Riso nell’armadio, lascialo tutta la notte: non riconoscerai più i tuoi capi | Pazzesco

Il riso, non è soltanto un ottimo alimento che consente di preparare piatti buonissimi, in inverno e in estate, ma anche qualcosa di più.

Riso nell'armadio
Riso nell’armadio – donna.nanopress.it

Può tornare utile in casa, in mille occasioni, è un rimedio contro le rughe, infatti può essere utilizzato per preparare tantissime maschere per il viso, accoppiato ad altri ingredienti naturali.

Oppure, è ottimo come trucchetto della nonna, per eliminare i cattivi odori dai cassetti e dagli armadi, mantenendo quindi il bucato fresco, profumato, che sa di pulito.

Gli armadi pieni di umido e le soluzioni che costano tanto ma non servono a nulla

Gli armadi di qualsiasi casa, rimangono giornate intere chiusi, vengono aperti soltanto per cercare ciò che serve per uscire e poi richiusi subito dopo. A causa del poco ricambio d’aria, qualunque mobile chiuso tende a impregnare ciò che contiene di un odore sgradevole, che ricorda vagamente la puzza della muffa.

Anche l’abbigliamento nuovo di zecca, può capitare che puzzi e che crei situazioni a dir poco imbarazzanti. Solitamente la soluzione alla quale si pensa, sono le bustine e i profumatori per armadi. Sì, è vero che risolvono la situazione, ma soltanto momentaneamente, perché appena liberano il buon odore e finiscono il loro effetto, la puzza ritorna lì dov’era e ci si ritrova punto e a capo.

Il riso come soluzione unica all’umido e alla puzza di chiuso

Ma nessun problema, niente paura, si può dire addio una volta per tutte a questo problema, il cattivo odore ha le ore contate e non bisogna nemmeno spendere soldi.  Il bucato, da questo momento in poi, profumerà e non grazie alle bustine profumate, ma al riso. Per quanto possa sembrare strano è proprio così.

Riso-Donna.nanopress.it

Il riso è un salvavita addirittura per il cellulare che cade in acqua, perché le sue proprietà consentono di assorbire l’acqua e arginare i danni, quando possibile. Oltre questo, agisce come deumidificatore e allenta l’umidità presente nell’aria.

Per cui basta procurarsi dei semplici sacchetti di tela che si chiudono con un cordino, oppure una ciotola che si può posizionare sul fondo dell’armadio, dove c’è un po’ di spazio.

Come sistemare il riso dentro l’armadio per eliminare l’umido

All’interno di alcuni sacchetti di organza,  mettere al massimo 40 grammi di chicchi di riso. La quantità del riso cambia in base alla grandezza dell’ambiente da deumidificare. I sacchetti possono essere sistemati tra le stampelle al posto dei profumatori, oppure tra la biancheria.

Riso-Donna.nanopress.it

Mentre la ciotolina, per evitare che si rovesci a causa di una disattenzione, va posizionata in un angolino al riparo. Una volta seguito il consiglio, si potranno vedere gli effetti in pochi giorni, ne basteranno anche soltanto un paio perché il cattivo odore vada via del tutto.

Si consiglia di cambiare il riso nella ciotola o dentro i sacchetti entro 15 giorni al massimo, poiché avendo assorbito l’umidità, la sua azione sarà nettamente rallentata.

Prevenzione, come evitare che si formi l’umidità negli armadi

Quindi, adesso sappiamo che la soluzione all’umidità negli armadi c’è, ma questo non vuol dire lasciarsi andare alle peggiori abitudini. Per evitare che si formi umido dentro gli armadi è bene fare asciugare i vestiti prima di riporli al suo interno. Stessa cosa vale per gli asciugamani e la biancheria.

Riso-Donna.nanopress.it

Dentro gli armadi non vanno mai sistemati gli oggetti sporchi, oppure le scarpe che si impregnano di sudore. Queste rilasciano il cattivo odore che il legno assorbe facilmente e contribuiscono, peggio ancora, alla proliferazione di funghi e muffa. Inoltre è bene lasciare le ante aperte, almeno qualche ora al giorno, per favorire il ricambio dell’aria.