la guarnizione, va cambiata.

Montagnella del caffè-Donna.nanopress.it

Quando il caffè inizia a salire, la fiamma deve essere abbassata perché l’acqua e la polvere di caffè devono scaldarsi nello stesso momento, perché altrimenti, la polvere si brucia, prima ancora che il liquido riesca a scaldarsi. Quando il caffè inizia a salire bisogna subito togliere la moka dal fuoco, in alternativa si può abbassare la fiamma evitando che la parte che sta in fondo si bruci.

Prima di servirlo è consigliato mescolarlo perché altrimenti il caffè uscito per primo potrebbe essere leggero, mentre l’ultimo potrebbe essere troppo forte. Per un caffè eccellente, scaldare la tazzina al microonde e poi dopo versare dentro la bevanda.