Pallina di alluminio in lavastoviglie, quel che accade ti lascerà a bocca aperta

Il trucchetto per avere delle posate super brillanti in lavastoviglie ed alcuni consigli su come pulire la lavastoviglie.

Lavastovigle
Alluminio in lavastoviglie – donna.nanopress.it

Girando sul web si trovano numerosi trucchetti per le pulizie domestiche che a volte si rivelano magici. Ma questa volta il trend sta spopolando su TikTok, social network cinese lanciato nel 2016 che spopola tra i giovani. In realtà il trucchetto che sta spopolando è solo chimica poiché è una reazione dell’alluminio con il bicarbonato di sodio.

Lavastoviglie: ecco come ottenere posate super brillanti

Il trucchetto che spopola deve la sua popolarità all’australiana Carolina Mccauley creatrice del video che è diventato virale. Basta mettere una pallina di alluminio in lavastoviglie e si risolverà il problema delle posate opache o sporche dopo il lavaggio in lavastoviglie.

Se vuoi provare ti basta prendere la carta stagnola che hai in casa, accartocciarla e metterla nel cestello delle posate. Dopo aver messo la pallina si può attivare il normale lavaggio della lavastoviglie e quando sarà finito potrete notare che forchette e coltelli saranno brillanti come mai prima d’ora.

lavastoviglie
lavastoviglie – donna.nanopress.it

Sembra quasi una magia ma si tratta di una semplice reazione chimica, in particolare una reazione elettrochimica fra l’alluminio e il bicarbonato di sodio che è contenuto nelle pastiglie per la lavastoviglie.

L’azione del bicarbonato e l’acqua fra l’argento e la pallina di alluminio fa creare una corrente che attira a sé le particelle che rendono le posate meno brillanti. Un metodo davvero veloce e pratico per ottenere posate super brillanti.

Carta alluminio anche in asciugature

Questo metodo della carta alluminio non è nuovo e si usa anche nell’asciugatrice. Anche qui si inserisce dentro qualche pallina di carta alluminio accartocciata (una o due) e l’effetto che si ottiene è un tessuto che mantiene la consistenza al tatto. Qui l’azione dell’alluminio è ridurre l’elettricità statica che si crea tra i vari tessuti.

posate splendenti
posate splendenti – donna.nanopress.it

Inoltre si può utilizzare più volte la stessa pallina, per un mese se si usa spesso l’asciugatrice, due mesi se si usa meno frequentemente. Non c’è nessun rischio che i vestiti escano macchiati ma è sempre meglio fare una prova con un carico di bucato con capi meno buoni.

Come tenere pulita la lavastoviglie

La lavastoviglie è l’alleata di molte famiglie e aiuta a lavare tutti gli attrezzi della cucina ma per assicurarsi il suo funzionamento bisogna pulire spesso anche lei e nel modo corretto. Al supermercato si trovano vari prodotti chimici per pulire quest’elettrodomestico ma in realtà si possono usare semplici ingredienti che si trovano in dispensa, per risparmiare e per cercare un mondo sempre più sostenibile.

Per l’esterno della lavastoviglie si può utilizzare un panno umido imbevuto di acqua tiepida con qualche goccia di aceto bianco. Ma l’aceto può essere utilizzato anche per l’interno poiché è perfetto per eliminare gli odori e per sciogliere il calcare.

Anche per l’interno basterà versare un po’ di aceto sulle parti interessate e lasciarlo agire per qualche minuto. Dopo bisognerà solo risciacquare e asciugare. Altrimenti si può far un lavaggio a vuoto per una pulizia profonda, in questo caso bisognerà versare sul fondo circa un litro di aceto e far partire il programma  con la temperatura più alta.

pulizia lavastoviglie
pulizia lavastoviglie – donna.nanopress.it

Se invece non si vuole utilizzare l’aceto si può usare il bicarbonato di sodio. Questo può essere aggiunto anche direttamente nella lavastoviglie durante il normale lavaggio. In questo modo aumenterà anche la pulizia delle stoviglie all’interno.

Se invece si vuole agire in maniera più mirata si può procedere facendo un lavaggio a vuoto con circa 100 grammi di bicarbonato. E’ consigliato fare questo tipo di pulizia più profonda una volta al mese.

Infine non dimenticare mai di pulire i filtri della lavastoviglie, è un’operazione noiosa che nel tempo ripagherà. Lavare il filtro almeno una volta alla settimana sotto l’acqua corrente per liberare i fori. Eseguendo tutte queste accortezze la tua lavastoviglie funzionerà al massimo delle sue capacità.