Glicemia alta, quest’acqua la riduce in 2 minuti: non la considera mai nessuno

Sapevi che anche l’acqua influisce sulla glicemia? Ecco quale bere se si soffre spesso di glicemia alta. Non lo sa nessuno!

Acqua glicemia alta
Acqua – Donna.nanopress.it

Il diabete è una malattia molto comune che si presenta quando c’è un aumento notevole degli degli zuccheri nel sangue. I sintomi del diabete sono spesso gli stessi anche di altre malattie. E insieme al diabete a volte si possono riscontrare anche altri tipi di malattie come ad esempio l’ipertensione e l’obesità. Inoltre il diabete aumenta la possibilità di incorrere in malattie cardiovascolari o renali.

L’iperglicemia, ovvero la glicemia alta, è collegata al diabete e tra i segnali che indicano questo probema possono essere, il vomito o la fame eccessiva, ma anche problemi oculistici e aumento di battiti cardiaci. Proprio a quest’ultimo bisogna fare particolarmente attenzione altrimenti si rischia una disidratazione.

Quando si ha la glicemia alta è perché si hanno elevati livelli di zucchero nel sangue. E questo succede perché il corpo non produce abbastanza insulina. Se si presenta questo caso significa che si ha il diabete di tipo 2. Inoltre se non trattato in tempo il diabete può portare importanti problemi alla salute.

glicemia alta
glicemia alta – donna.nanopress.it

Non è detto tutte le persone che soffrono di diabete di tipo 2 hanno i medesimi sintomi e per capire se si è a rischio glicemia bisogna fare dei test. Per farli non bisogna mangiare per almeno 8 ore e ci sono vari parametri di riferimento, e sono:

  • Normale: con valori inferiori a 100 mg/dl;
  • Pre diabete: con valori compresi tra 100 e 125 mg/dl;
  • diabete: con valori superiori a 125 mg/dl (milligrammi per decilitro).

Ecco che acqua bere se soffri di glicemia alta

Solitamente la glicemia viene prodotto dall’organismo ma in parte anche dal cibo. Uno stile di vita sano infatti influisce molto sulla condizione di vita. Una corretta alimentazione è importante ma non è da sottovalutare l’assunzione di acqua al giorno.

diabete
diabete – donna.nanopress.it

Bere molta acqua ha ottimi benefici per chi soffre di diabete. L’EFSA, Autorità europea per la sicurezza alimentare, consiglia a chi soffre di glicemia alta di assumere un determinato quantitativo di acqua al giorno:

  • per le donne si consiglia di assumere 1,6 L di acqua al giorno, circa otto bicchieri da 200ml;
  • per gli uomini invece 2 L e quindi circa dieci bicchieri da 200 ml.

Inoltre l’EFSA consiglia di bere un litro alla mattina e un litro il pomeriggio. Molto importante è quindi bere per evitare di disidratarsi. L’acqua fa molto bene all’organismo poiché contiene alcuni minerali importanti come il calcio, il potassio e il magnesio.

Ma c’è un’acqua in particolare che fa abbassare i livelli di zucchero nel sangue (è importate ricordare però che non è l’acqua a far abbassare i livelli di glicemia). Si tratta di acqua ricca di magnesio e a affermarlo è un’articolo pubblicato su Nutrients (MDPI). Lo studio riporta che l’acqua consigliata per chi soffre di diabete è quella con un valore di magnesio superiore a 50 mg.

Lo studio conferma che un’adeguata assunzione di magnesio farebbe diminuire l’insulina nel sangue. E’ quindi molto efficace per chi soffre di diabete di tipo 2. Il magnesio è un sale minerale che è necessario per assimilare il fosforo, il calcio e il potassio.

Il fabbisogno di magnesio da assumere giornalmente è nelle donne di 420 mg, mentre negli uomini di 360mg. Oltre a bere un’acqua ricca di magnesio si possono anche assumere cibi contenenti questo materiali.

Eccone alcuni che lo contengono: legumi come ad esempio i fagioli, frutta secca, frutti di mare, cereali integrali, cacao, semi di soia, verdure a foglia verde, cioccolato fondente, avocado, pesci grassi.

bere
bere – donna.nanopress.it

Inoltre il magnesio è importante perché aiuta a mantenere le ossa forti, il battito cardiaco regolari e i livelli di pressione sanguigna normali. Il magnesio poi riduce anche il rischio di osteoporosi che arriva soprattutto con la menopausa e rende le ossa molto fragili, e allieva le donne nei sintomi della sindrome premestruale.