Abbreviare le mestruazioni è possibile: basta mangiare questo delizioso frutto

Mestruazioni lunghe e dolorose? Non tutte sanno che è possibile abbreviare il ciclo semplicemente mangiando un frutto in particolare.

Mestruazioni
Mestruazioni – donna.nanopress.it

Avere il ciclo è sempre una seccatura, soprattutto quando arriva con tempismo perfetto in concomitanza di eventi importanti, quando siamo in vacanza, o quando siamo impegnate per tutto il giorno.

Spesso i dolori dovuti al ciclo e il disagio di dover avere sempre un bagno a disposizione nei giorni di flusso abbondante ci costringono a rimandare o rinunciare ai nostri impegni. Ma esiste un modo per abbreviare il ciclo o, almeno, diminuire il flusso?

A quanto pare un frutto in particolare sarebbe in grado di ridurre la durata del ciclo.

Mestruazioni abbondanti, quali sono i rischi dell’ipermenorrea

Spesso il nostro ciclo mestruale può essere un campanello di allarme che ci comunica qualcosa che non va nella nostra salute. Se si notano flussi particolarmente abbondanti e mestruazioni dolorose, la cosa più giusta sarebbe parlarne al più presto con il medico, soprattutto se la situazione si ripete più volte di seguito.

Mestruazioni
Mestruazioni – donna.nanopress.it

Nella maggior parte dei casi, si potrebbe trattare di stress, variazioni di peso, oppure alterazioni dovute all’assunzione di alcuni farmaci. Però un ciclo particolarmente lungo e abbondante potrebbe essere dovuto a fibromi o polipi uterini, disfunzioni delle ovaie e altre condizioni che dovrebbero essere approfondite insieme ad uno specialista.

Le conseguenze di una perdita di sangue eccessiva, invece, sono quelle dell’anemia: stanchezza, affanno e affaticamento. Per questo, durante il ciclo, è consigliabile mangiare cibi ricchi di ferro, come la carne e i legumi.

Combattere le mestruazioni lunghe con la frutta, ecco come abbreviare il ciclo

Appurato che il nostro ciclo lungo e abbondante non deriva da una patologia, possiamo provare ad abbreviarlo con la frutta. Anzi, per essere più preciso, il frutto alleato per abbreviare il ciclo è il kiwi. 

Questo frutto è facilmente reperibile al supermercato, ed essendone l’Italia il primo produttore al mondo, è anche possibile preferire nella scelta il chilometro zero. È un frutto autunnale che si raccoglie principalmente ad ottobre.

frutta
Banco della frutta – donna.nanopress.it

Ma perché il kiwi potrebbe aiutarci a domare il ciclo? Questo frutto è ricco di vitamina k, che coagula il sangue. A quanto pare, integrare la vitamina k con la frutta potrebbe davvero abbreviare il ciclo. Vale la pena fare un tentativo, soprattutto quando il ciclo ci sorprende in anticipo col rischio di dover rimandare tutti i nostri impegni.

Sicuramente la percentuale di vitamina K all’interno di un kiwi non sarà abbastanza per far svanire il ciclo in un giorno, ma probabilmente mangiare tutti i giorni una porzione di kiwi con il ciclo potrebbe davvero aiutarci a sbarazzarcene nel minor tempo possibile.

Altri benefici del kiwi

La frutta è sempre un alimento salutare e sarebbe un’ottima abitudine consumarne almeno un paio di porzioni al giorno. Attraverso la frutta si riescono ad integrare molte vitamine e nutrienti, per non parlare dell’alta percentuale di acqua presente in essa.

Il kiwi in particolare, oltre ad essere una fonte inestimabile di vitamina k (un toccasana contro l’osteoporosi), contiene anche la vitamina c, insieme ad una serie di altri antiossidanti, che secondo molte ricerche aiutano l’organismo a prevenire la formazioni di tumori. 

Kiwi
Kiwi – donna.nanopress.it

Attenzione però, come con tutti gli alimenti, è bene non esagerare: siccome contengono gli ossalati, un consumo elevato potrebbe portare allo sviluppo di calcoli renali. Inoltre, se si è allergici al lattice, il kiwi potrebbe non essere consigliato, poiché contiene delle molecole connesse alla sindrome lattice-frutta.