‘Contiene vermi’, occhio a questo gelato: pericolosissimo | Lo mangiamo in tanti

Il gelato, è uno degli alimenti che ci fa maggiore compagnia durante l’estate. Quando c’è caldo, in molti scelgono di mangiare un bel gelato al posto di un pasto vero e proprio, con primo e secondo. 

Gelati dannosi
Gelato – Donna.Nanopress.it

Ci sono tantissimi gelati in commercio, si può scegliere tra vari gusti e formati, per esempio ci sono i classici al cioccolato, alla crema, alla nocciola. Poi ci sono quelli alla frutta, per esempio quello all’amarena, al limone, alla fragola.

Infine, ci sono i sapori più curiosi e strani come per esempio il gelato al peperoncino e quello ai frutti esotici. Impossibile tralasciare il fatto che sono tutti veramente buoni e appetitosi. Tra l’altro ce n’è per tutti i palati, per cui non si può non trovare quello che fa venire l’acquolina in bocca.

La differenza tra gelati confezionati e gelati artigianali

Bisogna fare attenzione però, perché la differenza tra questi gelati non sta soltanto nel gusto o nella forma. La differenza più importante tra i gelati è la seguente: gelati confezionati e gelati artigianali.

Gelato-Donna.nanopress.it

Quelli confezionati sono quelli che troviamo nei banchi frigo, al supermercato o al bar. Quelli artigianali invece sono quelli che acquistiamo nelle pasticcerie e nelle gelaterie.

Le etichette dei gelati confezionati, ecco cosa nascondono

Quando acquistiamo i gelati confezionati, dobbiamo sempre leggere le etichette che indicano le componenti e gli ingredienti usati per la loro produzione. Spesso i nomi scritti sono indecifrabili, a volte è indicata la dicitura processato che rappresenta un prodotto che è stato trasformato in industria e poi confezionato diviso in diversi lotti.

Gelato-Donna.nanopress.it

Gli additivi, non mancano mai, anche questi sono tutti indicati, per legge. In tutti i prodotti confezionati per questione legale, devono essere indicati tutti gli ingredienti usati, alcuni ne contengono da 20 a 30, altri meno. Tra questi, non possono mancare il glucosio, lo sciroppo di glucosio, lo zucchero, il latte scremato in polvere, il latte scremato reidratato o soltanto scremato, poi i grassi, gli aromi, il sale, gli emulsionanti, gli addensanti, la farina di frumento. Questi sono gli essenziali.

Non si può nascondere che tra tutti questi ingredienti essenziali, in alcuni gelati consumati in tutto il mondo, sono stati ritrovati anche dei vermi. Per cui, il consiglio, è di fare molta attenzione quando si va ad acquistare un gelato confezionato. La prima regola è leggere l’etichetta degli ingredienti, anche quando si pensa di non poterci capire molto.

Quale gelato è consigliato consumare

Quando si ha voglia di gelato, la cosa più giusta da fare è andare a comprarlo in pasticceria e preferire quindi quello artigianale a quello confezionato. Certamente quello artigianale sarà fresco e conterrà meno ingredienti pericolosi per la salute.

Gelato-Donna.nanopress.it

Invece, se proprio non se ne può fare a meno e si deve necessariamente acquistare il gelato confezionato che si trova al supermercato, si consiglia di selezionare quello che contiene meno ingredienti, a prescindere dalla forma e dal gusto. Ciò che bisogna fare sempre, è diffidare dai gelati che contengono tanti ingredienti.

Preparare il gelato in casa

In alternativa, per essere sicuri di ciò che si sta mangiando, si può semplicemente provare a produrre il gelato in casa sia con, che senza gelatiera. Non ci vuole molto tempo, sono necessari pochissimi ingredienti.

Gelato-Donna.nanopress.it

L’unica cosa che si deve fare è metterli tutti insieme, al resto penserà la gelatiera. Su internet sono indicate molte ricette, anche a costo irrisorio, in 40 minuti al massimo, si possono preparare più vaschette di gelato, spendendo al massimo 5 euro.