Bonus mamma, €5000 tutti per te e i tuoi bimbi: sono una montagna di soldi | Sbrigati

Bonus mamma, mettere al mondo un figlio è una scelta coraggiosa, non soltanto perché cambia la vita, ma anche perché significa doversi confrontare giornalmente con importanti e pesanti difficoltà economiche.

Bonus mamme
Bonus mamme – Donna.nanopress.it

Questo soprattutto nel periodo di crisi che stiamo affrontando tutti, da qualche anno ormai. A causa della pandemia e adesso anche per la guerra Ucraina Russia, i costi della vita sono triplicati in tutto il mondo.

Gli stipendi sono rimasti invariati, mentre fare la spesa è diventato impossibile perché i prezzi sono aumentati di tanto. Non sorprende il fatto che l’Italia, abbia una natalità bassissima, rispetto a tutti gli altri Stati europei e non solo. L’Italia non ha uno Stato Sociale adeguato, gran parte delle famiglie infatti stentano ad arrivare alla fine del mese.

Bonus mamma, come lo Stato intende correre in soccorso delle mamme in difficoltà economica e lavorativa

In Italia il lavoro manca, gli stipendi sono veramente bassi, le mamme hanno difficoltà a trovare lavoro. La donna è parecchio svantaggiata, in pochi assumono donne, sapendo di correre il rischio di doverne fare a meno per maternità, allattamento e così via. Una volta diventate mamme, è impossibile trovare lavoro poiché i figli sono considerati un ostacolo, un limite in ambiente lavorativo.

Bonus mamma-Donna.nanopress.it

Insomma le condizioni sono davvero difficili per una mamma che si ritrova a dover affrontare nuove spese e nuova vita, al cospetto di un bebè. Per fortuna lo Stato aiuta le famiglie e le mamme con dei bonus mamma, che tornano utili soprattutto quando i soldi scarseggiano. I bambini hanno delle necessità, che non possono essere rimandate.

Assegno unico per i figli inferiori a 21 anni

Almeno per il momento le mamme italiane, possono addirittura ricevere un totale di €5000 in un solo anno. Il primo aiuto che corre in soccorso è l’assegno universale che è entrato in vigore a marzo del 2022.

Bonus mamma-Donna.nanopress.it

Tutte le famiglie, ricevono a partire da €175 al mese fino per un solo figlio, fin quando non compie 21 anni. Ovviamente per ricevere questo bonus, bisogna rientrare nei criteri prestabiliti. Primo tra tutti l’ISEE.

Maternità comunale, come richiederla e entro quanto tempo

L’assegno unico, non va ad escludere tutte le altre misure, ad esso si aggiunge l’assegno di maternità comunale che consente di ricevere €1700 alla nascita del bambino. Questi soldi sono suddivisi in cinque mensilità, che però arrivano tutti insieme. Per ottenere questo bonus mamma, è necessario fare richiesta entro sei mesi dalla nascita del piccolo. Alcune città italiane, danno la possibilità alla nuova mamma di ricevere ulteriori €500 una tantum.

Bonus mamma-Donna.nanopress.it

La richiesta dei €1700 comunali, deve essere presentata al comune nei tempi prestabiliti. L’assegno, poi viene inviato direttamente dall’INPS. Il bonus mamma può essere richiesto esclusivamente dalle donne con reddito inferiore a 17747,58 euro l’anno. I €1700 sostituiscono quello che una volta era il congedo maternità. In particolare si tratta di un aiuto che corre in soccorso a tutte le mamme disoccupate.

Bonus mamma domani, fin quando è possibile inviare le domande

A questi aiuti si affianca il bonus di €800, ovvero il bonus mamma domani, che si può richiedere ancora oggi ed è valido per tutti i bambini nati fino al 28 febbraio 2022. La domanda va fatta entro 6 mesi dalla nascita, per cui può essere richiesto entro il 28 agosto 2022.

Bonus mamma-Donna.nanopress.it

Non sarà più possibile inviare domande oltre questo termine, perché il bonus mamma domani è stato inglobato dall’assegno unico. Insomma, in definitiva, gli assegni e gli aiuti alle neo mamme al momento, sono tantissimi in Italia come in tutti gli altri Stati europei e chissà che nei prossimi mesi, il Governo non decida di incrementarli.