Salviette struccanti dannose, piene di siliconi e parabeni, gettale subito

Salviette struccanti: nessuna donna riesce a farne a meno perché in pochi secondi puliscono il viso rimuovendo perfettamente il trucco. Eppure nascondono parecchie insidie.

Skincare
Salviettine struccanti – Donna.Nanopress.it

Nelle amate salviette struccanti potrebbero esserci tensioattivi, conservanti e parabeni, ovvero sostanze pericolose per la salute.

Salviette struccanti, pratiche e comode ma dietro può nascondersi molto altro

L’inchiesta è stata aperta a seguito di studi condotti nel mese di dicembre dal mensile Test. Tutte noi abbiamo un’abitudine che ci accomuna. Dopo una lunga giornata, che sia di lavoro o meno, il viso ha bisogno di essere coccolato. Smog, impurità e residui di trucco vanno eliminati. La soluzione alla quale ci affidiamo spesso è la salvietta.

Le salviette struccanti sono comodissime poiché sono già imbevute di detergente, per cui non bisogna usare mille prodotti e non si perde tempo. Contengono tensioattivi ovvero acqua e saponi. Sostituiscono benissimo il latte detergente e qualunque lozione tonica. Il risultato sembrerebbe soddisfacente: un solo prodotto idrata la pelle, la purifica, la coccola ed il gioco è fatto.

Non si può mettere in dubbio che siano pratiche, ma basta andare a leggere la lista degli ingredienti per rimanere sbalorditi. Il mensile il Test ha svolto degli studi su 12 salviette struccanti delle marche più conosciute ed amate dalle donne. Tutte contenevano un mix di sostanze chimiche aggressive per il viso. Tra tutte le sostanze, anche i tensioattivi.

Quali sono i rischi se si usano questi prodotti per struccare il viso

I tensioattivi che contengono le salviette, eliminano qualunque traccia di trucco perché sono fortissimi anche per il pH della pelle. Il risultato sembra essere soddisfacente, in realtà bisogna esser consapevoli del fatto che possono provocare danni alla cute, disidratazione e arrossamenti. 

salviette struccanti
salviette struccanti – donna.nanopress.it

Il mensile Test ha riscontrato la presenza di siliconi, conservanti, formaldeide, e sostanze allergizzanti. Tra tutti il fenossietanolo, additivo chimico che si trova nei prodotti degli adulti, così come anche in quelli destinati ai bambini. Di questo ingrediente si sta peraltro occupando anche l’Agenzia nazionale francese per la sicurezza di prodotti sanitari e medicinali.

Le disposizioni sul fenossietanolo

L’agenzia ha stabilito che il fenossietanolo non andrebbe utilizzato nei prodotti per i minori di tre anni perché potrebbe essere tossico e causare danni allo sviluppo ed alla riproduzione. Il dossier sull’ingrediente è nato in Francia, ma poi è arrivato tra le mani della Commissione Europea. Per questo motivo è stata avviata una valutazione del conservante.

Nella valutazione, gli esperti hanno tenuto conto delle fasce di età e del fatto che sugli adulti il fenossietanolo potrebbe non avere effetti, mentre sui piccoli si. Oltretutto potrebbe fare male anche agli adulti con pelli sensibili.

Non sono da escludere i parabeni, assolutamente da evitare. Coloro che non vogliono rinunciare all’uso delle salviette, possono continuare ad utilizzarle, ma momento dell’acquisto è consigliato scegliere quelle che non contengono Parabeni. Le salviette come tutti i prodotti che non necessitano risciacquo, le cui sostanze rimangono a contatto con la pelle per ore, sono potenzialmente dannose.

Le mille alternative alle pratiche salviette

Le salviettine umidificate non sono le uniche in grado di eliminare sporco e residui di trucco rapidamente. Queste andrebbero utilizzate in casi particolari, per esempio quando si è in viaggio e non si hanno alternative. Ma in tutti gli altri casi è consigliato perdere qualche minuto in più e scegliere il tonico, il latte detergente o semplicemente l’acqua micellare adatto alla propria pelle.

salviette struccanti
salviette struccanti – donna.nanopress.it

Coloro che hanno la pelle secca, possono utilizzare il latte detergente che va applicato sul viso asciutto e massaggiato. Poi, va pulito con un batuffolo di cotone imbevuto di tonico. Non solo elimina perfettamente il trucco, ma rende la pelle morbida al tocco e luminosa, ringiovanita.

Poi ci sono le creme struccanti, che sono indicate in particolare per le pelli normali, miste o grasse. Queste si applicano direttamente sulla pelle umida. Poi si possono risciacquare con acqua in pochi minuti.

Il tonico, si può usare sia la mattina che la sera. Si bagna un po’ di cotone e si strofina sul viso soltanto dopo averlo pulito. Rimuove eventuali tracce di trucco e allo stesso tempo rinforza la pelle.

E per concludere, l’acqua micellare, un altro prodotto facile da usare, metodo infallibile, veloce, che agisce anche in profondità. L’acqua micellare purifica la pelle, la idrata e rimuove lo sporco e le tracce di trucco senza aggredire la pelle.