Bagnoschiuma, li usiamo ogni giorno sotto la doccia ma sono tossici: stanne alla larga

In estate il bagnoschiuma è il nostro fedele amico, non se ne può proprio fare a meno. Insieme allo shampoo e alle creme per il corpo, si utilizza quotidianamente, più volte al giorno.

Bagnoschiuma
Bagnoschiuma che irrita la pelle – donna.nanopress.it

Solitamente ne acquistiamo in grandi quantità, soprattutto perché nella stagione calda, finiscono in fretta e non ci si rende nemmeno conto.

Bagnoschiuma, come scegliere il migliore

Oltre il bagnoschiuma siamo soliti acquistare molti altri prodotti per la pulizia del corpo e per la cura e l’igiene personale. Tra questi shampoo, saponi, creme, che idratano, rendono morbida la pelle, la illuminano. Poi non possono mancare i cosmetici, tra cui mascara, ombretti, rossetti, matite, smalti.

Purtroppo, però, quando facciamo shopping, non siamo abituati a leggere le etichette per scoprire quali sono gli ingredienti presenti al loro interno. Bisognerebbe iniziare a farlo, dovrebbe diventare una sana abitudine, per evitare di acquistare prodotti dannosi, che contengono sostanze che possono causare allergie, irritazioni e non solo.

Quali sono gli ingredienti tossici principalmente presenti nel bagnoschiuma

La gran parte dei prodotti per l’igiene personale, tra cui ovviamente anche il bagnoschiuma, contiene conservanti che evitano lo sviluppo dei batteri e delle muffe. I bagnoschiuma in particolare sono molto dannosi. Li usiamo tutti i giorni, più volte al giorno, ci fanno stare bene, perché ci regalano la sensazione di pulito. Più fanno schiuma e più profumano, meglio ci sentiamo.

In realtà, hanno parecchi svantaggi causati dai conservanti e da tutti gli altri ingredienti tossici che contengono. Tra questi, la formaldeide che si trova anche nei fondotinta, negli smalti, nello shampoo. Funge da battericida. Purtroppo però è un ingrediente cancerogeno, quindi a lungo andare, con un uso protratto nel tempo, può causare tumori.

vasca
Donna fa il bagno – donna.nanopress.it

Poi ci sono i parabeni, tra cui ethylparaben, methylparaben, isobutylparaben, butylparaben, propylparaben e per concludere benzylparaben. Questi ingredienti si trovano nei solari, nei dentifrici, nei bagnoschiuma, nei deodoranti, nei gel da barba, negli shampoo e anche nei detergenti intimi.

Si tratta di prodotti usati giornalmente, il bagnoschiuma ad esempio, viene usato per lavare qualsiasi parte del corpo, penetra sempre di più nella pelle e nei tessuti, acquisendo inevitabilmente un forte potere cancerogeno.

Altri ingredienti minori

Poi ci sono i Quaternium 15, che si trovano principalmente nei fondotinta e quindi nei prodotti per il make-up, ma anche in alcuni prodotti per l’igiene del corpo. Questi sono dannosi per la salute, presenti però in piccole quantità.

Poi c’è il Kathon gg, irritante, presente come Mea, Dea e Tea nei prodotti per l’igiene personale, come i saponi, i bagnoschiuma e gli shampoo. Tutti questi ingredienti rilasciano sostanze cancerogene e causano il rilascio di nitrosamine e di nitrati.

Sapone migliore
Sapone supermercato – donna.nanopress.it

Si aggiungono alla lista gli ftalati, i tensioattivi, utilizzati per fare schiuma e per detergere il corpo. Per questo motivo, parlando di bagnoschiuma migliori, spesso si sottolinea il fatto che, meno fanno schiuma e più sono di qualità e affidabili.

Tra i tensioattivi più presenti nei bagnoschiuma, il sodium laureth sulfate e il sodium lauryl sulfate (SLS). Non sono sostanze cancerogene ma sono molto aggressive.

Quali sono i bagnodoccia consigliati

Come si può evincere da quanto detto, i bagnoschiuma e tutti i prodotti usati per la cura del corpo, sono determinanti per la salute dell’organismo. Scegliere con consapevolezza ciò che si deve acquistare, è la cosa più giusta da fare.

È consigliato prediligere bagnoschiuma delicati, in grado di rispettare il pH della pelle, idratarla, e ammorbidirla. Prodotti aggressivi, usati più volte al giorno, tutti i giorni, danneggiano la pelle e causano parecchie malattie.

Si consiglia di acquistare bagnoschiuma naturali, preferibilmente in erboristeria, privi di sostanze chimiche dannose.

Come proteggere la pelle e prendersene cura giornalmente

Che sia estate o inverno, poco importa, la pelle va idratata bevendo almeno 2 litri d’acqua al giorno. Quando ci si espone ai raggi solari è bene usare la protezione solare. È importante scegliere le migliori, stessa cosa vale per i doposole.

Acqua
pelle sana – donna.nanopress.it

Durante la doccia, usare il bagnoschiuma più delicato, idratante e naturale e massaggiare la pelle. I massaggi, fatti con movimenti circolari, sono importanti perché favoriscono la circolazione.

Poi è bene fare anche degli scrub, almeno qualche volta a settimana, per rimuovere le cellule morte e fare in modo che la pelle si rigeneri. Ad ogni modo qualunque cosa si scelga di acquistare, è sempre consigliato informarsi leggendo le etichette dei prodotti.