Gelato contaminato, è allerta in tutti i supermercati: fai attenzione | Sbrigati a buttarlo

Quest’anno l’allarme lotti ritirati e prodotti contaminati non sembra voler cessare. Questa volta il protagonista dei ritiri in tutti i supermercati è il gelato contaminato, in barattolo.

Gelati contaminati
Gelati dannosi – donna.nanopress.it

Secondo le notizie diffuse il gelato contaminato da ossido di etilene, è in vendita in ben 10 lotti, tutti ritirati nell’immediato.

Gelato contaminato, i richiami alimentari proseguono e adesso è allarme per tutti i consumatori

Centinaia di consumatori si sono trovati con le spalle al muro, impauriti ancora una volta dal richiamo alimentare di lotti di gelati contaminati. Questa volta ad essere coinvolta è una marca che tutti conosciamo, e consumiamo.

I lotti indicati mediante comunicato di richiamo, hanno evidenziato la presenza di ossido di etilene, pericolosissimo per la salute dell’uomo. Fare la spesa al supermercato quest’anno è diventata un’impresa non da poco. Tutto è difficile, sia perché i prezzi sono aumentati post pandemia, che per la guerra e anche perché si deve avere paura che ciò che si acquista sia contaminato.

Gelato contaminato-Donna.nanopress.it

Soltanto nel corso degli ultimi mesi, sono stati ritirati dagli scaffali decine e decine di prodotti, acqua, uova di pasqua e infine gelati contaminati. Il rischio maggiore però è legato proprio ai gelati, perché adesso fa caldo, gli italiani acquistano gelati in grande quantità e li consumano quasi subito. Poi arrivano i richiami, ma per molti potrebbe essere già tardi.

Cos’è l’ossido di etilene

L’ossido di etilene, è un prodotto petrolchimico dell’industria petrolifera, che spesso viene usato come disinfettante, sterilizzante o in piccole quantità come conservante per gli alimenti.

Nel settore medico, questa sostanza viene utilizzata per sterilizzare. Negli Stati Uniti, viene sfruttata nell’industria delle spezie come biocida, perché riesce a prevenire la contaminazione da Escherichia Coli e salmonella.

Gelato contaminato-Donna.nanopress.it

Se presente in grandi quantità o in alimenti che non lo richiedono, può avere conseguenze tossiche.

Quali sono le conseguenze dell’esposizione all’ossido di etilene

L’esposizione cronica all’ossido, può causare lo sviluppo di patologie serie e gravi, come il cancro. Nell’organismo umano, è solubile nel sangue, quindi viene assorbito facilmente. Successivamente viene trasportato dal sangue nei vari distretti corporei e poi trasformato in glicole etilenico e poi eliminato, mediante le urine.

Gelato contaminato-Donna.nanopress.it

Se viene inalato, causa convulsioni, mal di testa, problemi alla vista, confusioni. Nei casi più gravi può anche essere la causa di coma o ictus. Stessa cosa se viene ingerito. Inoltre irrita le vie respiratorie e in alcuni casi, provoca versamento di liquidi. Secondo recenti studi può anche essere la causa della cataratta.

In Europa, l’uso di questa sostanza è vietato per lo scopo alimentare. Purtroppo però, continua ad essere presente nei cibi importati dall’estero.

Quali sono i lotti di gelato contaminati e ritirati dal commercio

I lotti ritirati dal commercio sono 10 e anche in questo caso le confezioni provengono da uno stabilimento francese. Il Ministero della Salute, ha segnalato i Lotti di gelato, per la presenza di tracce di Ossido di Etilene, nocivo. Se da un lato, torna utile per disinfettare, con le sue proprietà antifungine, antimicrobiche, dall’altro è dannoso.

Gelato contaminato-Donna.nanopress.it

Chi ha acquistato i gelati contaminati, deve riportarli subito indietro e non consumarli. Si tratta di quelli in barattolo Haagen Dazs. Si tratta di gelato al gusto Vaniglia. Le vaschette sono disponibili esclusivamente nel formato da 460 ml. Tutti gli altri dello stesso marchio, sono commestibili e quindi fuori da ogni contaminazione e rischio. Ad occuparsi della produzione è stata l’azienda Haagen Dazs Arras snc, dello stabilimento francese di Tilloy Yes Mofflaines.

Di seguito i lotti sottoposti al richiamo:

15.07.2022; 03.08.2022; 05.08.2022; 13.12.2022; 19.01.2023; 16.02.2023; 06.04.2023; 20.04.2023; 08.05.2023; 16.05.2023