Bagnoschiuma, perché questo non dovresti mai utilizzarlo sotto la doccia: pericolosissimo

Bagnoschiuma, non si riesce a farne a meno, lo usiamo tutti, tutti i giorni in inverno e più volte al giorno in estate.

Irritazione pelle
Bagnoschiuma sotto la doccia – Donna.nanopress.it

Lavarsi non è soltanto una necessità, spesso diventa anche rilassante. Dopo una lunga giornata, che sia lavorativa o colma di impegni, dà un senso di benessere incredibile.

La doccia o il bagno in generale, hanno un’azione rigenerante non solo per il corpo ma anche per la mente.

Gli effetti del bagnoschiuma sul corpo e sulla mente

Una bella doccia con un bagnoschiuma super profumato, è rigenerante, libera dalla tensione che si è accumulata nel corso della giornata. Con il caldo estivo poi diventa un toccasana al quale è difficilissimo o addirittura impossibile rinunciare.

Rinfresca il corpo, lo allevia dal caldo e rilassa la mente, alcuni dopo una lunga doccia dormono profondamente, altri invece ritrovano le giuste energie per ricominciare da zero. Il risultato finale è personale.

Non tutti sanno che durante la doccia si commette un grave errore, qualcosa che nessuno si può mai aspettare. L’errore è utilizzare il bagnoschiuma per lavarsi, insaponarsi e igienizzare la pelle.

Perché è sbagliato usare il bagnoschiuma sotto la doccia

Per quanto possa sembrare strano, usare il bagnoschiuma sotto la doccia è sbagliato. Tutti in bagno hanno delle bottigliette di creme e prodotti da applicare sul corpo e per lavare i capelli.

Tra questi prodotti non manca il bagnoschiuma, anzi addirittura spesso se ne hanno di più tipi e più profumazioni. Questo per cambiare e scambiare prodotto e profumo, per non abituarsi all’odore e quindi stancarsi.

Bagnoschiuma-Donna.nanopress.it

Il suo utilizzo è diverso da quello a cui siamo abituati noi. Solitamente lo versiamo sulla spugna e poi insaponiamo qualunque parte del corpo. In realtà, andrebbe versata parte del prodotto dentro una vasca piena d’acqua, perché il prodotto è concentrato ed è anche ricco di tensioattivi.

Fare la doccia, usando il bagnoschiuma da solo, è pericoloso perché resta concentrato, l’acqua impiegata per fare la doccia è certamente minore rispetto a quella che si usa per un bagno. Per cui va eccessivamente a contatto con la nostra pelle, difficilmente va via del tutto, di conseguenza, la rovina e in molti casi causa anche la pelle secca. Chi ha una pelle delicata deve fare particolare attenzione alla scelta.

Cosa usare al posto del bagnoschiuma

Il consiglio ideale per tutti è scegliere al posto del bagnoschiuma, il bagnodoccia che ha meno tensioattivi e il cui utilizzo è molto più adatto e consono. Inoltre il suo ph è più delicato.

In molti scelgono il bagnoschiuma utilizzandolo nel modo corretto, ovvero per fare dei lunghi bagni, per immergersi e rilassarsi. Da un lato l’uso è consono, dall’altro non lo è perché in questo periodo è in atto l’emergenza idrica. Per cui fare un lungo bagno equivale a consumare, inutilmente, troppa acqua.

Bagnoschiuma-Donna.nanopress.it

Per essere certi di fare la cosa giusta, quindi risparmiare, proteggere l’ambiente e non fare del male alla propria salute, è bene acquistare un prodotto naturale che può essere utilizzato in qualsiasi quantità, senza svantaggi, direttamente sotto la doccia.

Altri errori comuni che si commettono sotto la doccia

Un altro errore che commettiamo è usare la spugna perché si pensa che la saponetta solida sia antigienica, poiché accumula germi. In realtà la saponetta è più aggressiva di molti detergenti liquidi, ma non è la causa della diffusione di batteri. Lo è molto di più la spugna, dato che trattiene batteri e germi e quindi andrebbe cambiata spesso. Cosa che nessuno di noi fa.

Bagnoschiuma-Donna.nanopress.it

La doccia, fatta tutti i giorni, è un altro errore comune perché l’acqua, calda, soprattutto quando il getto è potente, secca troppo la pelle, soprattutto se si utilizzano tutti i giorni tensioattivi e saponi sia per il corpo che per i capelli.

In modo particolare, è sbagliato lavare giornalmente i capelli, perché il cuoio capelluto si rovina. Tutti i giorni andrebbero insaponate soltanto alcune zone come il collo, le ascelle, l’inguine e i piedi.

Per quanto riguarda il viso, anche questa è un’abitudine comune: lavarlo in doccia insieme al resto del corpo. Si tratta di un errore, in primis perché si usano gli stessi prodotti che utilizziamo per detergere il corpo. Non sono tutti adatti alla detersione del viso, infatti sulle confezioni sono indicati gli usi, se per il viso o per il corpo.

Se proprio si vuole lavare il viso sotto la doccia, si consiglia di portare con sé il detergente specifico preferito e insaponarlo soltanto una volta terminato di fare la doccia, con l’acqua spenta, per avere il tempo necessario per distribuire uniformemente il prodotto.